MotoGP Lorenzo guastafeste “Uno dei giri più belli” Ma Rossi è lì

MotoGP Lorenzo guastafeste “Uno dei giri più belli” Ma Rossi è lì

L’iridato a Misano firma la pole 64 in carriera e proverà a scappare subito. Ma Rossi è lì accanto e velocissimo: sarà un duello stellare

Altro che psicologo, pilota in crisi e dimenticato dalla Yamaha. Sulla pista del “nemico” Jorge Lorenzo stampa un fantastico 1’31″868 che fa sobbalzare perfino lui. “Volevo essere aggressivo, ho fatto un giro rischiando più del mio solito” attacca il campione del Mondo. “Avevo già girato molto forte, così sono andato dentro carico, a ne è valsa la pena, è stato un tempo da non credere, uno miei giri migliori in carriera. La gara? Siamo cresciuti sessione dopo sessione e  forse possiamo migliorare ancora: cercherò di partire bene e scegliere il momento giusto in cui attaccare”.

ANTAGONISMO – Le tribune di Misano già ribollenti di giallo annunciano una giornata speciale. Valentino non deluderà e il secondo posto sembra il viatico ideale per giocarsi la vittoria che – Marquez permettendo – può ridare slancio alle ambizioni Mondiali. “Pomeriggio difficile, qualifica dura, ma durante il week end ho avuto gomme andate meglio e altre peggio, come tutti, e qui in qualifica con il secondo set secondo sono cresciuto e va bene. La prima fila qui è importante perché la pista è stretta ed è dura sorpassare. Dobbiamo mettere a posto ancora dei dettagli e soprattutto scegliere le gomme giuste per la gara. Jorge è andato forte, ha un buon passo ed è un candidato alla vittoria. Nel warm up si tratterà di decidere non solo le gomme, ma anche altre cose. In gara forse piove? Ma no, basta…speriamo sia asciutto”.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy