Moto3: problemi finanziari in MZ, Jonas Folger senza una moto

Moto3: problemi finanziari in MZ, Jonas Folger senza una moto

Resta come “sostituto” al MZ Racing Team

di Redazione Corsedimoto

L’insolvenza di un fornitore con inevitabili ritardi nella produzione dello scooter Emmely EL2 Hybrid hanno costretto la MZ, gloriosa casa tedesca riportata in vita nel 2009 da Martin Wimmer e Ralf Waldmann (uscito di scena nella gestione dell’azienda), a rivedere i programmi sportivi nel Motomondiale.

Cercando di salvare il salvabile, nello specifico l’impiego di 20 dei 56 dipendenti MZ, ha perso il posto in squadra Jonas Folger (nella foto crash.net), vincitore lo scorso anno a Silverstone tra le 125cc, atteso al via del mondiale Moto3 sotto le insegne “MZ Racing Team” con una moto sviluppata, su base Honda, proprio da MZ.

Declassato a “collaudatore”, Jonas Folger resta sotto contratto (non si sa fino a quando) con MZ come primo sostituto per ogni necessità dei due piloti titolari Alex Lundh (in Moto2 con una FTR) e Toni Finsterbusch (in Moto3 insieme al Racing Team Germany), rimasti in squadra grazie all’apporto di sponsor personali.

Il giovane pilota tedesco aveva raggiunto l’accordo con MZ nel novembre 2011 dopo aver disputato persino una “gara test” nel CEV Moto2 a Jerez de la Frontera. Lo scorso mese di febbraio Jonas aveva provato una Honda Moto3 della MZ a Valencia, saltanto la successiva sessione di test ufficiali a Jerez, prima avvisaglia dei problemi di budget della formazione tedesca.

Al momento MZ resta presente nel Motomondiale in Moto2 con una FTR affidata allo svedese Alex Lundh e patrocinata da Cresto Guide, mentre in Moto3 MZ confermata la partnership con il Racing Team Germany al seguito di Toni Finsterbusch. Per Jonas Folger resta, da qui a Losail, poco più di un mese per trovare una sistemazione nel Motomondiale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy