Prodigio Ian Hutchinson poker all’Ulster GP e record 215,7 km/h di media!

Prodigio Ian Hutchinson poker all’Ulster GP e record 215,7 km/h di media!

Il 37enne britannico diventa Re delle corse su strada. BMW ha battuto l’attesissima Honda RC21V-S replica della MotoGP di Marquez

Commenta per primo!

Il britannico Ian Hutchinson, 37 anni, ha sbaragliato l’Ulster GP conquistando quattro trionfi in una sola giornata e stabilendo il nuovo primato sul giro del tracciato stradale di Dundrod a 215,791 km/h di media. Su stradine di campagna normalmente aperte al traffico!

Podio Superbike: da sinistra Anstey, Hutchinson e Dunlop
Podio Superbike: da sinistra Anstey, Hutchinson e Dunlop

L’Ulster GP è una delle competizioni su strada più celebri, ultima tappa del “trittico del rischio” che comprende la NorthWest 200, a metà maggio, e il Tourist Trophy, in giugno. Si corre sul tracciato di Dundrod, circa undici chilometri alle porte di Belfast (Irlanda del Nord). Fino al 1971 qui si correva il Motomondiale, Giacomo Agostini vi ha trionfato sette volte.

Bruce Anstey con la Honda RC213V-S Marquez Replica
Bruce Anstey con la Honda RC213V-S Marquez Replica

In una giornata (abbastanza) clemente dal punto di vista meteo Ian Hutchinson ha fatto il fenomeno firmando una strabiliante doppietta nella Superbike con la BMW-Tas. In entrambe le occasioni ha battuto in volata il neozelandese Bruce Anstey con la Honda RC213V-S, replica “stradale” della MotoGP di Marc Marquez. Doppio terzo posto per Michael Dunlop (BMW Hawk) che al TT era stato il grande rivale di Hutchison, strappandogli il successo nelle gara più importante, il Senior. All’Ulster però Hutcky si è preso la più sonora delle rivincite sbriciolando anche il primato su giro che resisteva da ben sei anni.

Hutchinson ha vinto anche la gara Superstock e una delle due sfide Supersport. Imprendibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy