Red Bull Rookies Cup Assen Gara 1: vittoria in volata per Lorenzo Baldassarri

Red Bull Rookies Cup Assen Gara 1: vittoria in volata per Lorenzo Baldassarri

Beffa Sissis ed è il nuovo leader

Commenta per primo!

La seconda vittoria consecutiva ed in carriera nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, ma per Lorenzo Baldassarri già la più bella e, allo stesso tempo, sofferta e significativa. Vuoi per la rimonta che lo ha visto recuperare 3″ in 4 giri ai danni del fuggitivo Arthur Sissis dopo un vero e proprio “rodeo” in uscita dall’ultima variante resa insidiosa dall’asfalto bagnato dalla pioggia, vuoi per il doppio-sorpasso all’ultimo giro che gli è valso lo spunto in volata per soli 12 millesimi nei confronti del pilota australiano per 25 punti utili per il riaggancio in di campionato.

Con questa affermazione Baldassarri si ritrova a pari punti proprio con Arthur Sissis in testa alla classifica di campionato, il tutto nella personale stagione d’esordio nel monomarca che dal 2007 affianca sui principali tracciati europei il Motomondiale. Il nostro portabandiera al TT Circuit Van Drenthe di Assen ha messo in mostra talento e determinazione con la possibilità di bissare questo trionfo domani nella seconda gara in programma alle 10:25 dove altri italiani sono attesi protagonisti.

Se James Flitcroft, autore della pole position, è riuscito a vincere il confronto diretto con Ivo Lopes per il terzo gradino del podio, Kevin Arginò si conferma tra i piloti più veloci in condizioni di scarsa aderenza chiudendo al sesto posto in piena bagarre con un rimontante Lukas Trautmann (vincitore di Gara 1 a Silverstone) ed il figlio d’arte Philipp Ottl.

Poca fortuna per Stefano Valtulini, 12° dopo qualifiche (disputate questa mattina) da protagonista, mentre Andrea Mignò ha mancato la zona punti concludendo in 19° posizione a completare il bilancio di una nuova gara da incorniciare per Baldassari e per tutto il giovane movimento del motociclismo tricolore.

Cronaca di Gara

Pista bagnata, distanza di gara ridotta da 16 a 14 giri con James Flitcroft autore della pole position per poco più di 7 centesimi nei confronti di Tomas Vavrous ed il nostro Kevin Arginò, mentre Lorenzo Baldassarri scatterà dalla quinta posizione, sesto Stefano Valtulini, ventiduesimo Andrea Migno. Allo spegnimento del semaforo è tuttavia Vavrous ad avere lo spunto migliore, riesce a guadagnare subito il comando delle operazione e a mettere tra sè e gli avversari 1 secondo alla chiusura del primo giro.

Alle sue spalle si nota Lorenzo Baldassarri, subito secondo tirandosi dietro il rivale nonchè leader della classifica di campionato Arthur Sissis con Kevin Arginò scivolato in ottava piazza, Stefano Valtulini 13°, Andrea Migno a ridosso della zona punto Andrea Migno, 16°. Non conclude il primo giro Max Enderlein, caduto rovinosamente all’ultima variante con la sua KTM che va contro il muretto opposto ai box. Al secondo giro Baldassarri in 2’08″703 è il pilota più veloce in pista, aggancia insieme a Sissis il leader di gara Vavrous proponendo un bel confronto per il primato; niente da fare invece per Pinsach, Lopes ed il poleman Flitcroft, in lotta per la quarta posizione seppur staccati di 2″ dalla vetta.

Giunti al terzo giro Arthur Sissis a sorpresa rompe gli indugi, passa in sequenza Baldassarri e Vavrous portandosi al comando; il pilota ceco abbozza una replica, ma con il risultato di ritrovarsi a terra all’ingresso della “De Bult”: ripartirà, ma soltanto in 20° posizione lasciando a Sissis e Baldassarri il confronto per la vittoria. Agli avversari restano le briciole o poco più, con Lopes che si porta in terza piazza costringendo Xavier Pinsach all’errore al quinto giro incappando in una scivolata senza conseguenze che apre le porte a Kevin Arginò ora in quinta posizione, non a Brad Binder protagonista di un’escursione nelle vie di fuga.

Con Alan Techer 15° a seguito di scivolata al tornante “Strubben”, prosegue il duello tra Sissis e Baldassarri per il primato non prima di un “rodeo” che vede nostro malgrado protagonista il pilota italiano: in uscita dall’ultima variante Lorenzo apre il gas della propria KTM, la moto si intraversa e per un vero e proprio guizzo “Alla Mamola” resta in sella pagando dazio con 3″ persi per questa manovra quando mancano cinque giri alla bandiera a scacchi.

Il nostro portabandiera cerca di recuperare lo svantaggio dalla vetta, è nettamente il più veloce in pista con una sequenza di riferimenti cronometrici particolarmente interessanti (2’05″986, 2’06″230, 2’05″412, 2’03″496 al penultimo giro) e si presenta all’ultima tornata del TT Circuit Van Drenthe con soltanto poco 1″203. C’è il riaggancio, c’è addirittura il sorpasso con una prodigiosa staccata alla “Stekkenwal”: Sissis resta sorpreso da questa manovra, replica subito nel cambio di direzione della “Hoge Heide”, ma all’ultima variante controreplica di Baldassarri che si riprende la prima posizione difesa al fotofinish per 12 miseri millesimi. Seconda vittoria consecutiva, leadership di campionato a pari merito con Sissis, sul podio il poleman James Flitcroft davanti a Lopes, Trautmann protagonista di una buona rimonta, sesto è Kevin Arginò con Stefano Valtulini 12°, Andrea Migno doppiato 19°. Domani alle 10:25 Gara 2.

Red Bull MotoGP Rookies Cup 2011
Assen, Classifica Gara 1

01- Lorenzo Baldassarri – ITA – 14 giri in 29’41.125
02- Arthur Sissis – AUS – + 0.012
03- James Flitcroft – GBR – + 16.338
04- Ivo Lopes – POR – + 16.929
05- Lukas Trautmann – AUT – + 26.455
06- Kevin Arginò – ITA – + 26.699
07- Philipp Ottl – GER – + 27.065
08- Joakim Niemi – FIN – + 35.144
09- Scott Deroue – NED – + 39.729
10- Brad Binder – RSA – + 43.014
11- Hafiq Azmi – MAL – + 46.650
12- Stefano Valtulini – ITA – + 47.211
13- Joe Roberts – USA – + 55.790
14- Willi Albert – GER – + 1’01.998
15- Javier Orellana – GBR – + 1’02.250
16- Tomas Vavrous – CZE – + 1’02.440
17- Florian Alt – GER – + 1’13.691
18- Aaron Espana – SPA – a 1 giro
19- Andrea Migno – ITA – a 1 giro
20- Kyle Ryde – GBR – a 1 giro
21- Deni Cudic – AUT – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy