National Trophy Vallelunga: Bandiera rossa, vince Alex Sgroi

National Trophy Vallelunga: Bandiera rossa, vince Alex Sgroi

La gara della 1000 viene fermata dopo cinque giri causa pioggia e a vincere è Alex Sgroi. Stefano Casalotti vince il titolo nella 600.

di Alessandro Palma

Come accaduto già nel CIV, anche le prime gare del National Trophy a Vallelunga sono state condizionate dalla pioggia, al punto che la gara della classe 1000 è stata fermata a metà dei 10 giri previsti.

PRIMA GIOIA PER SGROI – Le condizioni meteo hanno impedito un’eventuale ripartenza e per la classifica finale è stato preso come riferimento il quarto giro, al termine del quale era passato davanti a tutti Alex Sgroi (BMW NB Racing). Il giovane siciliano, che aveva conquistato la sua prima pole al Mugello, ha così conquistato la sua prima vittoria in carriera. Sgroi era caduto poco prima della bandiera rossa, ma il pilota è riuscito a ripartire e a rientrare ai box e questo gli ha poi consentito di tenersi la vittoria.

DUCATI V4 SUL PODIO – Dietro a Sgroi, sono arrivati sul podio Remo Castellarin (BMW Cast16 Corse) e Ivan Goi, che ha chiuso al terzo posto con la Ducati V4 del team Barni Racing. Quarto e quinto Alessandro Polita (BMW SB Corse) e Federico Boscolo Bisto (Ducati Grandi Corse), mentre Simone Saltarelli (Yamaha J. Angel Racing) ha chiuso sesto dopo essere partito dal fondo dello schieramento.

SALVADORI, CHE PECCATO! – Grande rammarico per Luca Salvadori (BMW Berclaz Racing): portatosi in testa con una grande partenza, il milanese è caduto al secondo giro mentre stava distanziando i suoi inseguitori e quindi è dovuto risalire dalle retrovie. Alla fine Salvadori ha chiuso all’ottavo posto e questo, insieme alle difficoltà avute da Federico D’Annunzio (solo 13°), gli consente di rimanere ancora in gioco per il titolo.

CAMPIONATO 1000 – L’interruzione della gara a metà dei giri previsti ha portato all’assegnazione di metà punteggio (12,5 punti al primo, 10 al secondo, 8 al terzo e così via) e ora in campionato D’Annunzio guida con 102,5 punti davanti a Salvadori (85) e Castellarin (78). Questi ultimi sono gli unici a potersi ancora giocare il titolo con l’abruzzese, mentre sono ormai fuori dai giochi Lanzi (71) e Polita (60,5).

NT 600: VINCE VELINI, CASALOTTI CAMPIONE – Se la gara del National Trophy 1000 è stata interrotta dopo pochi giri, si è invece svolta regolarmente quella della classe 600 (che l’ha preceduta nel programma) e a Stefano Casalotti è bastato un secondo posto per vincere il titolo in anticipo. A trionfare è stato invece uno strepitoso Alessio Velini, che dopo aver dominato la contesa dal primo all’ultimo giro è arrivato al traguardo con ben 35 (!) secondi di vantaggio sull’ex-Europeo Superstock 600. Veterano dai trascorsi nel Mondiale Superbike, “Veleno” ha festeggiato la sua prima affermazione stagionale davanti a Casalotti e ad Alessandro Bonecchi Borgazzi, terzo e al suo primo podio stagionale. Solo ottavo e decimo Michele Magnoni e Michael Coletti, unici piloti che potevano ancora battere Casalotti in campionato. In Moto2 vittoria per Yuri Noli, che in Gara 2 si giocherà il titolo con Giampaolo Carmeli.

 

Photo Credit: Marco Lanfranchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy