Valentino Rossi: “Le moto elettriche? Non mi piacciono”

Valentino Rossi: “Le moto elettriche? Non mi piacciono”

Il pluri campione del Mondo boccia la MotoE. Il mitico Tetsuya Harada sulla Energica a Motegi

di Redazione Corsedimoto
MISANO ADRIATICO, ITALY - SEPTEMBER 08: Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP signs autographs for fans during the MotoGP of San Marino - Qualifying at Misano World Circuit on September 8, 2018 in Misano Adriatico, Italy. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

C’è grande fermento in vista del debutto delle moto elettriche nel Motomondiale, ma con il rischio che la nuova tecnologia trovi un ambiente poco incline ad accettare la novità. Parlando con motorsport-total.com Valentino Rossi è stato categorico: “Non mi piacciono le moto elettriche, e neanche le auto. Il motorsport non ha niente a che vedere con l’elettrico”. Il pluri campione del Mondo è arrivato nei GP nel ’96, quando ancora il 2 tempi imperava. “Ho molta nostalgia, mi piaceva quel suono. E penso sempre che mi sarebbe piaciuto nascere prima e correre negli anni ’70, le moto erano molto elaborate, c’erano grandi piloti e l’ambiente delle corse era più facile”.

HARADA A MOTEGI – A dispetto dello scetticismo del pilota più seguito,  Dorna va avanti con la promozione della MotoE che anche nel prossimo GP a Motegi avrà una ribalta d’eccezione. Sulla Energica, per alcuni giri dimostativi, salirà l’ex iridato della 250 Tetsuya Harada, che pur essendosi ritirato a fine 2002 ha ancora grande fascino nel Sol Levante, e non solo. Del mitico Tetsuya abbiamo proposto un ricordo qui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy