Red Bull Rookies Cup: il successo di Kevin Calia a Brno

Red Bull Rookies Cup: il successo di Kevin Calia a Brno

Un talento italiano al top nella Rookies

di Redazione Corsedimoto

Il motociclismo italiano lo seguiva con attenzione già da diverso tempo. Kevin Calia ha voluto spiegare pubblicamente le ragioni sabato 14 agosto a Brno, vincendo la sua prima gara nella Red Bull Rookies Cup, facendo suonare l’Inno di Mameli dopo oltre 3 anni dall’ultima affermazione nella categoria di Lorenzo Savadori. Quindici anni, nato a Castel San Pietro ma cresciuto a Imola, Calia è riuscito a conseguire l’obiettivo prefissato ad inizio stagione, la sua terza nella Rookies Cup, la “prima” dove ha potuto allenarsi costantemente prendendo parte anche al CIV da pilota ufficiale della Rumi. Già da diverse gare Kevin Calia, così come gli altri piloti italiani della categoria (Alessio Cappella, Alejandro Pardo e Niccolò Antonelli), era presenza fissa delle posizioni di vertice. Mancava soltanto quel “guizzo” per vincere, o meglio, un pò di fortuna che non guasta mai. Ad Assen in Gara 1 è rimasto a lungo in testa perdendo la volata per 78 miseri millesimi; al Sachsenring, dopo il 5° posto della prima manche, è stato coinvolto nella caduta di Daniel Ruiz davanti a sè quando era pronto alla bagarre. A Brno finalmente per il talento imolese tutto è andato per il verso giusto. Rimasto sempre nella top-3, si è ritrovato in testa dopo pochi giri costruendo un margine di vantaggio intorno ai 2″ da amministrare nelle conclusive tornate del Masaryk Circuit. Difficile vedere nella Red Bull Rookies Cup una “fuga” in solitaria, ma la determinazione ha spinto Kevin a dare il massimo per conquistare un successo prestigioso che lo ha collocato al 6° posto nella classifica di campionato, ma soprattutto tra i nomi da segnare in prospettiva futura. D’altronde il curriculum parla da sè: a 10 anni era già bi-campione italiano Minimoto con un titolo europeo all’attivo nel 2004. Da lì il passaggio successivo alle MiniGP vincendo la finale mondiale Metrakit in Spagna nel 2007, prima di passare alla Red Bull Rookies Cup nel 2008 allenandosi per quanto possibile con la Honda RS125 preparata da suo Padre nel CIV e nel Trofeo Honda nazionale. Quest’anno per Kevin la svolta, con Cristian Marocchi a seguirlo in prima persona, la maturità necessaria per puntare a dei buoni risultati nella Red Bull Rookies Cup. Allo stesso tempo acquista esperienza da pilota “professionista” sviluppando da pilota ufficiale il progetto della Rumi nel CIV 125, portando già la Gobbetto GP sul podio al Mugello (3°) in uno schieramento dominato dalle Aprilia. L’obiettivo per Kevin Calia adesso resta quello di chiudere nel migliore dei modi la stagione provando a vincere anche a Misano Adriatico, prima di programmare al meglio la stagione 2011 proseguendo in un percorso che l’ha portato a vincere a livello internazionale nella Red Bull Rookies Cup. Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy