Red Bull Rookies Cup, Sachsenring, Gara 2: Can Öncü si impone sul fratello Deniz, 3° Salač

Red Bull Rookies Cup, Sachsenring, Gara 2: Can Öncü si impone sul fratello Deniz, 3° Salač

I due gemelli turchi protagonisti assoluto della lotta per la vittoria: questa volta è il leader in campionato a vincere, mentre è 3° Filip Salač.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si chiude un fine settimana tedesco letteralmente dominato dai gemelli Öncü, che mantengono ‘in famiglia’ anche la lotta per la vittoria in Gara 2: alla fine sarà Can Öncü a tagliare il traguardo davanti a Deniz, aumentando il vantaggio anche in classifica punti (ora ne ha 52 di margine), mentre vince la battaglia per il terzo posto Filip Salač.

Ottimo lo scatto di Can e Deniz Öncü, seguiti da Carrasco, Artigas, Salač e Yamanaka, mentre si complica la gara di Max Cook, scivolato dopo pochi giri e ripartito dal fondo, prima di rientrare al box e ritirarsi. Segnalata anche una partenza anticipata per Hernandez, con il giovane pilota costretto a scontare un ride through. Can Öncü cerca fin da subito di accumulare un buon margine di vantaggio, ma il gemello e Yamanaka in particolare non sono d’accordo e, lasciati indietro i rivali, provano a ricucire il distacco.

A 10 giri dalla fine si chiude la gara per entrambi i nostri portacolori, con il rientrante Patacca protagonista di un highside che provoca anche la caduta di Alfano (nessuna conseguenza per i due), mentre in testa è ormai un duello in famiglia tra gli Öncü, seguiti a distanza da Yamanaka, che però negli ultimi giri viene ripreso da Carrasco, Artigas e Salač, battaglieri protagonisti della lotta per la quarta piazza.

Si chiude il fine settimana con una nuova doppietta turca, ma stavolta è Can Öncü a precedere il fratello Deniz sulla linea del traguardo per appena un decimo. Vince la battaglia per il terzo gradino del podio Filip Salač, che chiude davanti ad Adrián Carrasco, Xavier Artigas e Ryusei Yamanaka, mentre in settima piazza c’è Carlos Tatay, che riesce ad imporsi su Sean Kelly, Steward García, Adriá Huertas e Barry Baltus.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy