Red Bull Rookies Cup Estoril Gara 2: doppietta per Deroue, nuovo leader

Red Bull Rookies Cup Estoril Gara 2: doppietta per Deroue, nuovo leader

Rimonta per Philipp Öttl

Commenta per primo!

Vittoria, doppietta, leadership di campionato. Scott Deroue, giovane promessa del motociclismo olandese alla sua seconda stagione di presenza nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, ha ribadito il successo di Gara 1 riuscendo a conquistare la vittoria anche nella gara di domenica 6 maggio, sufficiente per portarsi a quota 56 punti al comando della classifica generale dopo i primi 2 round della stagione 2012. Rimasto costantemente nel gruppo di testa, Deroue ha gestito la situazione facendosi trovare pronto al responso del photofinish nella concitata volata finale: nonostante lo “zizzagare” di Öttl è transitato con 16 millesimi di vantaggio all’esposizione della bandiera a scacchi, festeggiando il primo “double” in carriera nel monomarca che affianca nei principali round europei il Motomondiale.

Se Deroue centra la seconda vittoria di fila, con il secondo posto il figlio d’arte Philipp Öttl rientra in corsa per la leadership a soli 5 punti dal pilota olandese, seguito da Karel Hanika, vera rivelazione di questo primo scorcio di campionato all’esordio assoluto nella serie promossa da Red Bull, KTM e Dorna Sports. Con l’idolo di casa Ivo Lopes fuori gioco (travolto da Bradley Ray alla “Parabolica Interior”, teatro del celebre crash tutto in casa HRC tra Hayden e Pedrosa del GP 2006), c’è stato spazio nella top-5 anche per il campione britannico 125 GP in carica Kyle Ryde (4°) e l’americano Joe Roberts (5°), dal rendimento decisamente in crescita rispetto alla scorsa stagione.

Week-end difficile/sfortunato invece per i nostri portabandiera. Il campione in carica Lorenzo Baldassarri, presentatosi a Estoril da capoclassifica di campionato grazie alla strepitosa vittoria conseguita in Gara 2 a Jerez de la Frontera, chiude in 10° piazza ritrovandosi ora a -15 dal leader Deroue nella graduatoria provvisoria della RBRC 2012. Progressi significativi e qualche punticino all’attivo per Stefano Manzi (12°), Nicolò Castellini (13°), di poco fuori dalla zona punti Filippo Scalbi, 17esimo. Per tutti possibilità di rifarsi tra un mesetto a Silverstone il 16-17 giugno prossimi.

Cronaca di Gara

Condizioni climatiche ottimali per la seconda e conclusiva manche della Red Bull MotoGP Rookies Cup al Circuito do Estoril, scatta dalla poles l’idolo di casa Ivo Lopes con accanto in prima fila Karel Hanika e Bradley Ray, il Campione in carica e capoclassifica di campionato Lorenzo Baldassarri 12°, Nicolò Castellini 15°, Stefano Manzi 21°, Filippo Scalbi 22°. Allo spegnimento del semaforo è tuttavia Florian Alt ad avere il miglior spunto, conquista il comando davanti ad Hanika e Deroue, ma alle loro spalle si registra subito il primo crash: per un contatto si ritrovano a terra Perez, Albert, Danilo ed Espana, quest’ultimo riuscirà a riprendere il via della pista seppur staccatissimo dal gruppo di testa. Senza ulteriori scossoni si chiude il primo giro con Alt e Hanika a contatto, poco staccati Ryde, Deroue, Ray, Lopes, Roberts, Ottl e Trautmann, fuori dalla top-10 i nostri portabandiera: Baldassarri è 11°, Manzi 14°, Castellini 17°, Scalbi 18°.

Prevedibilmente gruppo compatto con Hanika che di scia (in rettilineo) e di scattata (alla prima curva) conquista il comando delle operazioni al terzo giro, salvo trovar la pronta-risposta di Alt alla “Parabolica Interior” con un prodigioso sorpasso all’esterno. Stesso punto, 1 giro più tardi, secondo colpo di scena della contesa: in puro stile Hayden-Pedrosa del GP 2006 della top class, Bradley Ray esagera in staccata e travolge l’incolpevole Ivo Lopes. Il britannico riuscirà a ripartire, non l’idolo di casa comprensibilmente deluso per l’amaro epilogo del week-end. Senza due degli attesi protagonisti la corsa presenta ora un gruppo di testa a 6 piloti, composto nell’ordine da Ryde, Alt, Hanika, Deroue, Roberts e Ottl in rimonta, dietro gli italiani recuperano qualcosina: Baldassarri arpiona la 10° piazza, Manzi è 12°, Castellini 13°, Scalbi 17°.

Giunti al 6° giro, all’uscita della curva 3 Ottl sbacchetta visibilmente ritrovandosi ben oltre il cordolo di contenimento, con il risultato di lasciar lì 1″5 perdendo momentaneamente il contatto con il quintetto in fuga. Per sua fortuna, la lotta fratricida per la leadership gli consente di recuperare il gap di svantaggio, anche grazie ad un eccellente 1’51″039 in questo momento il giro più veloce della corsa. Se al 10° delle 16 tornate previste Ottl si è ricongiunto ai 5 capo-classifica, là davanti Alt e Hanika a braccetto provano a scappare. Proposito decisamente ambizioso, tanto che in men che non si dica Ottl in 2 giri prima passa Hanika e, poco più tardi, guadagna la leadership con un deciso sorpasso sul proprio connazionale Florian Alt alla staccata della 1° curva.

Il countdown recita “4 laps to go”, altro momento decisivo di questa seconda manche a Estoril: all’uscita della terza curva Alt è autore di una vistosa imbarcata, si riporta in traiettoria salvo giungere al contatto con Hanika che transitava in quel momento. Un altro “big” della Rookies Cup saluta la compagnia (consolato ai box da Alex Hofmann), medesima sventura per Marcos Ramirez grande protagonista settimana scorsa a Jerez de la Frontera.

A due giri dal termine prime prove di volata con Ottl che ha una strategia ben definita: zizzagare in pieno rettilineo dei box non 1, bensì in 2 distinte occasioni. Manovra al limite del regolamento, ma sarà la carta vincente? La risposta soltanto all’ultimo giro: Ottl si sposta tutto a destra, ma Deroue guadagna quello spunto necessario per transitare per primo sul traguardo con soli 16 millesimi di vantaggio, 104 su Karel Hanika terzo a completare il podio. A 1″ chiude quarto Ryde, primo tra i piloti italiani è Lorenzo Baldassarri, 10° a precedere Stefano Manzi (12°), Nicolò Castellini (13°), fuori dalla zona punti Filippo Scalbi (17°).

Red Bull MotoGP Rookies Cup 2012
Estoril, Classifica Gara 2

01- Scott Deroue – NED – KTM RC 125 – 16 giri in 29’54.011
02- Philipp Ottl – GER – KTM RC 125 – + 0.016
03- Karel Hanika – CZE – KTM RC 125 – + 0.104
04- Kyle Ryde – GBR – KTM RC 125 – + 1.092
05- Joe Roberts – USA – KTM RC 125 – + 1.613
06- Jorge Martin – SPA – KTM RC 125 – + 13.525
07- Hafiq Azmi – MAL – KTM RC 125 – + 18.061
08- Lukas Trautmann – AUT – KTM RC 125 – + 18.086
09- Aaron Espana – SPA – KTM RC 125 – + 23.911
10- Lorenzo Baldassarri – ITA – KTM RC 125 – + 24.516
11- Livio Loi – BEL – KTM RC 125 – + 26.786
12- Stefano Manzi – ITA – KTM RC 125 – + 26.833
13- Nicolò Castellini – ITA – KTM RC 125 – + 27.148
14- Yui Watanabe – JPN – KTM RC 125 – + 28.924
15- Willi Albert – GER – KTM RC 125 – + 33.665
16- Jordan Weaving – RSA – KTM RC 125 – + 49.724
17- Filippo Scalbi – ITA – KTM RC 125 – + 49.948
18- Diego Perez – ITA – KTM RC 125 – + 1’12.501
19- Bradley Ray – GBR – KTM RC 125 – + 1’47.268

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy