Red Bull Rookies Cup Estoril Gara 2: Sissis batte Baldassarri per la vittoria

Red Bull Rookies Cup Estoril Gara 2: Sissis batte Baldassarri per la vittoria

Bel confronto nella seconda manche

Sedici giri in programma, ma ne sono bastati due per decretare vincitori e vinti di Gara 2 della Red Bull Rookies Cup a Estoril. Brad Binder, in testa, sbaglia in uscita dalla “Parabolica Interior” e vola a terra, aprendo le porte al confronto tra Arthur Sissis ed il nostro Lorenzo Baldassari per la vittoria. I due piloti hanno viaggiato appaiati per tutta la distanza di gara con il talento di San Severino Marche impossibilitato a tentare il sorpasso ai danni del pilota australiano, alla seconda vittoria stagionale e sempre più leader della classifica di campionato con 80 punti favorito anche dal forfait di Philip Ottl, assente a Estoril per l’infortunio rimediato nelle prove del campionato tedesco al Lausitzring.

Con questo risultato Lorenzo Baldassarri si ritrova in seconda posizione proprio all’inseguimento di Sissis (80 punti contro 53), mostrando di esser senza dubbio il miglior “rookie tra i rookies” cogliendo il secondo podio in 4 gare disputate nella categoria aspettando la prossima tappa in programma a Silverstone tra poco più di un mese. Con Binder fuori dai giochi, sul podio ha concluso Xavier Pinsach, abile a sfruttare la scivolata all’ultimo giro del finlandese Joakim Noemi coinvolgendo in questa disavventura anche Alan Techer (4°).

Per completare il bilancio dei piloti italiani, Andrea Migno è stato costretto al ritiro centrato da Willi Albert. Più fortunati Kevin Arginò, 10° dopo il quarto posto conseguito in Gara 2 a Jerez, e Stefano Valtulini che raccoglie due punticini in questa sua seconda esperienza nella Red Bull Rookies Cup.

Cronaca di Gara

Al via Brad Binder conserva la pole, resta primo alla staccata della prima curva davanti a Baldassarri, Sissis, Albert, Pinsach, Lopes, Techer con Migno 8°, Arginò 14° e Valtulini 19°. Praticamente già al primo giro si prende coscienza della superiorità del terzetto di testa che, come in Gara 1, allunga in poche curve sull’agguerrito gruppetto degli inseguitori. Nella lotta per il primato Arthur Sissis decide di rompere subito gli indugi passando alla curva “Orelha” Baldassarri per la seconda posizione, chiudendo il primo giro alle spalle di Binder. Subito fuori giro Max Enderlein e Hafiq Azmi, probabilmente giunti al contatto al tornantino “Gancho”.

Nessuna sostanziale novità, ma al secondo giro si registra il colpo di scena che caratterizzerà la contesa: Brad Binder, leader con 8 decimi di margine su Sissis e Baldassarri, sbaglia in uscita dalla “Parabolica Interior” e vola a terra. Ripartirà per concludere soltanto 17° doppiato di tre giri dopo una prolungata sosta ai box, perdendo per strada punti preziosi per la classifica di campionato.

Se ne avvantaggiano Arthur Sissis e Lorenzo Baldassarri, a braccetto in fuga staccando di 4″ il gruppo in bagarre per il terzo gradino del podio con Techer, Niemi, Lopes, Pinsach, non Aaron Espana penalizzato da un “ride through” per partenza anticipata. Nel frattempo completano Kevin Arginò, decimo in rimonta, e Andrea Migno, 9° prima di esser centrato in pieno da Willi Albert alla staccata della curva “Orelha” a 9 giri dalla bandiera a scacchi: fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota di Cattolica.

Giunti al 9° dei 16 giri previsti Sissis guadagna un minimo margine su Baldassarri grazie al giro più veloce della gara in 1’51″383, non possono nulla invece Techer, Lopes, Pinsach e Niemi che continuano a confrontarsi senza esclusione di colpi per la terza posizione. Tra i due capoclassifica c’è una sorta di “elastico”, Baldassarri riesce a rispondere al tentativo di fuga del giovane collega: le prova tutte, ma resta la sua ombra ed è costretto ad accontentarsi della seconda posizione. Per il terzo posto la lotta ad eliminazione premia Xavier Pinsach dopo il KO dell’idolo di casa Ivo Lopes (a 3 giri dalla bandiera a scacchi) e di Joakim Niemi, scivolato alla “Gancho” all’ultimo giro coinvolgendo nell’errore anche Alan Techer (4°). Per completare il bilancio tricolore c’è Kevin Arginò 10° beffato in volata dal rimontante Espana e Flitcroft, due punticini per Stefano Valtulini che chiude 14°.

Red Bull MotoGP Rookies Cup 2011
Estoril, Classifica Gara 2

01- Arthur Sissis – AUS – 16 giri in 29’57.014
02- Lorenzo Baldassarri – ITA – + 0.867
03- Xavier Pinsach – SPA – + 13.670
04- Alan Techer – FRA – + 14.396
05- Joe Roberts – USA – + 25.215
06- Lukas Trautmann – AUT – + 25.219
07- Joakim Niemi – FIN – + 27.143
08- Aaron Espana – SPA – + 28.016
09- James Flitcroft – GBR – + 28.787
10- Kevin Arginò – ITA – + 28.878
11- Tomas Vavrous – CZE – + 28.948
12- Kyle Ryde – GBR – + 29.632
13- Josep Garcia – SPA – + 50.200
14- Stefano Valtulini – ITA – + 1’43.694
15- Hafiq Azmi – MAL – + 1’53.389
16- Max Enderlein – GER – a 2 giri
17- Brad Binder – RSA – a 3 giri

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy