Test Jerez MotoGP vs SBK: solo Hector Barbera davanti a Jonathan Rea

Test Jerez MotoGP vs SBK: solo Hector Barbera davanti a Jonathan Rea

MotoGP contro Superbike nei test di Jerez: a fine giornata solo Ducati Avinta è stata più veloce della Kwasaki ZX-10R

Prima giornata di test “misti” a Jerez: in pista non solo i piloti SBK (alcuni dei quali presenti sul tracciato spagnolo già da lunedì), ma anche diverse squadre MotoGP che cominciano una tre giorni di test, gli ultimi previsti quest’anno. Per questi ultimi il miglior tempo è di Hector Barbera, mentre il campione in carica Jonathan Rea mantiene il comando per le derivate di serie.

Dopo una mattinata iniziata su pista umida, le condizioni sono via via migliorate ed i programmi di lavoro si sono svolti senza intoppi. Verso le 15:30 lo spagnolo del team Avintia Racing prende la testa della classifica, limando poi ulteriormente il suo miglior tempo fino a 1:39.614 e chiudendo così davanti a tutti. A poco meno di due decimi da lui c’è il compagno di squadra Loris Baz, che precede le Ducati di Alvaro Bautista (l’ultimo pilota a scendere sotto il muro di 1:40) e Scott Redding, seguiti dalla prima Aprilia di Aleix Espargaro. In pista anche il tester Michele Pirro, che ha chiuso davanti ad Andrea Iannone, a circa mezzo secondo dalla vetta e unico pilota ufficiale Suzuki in pista, visto l’infortunio di Alex Rins che è stato sostituito dal tester Takuya Tsuda, mentre chiude l’armata Ducati Danilo Petrucci, ai suoi primi test in ottica 2017 dopo aver saltato quelli di Valencia. Per quanto riguarda Honda, presente a Jerez senza i due piloti ufficiali e Rabat, è Jack Miller il miglior pilota della casa giapponese, mentre KTM ha girato con un solo pilota ufficiale, Bradley Smith, oltre al tester Mika Kallio, più rapido dell’inglese oggi.

Come già successo ad Aragón, la prima piazza tra le derivate di serie è occupata ancora una volta dalla Kawasaki di Jonathan Rea, inseritosi anche tra il duo Avintia MotoGP in classifica combinata e decisamente più rapido di tutti gli altri piloti della sua categoria: Chaz Davies (secondo tra i piloti SBK), al lavoro assieme al compagno di squadra Marco Melandri su ciclistica e motore della Panigale, è a sette decimi dal campione in carica, anche se bisogna dire che il lavoro del duo Ducati sulla pista spagnola è iniziato solamente oggi. Stesso discorso anche per Yamaha, in azione con Alex Lowes ed il neo arrivato Michael van der Mark, mentre Lorenzo Savadori, alla sua terza giornata in sella alla Aprilia del team Milwaukee, ottiene il quinto tempo tra le derivate di serie.

I tempi MotoGP: 1. Barbera (Ducati) 1’39″614 (64 giri); 2. Baz (Ducati) 1’39″806 (55); 3. Bautista (Ducati) 1’39″862 (52); 4. Redding (Ducati) 1’40″085 (55); 5. Aleix Espargaro (Aprilia) 1’40″086 (45); 6. Pirro (Ducati) 1’40″092 (49); 7. Iannone (Suzuki) 1’40″146 (68); 8. Miller (Honda) 1’40″340 (48); 9. Petrucci (Ducati) 1’40″432 (58); 10. Abraham (Ducati) 1’40″484 (59); 11. Kallio (KTM) 1’41″889 (56); 12. Tsuda (Suzuki) 1’42″004 (67); 13. Smith (KTM) 1’42″362 (39); 14. Aoyama (Honda) 1’42″531 (68); 15. Sam Lowes (Aprilia) 1’43″021 (33).

I tempi SBK: 1. Rea (Kawasaki) 1’39″739 (60); 2. Davies (Ducati) 1’40″409 (68); 3. Sykes (Kawasaki) 1’40″611 (49); 4. Alex Lowes (Yamaha) 1’40″985 (49); 5. Savadori (Aprilia) 1’41″048 (61); 6. Melandri (Ducati) 1’41″288 (60); 7. Camier (MV Agusta) 1’41″456 (58); 8. Laverty (Aprilia) 1’41″692 (60); 8. van der Mark (Yamaha) 1’41″830 (84).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy