Moto3 Sachsenring Gara: Rins “beffa” Salom per la vittoria

Moto3 Sachsenring Gara: Rins “beffa” Salom per la vittoria

Secondo successo per il pilota KTM Monlau, Salom leader

Commenta per primo!

C’è voluto il Sachsenring ed un Alex Rins in gran forma per fermare la sequenza di tre vittorie consecutive di Luis Salom nel mondiale Moto3. Il pupillo di Emilio Alzamora, portacolori del Monlau Competición oggi “Team Estrella Galicia 0,0”, ha trovato una contromisura all’ormai collaudata strategia di gara del pilota maiorchino valsa la vittoria negli ultimi tre Gran Premi disputatisi dal Mugello ad Assen passando per Barcellona. Passato, secondo consuetudine, in testa a 4 giri dal termine, l’ultimo Campione nella storia del CEV 125 GP e “Rookie of the Year” del mondiale Moto3 2012 ha trovato il modo di riacciuffare la KTM #39 del maiorchino sferrando l’attacco all’ultimo giro e nel punto tradizionalmente “decisivo”: la “Sachsen Kurve”. Chirurgico sorpasso, chiuse tutte le porte alla successiva “Queckenberg”, così il 17enne pilota catalano ha costruito la seconda affermazione stagionale ed in carriera nel Motomondiale dopo il successo conseguito lo scorso mese di aprile al Circuit of the Americas di Austin.

Bellissima affermazione per Rins, ma che non cambia molto per quanto concerne la classifica di campionato. Grazie all’ennesimo piazzamento a podio (8 nelle prime 8 gare comprensivi di quattro vittorie) Luis Salom archivia la prima parte della stagione con 30 lunghezze di vantaggio sull’alfiere KTM Monlau, 14 a scapito di Maverick Vinales nuovamente terzo sul traguardo a completare il solito podio della “entry class” monopolizzato dalla KTM e dai tre migliori esponenti della “Cantera” del motociclismo iberico. Con questi tre grandi protagonisti della formula 250cc 4 tempi, c’è stato ben poco da fare per gli altri: Miguel Oliveira ha condotto la Mahindra al quarto posto vincendo la volata per la “medaglia di legno” con Alex Marquez (KTM Monlau) ed il proprio compagno di squadra Efren Vazquez, chiude settimo in solitaria e da miglior “Hondista” Jack Miller, protagonista delle prime fasi di gara con la FTR Honda M313 del sodalizio Caretta Technology/Racing Team Germany.

Gli italiani? Due soltanto in zona punti. Dopo ottime qualifiche Romano Fenati ha condotto la FTR Honda del San Carlo Team Italia in tredicesima posizione, a punti (1) anche Niccolò Antonelli (15°), ha concluso 20° Matteo Ferrari con Alessandro Tonucci 26° e Francesco Bagnaia 30° dopo un’escursione fuori pista e qualche problema imprevisto. A terra nelle prime fasi di gara invece Lorenzo Baldassarri, in evidenza nelle prove, ora chiamato a rifarsi tra un mese quando si tornerà in azione ad Indianapolis con i soli tre piloti iberici a dominare la scena.

Cronaca di Gara

Nel giro di formazione in griglia Alexis Masbou (sul podio al Sachsenring lo scorso anno, 21esimo in qualifica) incappa in una scivolata alla “Castrol Omega”, ritrovandosi costretto ad un ritiro anticipato ancor prima di presentarsi in griglia di partenza. Regolarmente schierato in pole position invece Alex Rins affiancato in prima fila da Luis Salom e Miguel Oliveira, allo spegnimento del semaforo è proprio il poleman ad avere il miglior spunto, leader alla staccata della “Coca Cola Kurve” su Salom, Vinales, Miller, Folger (transitato fuori traiettoria), Marquez, Fenati e Oliveira partito malissimo. Il gruppo compatto si presenta in un lampo nell’ultimo settore con Miller che alla “Sachsen” attacca-e-passa Vinales per la terza piazza, chiude il primo giro in testa invece Rins su Salom mentre John McPhee, nel giorno del suo 19esimo compleanno, finisce nelle vie di fuga della prima curva.

Il suo compagno di squadra in Caretta Technology/RTG Jack Miller è invece il pilota più scatenato del momento: al terzo giro realizza un deciso sorpasso su Salom per la seconda posizione alla “Coca Cola Kurve”, ne approfitta Vinales che sempre alla “Sachsen” sopravanza il giovane pilota australiano favorendo anche il rientro del capoclassifica di campionato. La bagarre proprio tra Vinales e Salom permette ad Alex Rins di avere qualche metro di “respiro”, niente da fare invece per Kevin Hanus, volato a terra alla “Sachsen” travolgendo l’incolpevole Eric Granado, in un momento non proprio esaltante per le wild card locali: al settimo giro anche Luca Amato, al via con una terza Mahindra MGP3O ufficiale, è costretto a salutare la compagnia. All’ottavo giro è invece il nostro Lorenzo Baldassarri, in quel momento in piena bagarre per la zona punti, a volare a terra alla “Coca Cola Kurve”, restano più soltanto 30 i piloti in gara con Fenati 13° attualmente il migliore dei piloti italiani.

Ad 1/3 della distanza di gara di fatto la corsa è già delineata rispettando la consuetudine: Rins, Vinales e Salom nell’ordine hanno distanziato il poker formato da Marquez, Vazquez, Miller e Oliveira, perdono quota le speranze di Jonas Folger, 9° in solitaria accusando già 4″ dalla vetta, 2″ dal quartetto davanti a sè. Tutt’altra vita per Maverick Vinales che al dodicesimo giro passa in testa, ma è una “tattica” di Alex Rins che lo lascia sfilare al comando. Prosegue intanto il momento-no dei nostri portabandiera con Francesco Bagnaia che si intravede fuori pista e perde progressivamente terreno, con ogni probabilità accusando qualche problema imprevisto mentre navigava ai margini della top-20.

Si lotta invece per la vittoria tra i tre grandi interpreti della formula 250cc 4 tempi. A quattro giri dal termine prevedibile “cambio passo” di Salom che rompe gli indugi alla “Sachsen” su Vinales, a sua volta ri-sopravanzato da Rins. Questa bagarre permette al maiorchino di scappar via, ma non come negli ultimi Gran Premi: proprio all’ultimo giro Rins si rifà sotto e concretizza il sorpasso alla “Sachsen” con il “Mexicano” impossibilitato a rispondergli. Seconda vittoria stagionale dunque per l’alfiere KTM Monlau, Salom secondo rafforza la propria leadership a scapito di Vinales, giù dal podio Miguel Oliveira è quarto vincendo il confronto diretto con Alex Marquez ed Efren Vazquez, Jack Miller 7° è il miglior Hondista con Fenati e Antonelli gli unici italiani a punti.

Moto3 World Championship 2013
Sachsenring, Classifica Gara

01- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – 27 giri in 39’34.735
02- Luis Salom – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 0.232
03- Maverick Vinales – Team Calvo – KTM RC 250 GP – + 0.248
04- Miguel Oliveira – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 4.982
05- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – + 5.201
06- Efren Vazquez – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 5.456
07- Jack Miller – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – + 10.659
08- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 15.593
09- Brad Binder – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – + 18.406
10- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 18.447
11- Jakub Kornfeil – Redox RW Racing GP – KALEX KTM – + 18.562
12- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – + 20.093
13- Romano Fenati – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – + 20.151
14- Jasper Iwema – RW Racing GP – KALEX KTM – + 20.646
15- Niccolò Antonelli – GO&FUN Gresini Moto3 – FTR Honda M313 – + 22.797
16- Zulfahmi Khairuddin – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 23.845
17- Philipp Öttl – Tec Interwetten Moto3 Racing – KALEX KTM – + 24.485
18- Niklas Ajo – Avant Tecno – KTM RC 250 GP – + 36.968
19- Alan Techer – CIP Moto3 – TSR3C Honda – + 37.073
20- Matteo Ferrari – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – + 37.204
21- Toni Finsterbusch – Kiefer Racing – KALEX KTM – + 51.410
22- Livio Loi – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – + 52.549
23- John McPhee – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – + 53.937
24- Ana Carrasco – Team Calvo – KTM RC 250 R – + 54.241
25- Juanfran Guevara – CIP Moto3 – TSR3C Honda – + 54.598
26- Alessandro Tonucci – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 54.751
27- Hyuga Watanabe – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 55.202
28- Jules Danilo – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – + 1’21.376
29- Florian Alt – Kiefer Racing – KALEX KTM – + 1’24.498
30- Francesco Bagnaia – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – a 1 giro

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy