National Trophy Mugello 2: Griglie piene per il quinto round

National Trophy Mugello 2: Griglie piene per il quinto round

Il National Trophy si prepara a tornare in pista dopo la pausa estiva. Nella 1000 guida Federico D’Annunzio, ma occhio alla Ducati V4.

di Alessandro Palma

Il quinto round del Pirelli National Trophy 2018 si disputerà questo weekend all’autodromo internazionale del Mugello. Una cornice perfetta per il campionato ideato ed organizzato dal Moto Club Spoleto, che sta corrispondendo in pieno alle aspettative e che sta regalando agli appassionati gare incerte e spettacolari, com’è d’altronde nella migliore tradizione del National Trophy. Anche al Mugello griglie piene, composte da piloti che non hanno bisogno di presentazioni, e che si daranno battaglia su una delle piste più belle ed impegnative al mondo.

Iniziamo dalla 1000 Superbike, che vede saldamente in testa alla classifica Federico D’Annunzio su BMW. Il pilota di Pescara si è aggiudicato ben tre delle quattro gare sino a qui disputate e non è salito sul podio solo nel secondo round, disputato proprio al Mugello. Siamo certi che D’Annunzio vorrà colmare questa lacuna e consolidare il suo primato il classifica. In seconda posizione Lorenzo Lanzi che di punti ne ha accumulati 71, vincendo la gara disputata a maggio sulla pista toscana e salendo sul podio nelle due gare di Misano, concluse in terza posizione in quella di aprile e in seconda in quella di luglio. Reduce dalla gara dell’Europeo Stock 1000 disputata a Portimao, Luca Salvadori, che attualmente occupa il terzo posto con 65 punti, cercherà di recuperare nei confronti di D’Annunzio e Lanzi, per poi giocarsi tutto nell’ultimo e doppio appuntamento di Vallelunga a ottobre. Il campione uscente Remo Castellarin è quarto con 48 punti, seguito dal “pirata” Alex Polita con 45. Sesto e settimo posto per i due alfieri del team Barni Racing Ivan Goi (37 punti) e Luca Conforti (30 punti), che portano in pista la nuova Ducati Panigale V4.

Anche al Mugello, così come era accaduto a Misano, gli amanti dei motori a due tempi avranno modo di divertirsi, vista la presenza in pista della Suter MMX500 guidata da Fabrizio Lai, assistito dal team ufficiale dell’azienda svizzera. Il precedente appuntamento di Misano non si era concluso come Lai ed il suo team avevano sperato (ritiro in gara a causa di un banale problema elettrico) e quindi ci riproveranno al Mugello, con l’obiettivo di ben figurare, oltre che di proseguire il lavoro di sviluppo e di messa a punto della bellissima MMX50, dal “sound” inconfondibile.

Nella 600 Supersport in testa alla classifica troviamo Stefano Casalotti con 75 punti. Con la sua Yamaha R6 Casalotti si è aggiudicato tre delle quattro gare sino ad ora disputate, ma non ha un buon ricordo del Mugello, visto che nella gara di maggio non ha raccolto punti. Alle sue spalle, con 60 punti, c’è Michael Coletti, il vincitore della precedente gara disputata sulla pista toscana. Con tre gare ancora da disputare Coletti può ambire alla vittoria del titolo, così come il terzo in classifica Gennaro Romano che di punti ne ha 53. Con 75 punti ancora da assegnare non sono tagliati fuori nemmeno Christian Napoli ed il campione uscente Michele Magnoni, rispettivamente con 40 e 34 punti nel carniere.

Incertissima la classifica della Moto2 che vede al comando Andrea Bergamaschini con 75 punti, seguito da vicino da Giampaolo Carmeli con 73. Terzo posto per Yuri Noli, a sua volta in piena corsa per il successo finale.

Photo Credit: Moto Club Spoleto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy