Moto3: ufficiale il taglio dei costi dal 2015 per telaio e motori

Moto3: ufficiale il taglio dei costi dal 2015 per telaio e motori

85 mila euro per il telaio, 60 mila per 6 motori

Commenta per primo!

A seguito di un incontro della “Grand Prix Commission” dello scorso 10 dicembre a Madrid alla presenza di Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna), Ignacio Verneda (Direttore Esecutivo FIM Sport), Herve Poncharal (Presidente IRTA), Takanao Tsubouchi (MSMA), Javier Alonso (Dorna), Mike Trimby (IRTA) e dei rappresentanti delle tre case motociclistiche attualmente impegnate nella categoria (KTM, Honda, Mahindra) sono state ratificate delle modifiche al regolamento della classe Moto3 per la stagione 2015 volte al contenimento dei costi.

L’obiettivo, condiviso da tutte le parti chiamate in causa, è stato quello di riportare la Moto3 alla filosofia di categoria “entry level”, con costi contenuti senza chiare distinzioni tra squadre/piloti ufficiali e “clienti”.

A partire dalla stagione 2015 le case costruttrici impegnate (KTM/Husqvarna, Honda e Mahindra) si sono impegnate a rispettare un “tetto costi” di 60.000 euro per quanto concerne un “pacchetto” di 6 motori per ciascun pilota al via, esclusi i costi del cambio (1.500 euro ciascuno).

Scende invece a 85.000 euro/anno il costo massimo del telaio, definito oggi “rolling chassis” (esclusi motore, centralina elettronica, datalogger e transponder), comprensivo di aggiornamenti (1 massimo a stagione in corso).

Il “rolling chassis” potrà esser fornito alle squadre soltanto da uno dei costruttori impegnati nella categoria, con la possibilità per i team di utilizzare comunque telai delle precedenti stagioni. Le case costruttrici dovranno presentare la domanda di “fornitura delle moto” per la stagione 2015 entro e non oltre il 31 agosto: di conseguenza le squadre avranno tempo di effettuare ordini alle case entro il 15 settembre 2014, con la conferma di accettazione degli ordini stessi entro il 30 settembre. In caso di mancato accordo (ordine non accettato dalle case), le squadre potranno successivamente negoziare con altre case costruttrici.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy