Rookies Cup: Harry Stafford “Voglio correre al Mugello”

Rookies Cup: Harry Stafford “Voglio correre al Mugello”

Parla lo sfortunato pilota inglese

Commenta per primo!

Giovane, piccino, ma con un cuore già da Leone. Harry Stafford, pilota inglese della Red Bull Rookies Cup protagonista di un brutto incidente nella gara d’apertura della stagione 2009, vuole correre il prossimo appuntamento al Mugello, a poco più di un mese dal suo tremendo crash. Rinfreschiamo la memoria: Gara 1 di Jerez, 2 maggio scorso. Al sesto giro Stafford perde il controllo della propria KTM RC125 alla curva “Dry Sac”, cade e viene travolto dall’incolpevole Florian Marino. Le condizioni sembravano subito gravissime, tanto che la gara è stata interrotta ed è stato trasportato (in coma) all’Ospedale di Cadice. Dopo le ulteriori analisi, al suo risveglio Stafford, sotto stretta osservazione, può dirsi fortunato: “solo” clavicola destra fratturata e trauma chiuso del torace.

Mi ricordo poco dell’incidente“, afferma Harry Stafford, “ma rivedendo la gara e l’incidente più volte ho capito che è stato solo sfortuna. Quanto a me adesso mi sento abbastanza bene, sono tornato finalmente a casa e penso già a correre al Mugello“.

Stafford, seguito dal Dottor Costa, ha ricevuto centinaia di messaggi di supporto in queste settimane, e non vede l’ora di tornare in pista magari già al Mugello. Va detto, tuttavia, che già lo scorso anno il giovane pilota britannico era stato fermo per infortunio diverse gare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy