Red Bull Rookies Cup: si torna in pista questo fine settimana a Brno

Red Bull Rookies Cup: si torna in pista questo fine settimana a Brno

Protagonisti per il titolo, protagonisti italiani

di Redazione Corsedimoto

Lo scorso anno a Brno si decise il campionato, con una splendida manche finale con Jakub Kornfeil, Sturla Fagerhaug e Daijiro Hiura in lizza per il titolo fino all’ultimo giro. Non andrà così il prossimo fine settimana: l’inserimento di Misano Adriatico nel calendario della Red Bull Rookies Cup ha posticipato di un mese i giochi-campionato, consentendo così ai giovanissimi talenti internazionali di poter dare il massimo al Masaryk Circuit senza dover pensare all’obiettivo più grande. Di sicuro nessuno si risparmierà, specialmente alla luce della tappa del Sachsenring del mese scorso con Jake Gagne autore di una esemplare doppietta che l’ha proiettato al vertice della classifica. Il talento americano, che si è “allenato” correndo anche nell’AMA SuperSport a Laguna Seca con le 600cc 4 tempi, vuole proporsi quale pilota da battere in Repubblica Ceca, da inseguitore a inseguito con ben 14 punti di vantaggio su Danny Kent, “pasticcione” al Sachsenring con la scivolata all’ultimo giro di gara 2. Ancora in corsa Daniel Ruiz, staccato a quota 93 contro i 117 di Gagne, più proibitiva la rimonta dello sfortunatissimo Daijiro Hiura, fermato da alcuni problemi tecnici nel corso del campionato. Ecco che senza più nulla da perdere possiamo rivedere il pupillo di Noboru Ueda tra i pretendenti alla vittoria a Brno, insieme ai nostri talenti italiani che nelle ultime uscite stagionali sono diventati presenza fissa delle posizioni di testa. Questo il caso di Kevin Calia, adesso sesto in campionato con il grande rammarico di gara 2 al Sachsenring, coinvolto nella caduta di Ruiz. Zero punti, ma un bel ruolino di marcia: tre quinti ed un secondo posto nelle ultime quattro manche. Il pilota imolese comanda la pattuglia tricolore della Rookies Cup affiancato da Alessio Cappella, 11° in classifica, a secco in Germania dove è riuscito anche a stare in testa alla corsa. Discorso similare per Alejandro Pardo, che non è riuscito a raccogliere quanto seminato, mentre per Niccolò Antonelli Brno rappresenta una buona occasione per fare esperienza confermandosi il miglior esordiente stagionale. In Repubblica Ceca come di consueto, tappe italiane del calendario a parte, due gare nel medesimo weekend con il classico programma: venerdì mattina prime prove libere, nel pomeriggio qualifiche ufficiali, una manche al sabato e una la domenica al termine delle attività del Motomondiale in attesa del gran finale di Misano Adriatico del prossimo 4 settembre. Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy