Test Brno, Andrea Dovizioso: “Ducati ha fatto un buon lavoro”

Test Brno, Andrea Dovizioso: “Ducati ha fatto un buon lavoro”

Andrea Dovizioso al termine del test MotoGP di Brno è soddisfatto del lavoro eseguito da Ducati in termini di aerodinamica. Nessun passo avanti sul telaio.

di Luigi Ciamburro
Andrea Dovizioso

Il lunedì di test a Brno si chiude con il 4° posto per Andrea Dovizioso e tre decimi di ritardo dal best lap di Marc Marquez (qui cronaca e tempi dei test). Ha effettuato prove comparative, per valutare la nuova carena aerodinamica già intravista nello scorso week-end, oltre a saggiare alcuni set-up inediti che non ha avuto modo di provare durante i Gran Premi. “Non abbiamo testato nulla di speciale. Abbiamo confrontato i nostri due telai e utilizzato la nuova carenatura aero. L’abbiamo fatto anche durante il weekend di gara. La differenza era piccola – ha affermato il forlivese come riporta Speedweek.com -. Ma è sempre difficile prevedere durante un weekend di gara. Non era chiaro. Dopo questo giorno di test c’è più chiarezza. Questo è importante perché conosciamo la direzione per il futuro“.

L’impressione della nuova carena alata è positiva anche se è difficile valutare i vantaggi reali solo in base ai dati di un tracciato. “Puoi confrontare velocità massima, bassa velocità e inclinazione alle impennate, ma ci sono punti in cui non puoi entrare nei dettagli. Pertanto, i vantaggi e gli svantaggi sono difficili da spiegare. Ma la mia impressione è positiva, la Ducati ha fatto un buon lavoro“, ha aggiunto Andrea Dovizioso. Nei giorni scorsi il Dovi ha compiuto dei progressi in termini di stile di guida e a quanto pare questa è la conquista più importante a breve termine. “Abbiamo capito qualcosa che ci aiuterà su ogni circuito. Ma ci manca qualcosa in termini di pneumatici posteriori. Dobbiamo lavorare su questo. Brno è stata una gara molto importante per noi. Ho combattuto contro Valentino e poi Marc e Jorge dall’inizio alla fine. Ho vinto. È stato molto bello“.

Fra quattro giorni si ritorna in pista al Red Bull Ring, una pista che con i numerosi rettilinei risulta sulla carta molto favorevole alle Ducati. “Mi aspetto più moto vicine a noi rispetto agli ultimi due anni, quindi tutto può succedere – ha detto Dovizioso a Sky Sport -. Sicuramente saremo veloci, ma mi aspetto Marc particolarmente veloce perchè l’anno scorso aveva meno potenza e se l’è giocata fino all’ultima curva“.

Scommetti con Johnnybet

Biglietti e offerte per il GP di Misano

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy