Red Bull Rookies Cup: 18 talenti italiani e 2 sammarinesi alle selezioni 2015

Red Bull Rookies Cup: 18 talenti italiani e 2 sammarinesi alle selezioni 2015

Da domani a Guadix

Commenta per primo!

Ben 109 talenti del motociclismo internazionale in rappresentanza di 30 differenti nazioni a caccia di un’opportunità unica: rientrare tra i 12 piloti selezionati per competere l’anno prossimo nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, monomarca formativo per il terzo anno su base KTM RC 250 R che affianca nei principali round europei il Motomondiale. Una serie che, dal 2007 a questa parte, ha prodotto tanti nomi attuali protagonisti della serie iridata, alcuni dei quali volti noti del panorama motociclistico tricolore: da Lorenzo Savadori (vincitore della prima gara disputatasi nel 2007 a Jerez de la Frontera) passando per Lorenzo Baldassarri (Campione 2011), fino ad arrivare ai più recenti casi di Enea Bastianini (due vittorie nel 2013), Niccolò Antonelli, Andrea Migno e Stefano Manzi, tutti nomi che vedremo al via del Mondiale Moto3 2015.

La Red Bull MotoGP Rookies Cup, promossa ed organizzata da Red Bull, KTM AG e Dorna Sports, nella tre-giorni di selezioni ufficiali in agenda per la prima volta a Guadix (Spagna) dal 14 al 16 ottobre prossimi individuerà dodici talenti che andranno ad affiancare i piloti confermati dalla stagione 2014 (tra questi Fabio Di Giannantonio, miglior ‘Rookie tra i Rookies’ del campionato appena conclusosi ad Aragon) per uno dei schieramenti di giovanissimi ‘da scrutinare’ tra i più competitivi che si ricordino nell’ultimo periodo.

Seguiti e valutati nei tre giorni dal ‘comitato direttivo’ formato da Gust Auinger, Harald Bartol, Peter Clifford e Daniel Ribalta, i 109 talenti nelle giornate di martedì 14 e mercoledì 15 ottobre scenderanno in pista per una prima ‘pre-selezione’ dalla quale usciranno una trentina di nomi che, giovedì 16 ottobre, si contenderanno i 12 posti in palio per il 2015. I criteri per esser ammessi alla Rookies Cup non riguarderanno prettamente la velocità e ‘manetta’ evidenziata nei tre giorni di prove, ma anche (e soprattutto) attitudine, potenziale e crescita mostrata nelle varie sessioni in pista.

Tra questi 109 piloti invitati alle selezioni, con orgoglio possiamo vantare una ‘spedizione’ di tutto rispetto, senza dubbio (per talento e risultati conseguito) la più competitiva rispetto alle altre nazioni rappresentate. Ben 18 italiani e 2 sammarinesi saranno infatti presenti a Guadix, di fatto gran parte dei protagonisti del CIV tra Moto3, Sport Production e, soprattutto, PreMoto3 (125/250): in rigoroso ordine alfabetico Tony Arbolino, Marco Bezzechi, Omar Bonoli, Mattia Casadei, Manuel Doria, Dennis Foggia, Filippo Fuligni, Yari Montella, Stefano Nepa, Francesco Pastore, Gabriele Ruiu, Kevin Sabatucci, Nicholas Spinelli, Fabio Spiranelli, Walter Sulis, Alex Triglia, Celestino Vietti Ramus, Kevin Zannoni più i sammarinesi Alex Fabbri e Andrea Zanotti.

A tutti loro indistintamente un doveroso ‘in bocca al lupo’, nella speranza di passare questo primo ‘esame’ per un avvenire di successo nella Red Bull Rookies Cup cercando di ripetere le gesta di alcuni nomi noti del Motomondiale come Johann Zarco, Luis Salom, Jakub Kornfeil, Danny Kent ed il terzetto formato da Miguel Oliveira, Brad Binder e Karel Hanika, tre piloti di ‘scuola Rookies Cup’ che nel 2015 difenderanno i colori Red Bull KTM Ajo nel Mondiale Moto3.

I 109 talenti invitati alle selezioni di Guadix per nazionalità

Argentina: Emanuel Aguilar

Australia: Mark Chiodo, Lachlan Epis, Hunter Ford, Nicholas Liminton e Lawson Walters

Belgio: Mickael Coupe e Martin Vanhaeren

Brasile: Renzo Ferreira e Meikon Gohara

Canada: Milan Jablan

Croazia: Martin Vugrinec

Repubblica Ceca: Jiri Mrkyvka, Filip Salac e Romana Tomaskova

Finlandia: Patrik Pulkkinen

Francia: Bryan Castan, Dorian Daré, Enzo De La Vega, Alexandre Juanes e Antoine Thouzet

Germania: Alex Börner, Tim Georgi, Pedro John, Stefanie Köberle, Matthias Megle, Kevin Orgis, Christian Stange e Lukas Tulovic

Grecia: Dimitris Karakostas e Panagiotis Papapavlou

Guatemala: Jose Roberto Mazariegos

Ungheria: Alexander Somosi

Irlanda: Aaron Clifford, Caolán Irwin e Richard Kerr

Italia: Tony Arbolino, Marco Bezzechi, Omar Bonoli, Mattia Casadei, Manuel Doria, Dennis Foggia, Filippo Fuligni, Yari Montella, Stefano Nepa, Francesco Pastore, Gabriele Ruiu, Kevin Sabatucci, Nicholas Spinelli, Fabio Spiranelli, Walter Sulis, Alex Triglia, Celestino Vietti Ramus e Kevin Zannoni

Giappone: Syun Kamei

Macedonia: Argetim Ramadani

Messico: Adolfo Delgado

Olanda: Ruben Doorakkers, Walid Soppe, Dijim Ulrich e Ryan Van De Lagem

Polonia: Marceli Bezulski

Portogallo: Pedro Barbosa e David Ferreira

Russia: Petr Akimov

San Marino: Alex Fabbri e Andrea Zanotti

Sud Africa: Troy Bezudenhout, Luca Coccioni e William Friend

Spagna: Marc Alcoba, Manel Bigorda, Andoitz Bonilla, Noelia Chaves, Jose Luis Di Dio, Joan Díaz, Illan Fernandez, Raul Fernandez, Rufino Florido, Lucas Gallego, Hector Garco, Jorge Hernandez, Marc Luna, Miguel Parra, Mika Pere, Francesc Pérez, Gerard Riu, Alex Toledo, Dijim Ulrich e Aleix Viu

Svezia: Johnny Rotvik

Svizzera: Laura Rodriguez

Ucraina: Mykyta Kalinin

Regno Unito: Daniel Booth, Jordan Boyle, Liam Delves, Adam Hartgrove, Cameron Horsman, Rory Skinner, Thomas Strudwick, Myles Wasley e Aaron Wright

USA: Ruben Caserez, Gabriel Martinez, Anthony Mazziotto, Joshua Serne, Ashton Yates, Daniel Costilla e Gabriel Hernandez

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy