Vittoria e addio di Jorge Lorenzo: “Ora è tardi per continuare con Ducati”

Vittoria e addio di Jorge Lorenzo: “Ora è tardi per continuare con Ducati”

Jorge Lorenzo conquista la prima vittoria in Ducati al Mugello e annuncia l’addio alla casa di Borgo Panigale. “La vittoria più dolce, ma è tardi per tornare indietro”.

di Luigi Ciamburro
Jorge Lorenzo

E’ la vittoria dell’orgoglio, del cuore e dell’addio. Jorge Lorenzo ritorna ad essere il ‘martillo’ di una volta, strappa con i denti la sua prima vittoria in sella alla Ducati e dimostra di saper essere ancora un campione all’altezza della classe regina. Dopo aver sfiorato la pole parte come un fulmine e si piazza davanti a tutti, dopo 7 giri scava un gap di mezzo secondo, dopo 11 giri il distacco diventa di 1″, dopo 19 giri gli inseguitori Dovizioso e Rossi sono ad oltre 3″. Il Mugello si rivela la “Lorenzo’s Land” e la bandiera a scacchi lascia spazio ad un pianto liberatorio, uno sfogo che attendeva da oltre un anno.

Non ho mai mollato, sono determinato, ho vissuto momenti duri perchè non ero abituato a finire 6°, 7° o 10°, però ho sempre pensato di poter vincere con questa moto. Sapevo che ci voleva tempo, peccato che Ducati mi abbia dato questi pezzi soltanto ora, sono sicuro che se me li avessero dati prima avrei preso molti podi e la prima vittoria sarebbe arrivata prima. Ora non serve a niente pensare al futuro, questa è la vittoria più dolce della mia carriera, sono felicissimo di vincere qua in casa Ducati, quindi stasera ci divertiamo”.

Non si tratta di una semplice modifica al serbatoio, ma di una serie di componenti che hanno saputo dare una marcia in più al maiorchino. Non sarà però sufficiente a tornare indietro, il dado è tratto e il ritorno in Yamaha è ormai scritto: “Sfortunatamente è troppo tardi, se i pezzi che mi hanno dato in questa gara o a Jerez me li avessero dati sei mesi prima i risultati sarebbero arrivati prima – ha detto Jorge Lorenzo a Sky Sport -. Gigi ha creduto in me ma troppo tardi, non al 100%. Un anno e mezzo fa gli ingegneri ci hanno provato a darmi una moto più in mio stile, in qualche aspetto l’hanno fatto, in altri aspetti no. Però alla fine casualmente l’ultimo pezzo che mi mancava è arrivato qua e la vittoria è arrivata“. Sul futuro in yamaha non si sbilancia: “Fra sette giorni saprete“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy