Moto3: le ultime news alla vigilia del Sachsenring

Moto3: le ultime news alla vigilia del Sachsenring

Wild Card, sostituzioni e primati per la entry class

Commenta per primo!

L’ultimo appuntamento prima della pausa estiva. La Moto3 al Sachsenring affronta l’ottavo round della stagione 2013 presentando diverse novità nello schieramento di partenza tra sostituzioni e wild card di rilievo per l’eni Motorrad Grand Prix Deutschland 2013. Danny Webb infortunato, corre Jules Danilo A seguito della frattura al radio del braccio destro rimediata al TT Circuit Van Drenthe di Assen, Danny Webb, già infortunatosi in precedenza a Le Mans (frattura composta del piede destro), sarà sostituito in sella alla seconda Suter Honda MMX3 dell’Ambrogio Racing da Jules Danilo. Nativo di Le Mans, classe ’95, Danilo attualmente è impegnato nel CEV Moto3 con una KALEX-KTM e, sotto le insegne del Marc VDS Racing Team, ha esordito quest’anno da wild card nel mondiale proprio a Le Mans staccando il 26esimo crono nelle qualifiche ufficiali, facendosi notare (in negativo) in gara per un contatto con il nostro Francesco Bagnaia (in lotta per il 18esimo posto) e, poco più tardi, per una caduta. Oltre al Sachsenring, il giovane pilota francese correrà anche ad Indianapolis, mentre per quanto concerne Danny Webb il rientro è previsto a Brno. Wild Card: Luca Amato (Mahindra Racing) Come già accaduto al Mugello con il nostro Andrea Locatelli, anche al Sachsenring Mahindra Racing tornerà a schierare tre MGP3O ufficiali. Accanto ai titolari Miguel Oliveira ed Efren Vazquez si affiancherà Luca Amato, vice-Campione CEV Moto3 in carica (vincitore della prova al MotorLand Aragon in volata su Alex Marquez) in sella ad una FTR Honda del Team Stylobike, già secondo classificato nell’IDM 125 2011 (alle spalle di Jack Miller), ma con trascorsi favorevoli al Sachsenring sempre nel campionato tedesco: poleman e vincitore di Gara 1 nel 2010, battuto soltanto dalla wild card d’eccezione Sandro Cortese nel 2011. Amato, 16enne di Bergisch Gladbach, ha già corso nel mondiale lo scorso anno a partire dal GP di Aragon in sostituzione di Hector Faubel al team Aspar, senza tuttavia esaltare in termini di risultati (un 20° posto proprio ad Alcaniz quale miglior piazzamento in gara). In questa stagione Amato, dopo aver rifiutato di proseguire l’avventura con la compagine di Jorge Martinez nel CEV, ha disputato i primi due round del Campionato spagnolo Moto3 con una FTR Honda dell’Halcourier MS accanto al nostro Luigi Morciano, salvo passare (tornare) al Team Stylobike in sella ad una Mahindra per la terza prova ad Albacete conquistando subito la pole position, salvo incappare in una caduta nelle prime fasi di gara quando era in fuga con oltre 3″ di vantaggio sui suoi più diretti inseguitori. Quella del Sachsenring per Amato rappresenterà la sesta presenza nel mondiale Moto3 e, budget permettendo, sarà nuovamente al via tra un mese a Brno oltre che nelle conclusive prove del CEV Moto3. Luca Amato wild card con MahindraWild Card: Kevin Hanus (Honda NSF250R del Thomas Sabo GP Team) Più che una “wild card”, ormai Kevin Hanus rappresenta una presenza fissa nel Motomondiale, questo weekend al Sachsenring alla sua terza partecipazione in gara del 2013 dopo Jerez (25°) e Barcellona (27°). Il nativo di Norimberga, che proprio al Sachsenring ha corso da wild card nel 2010 e 2012, sarà nuovamente al via con una Honda NSF250R “Standard” del Thomas Sabo GP Team, vantando un 13° posto a Le Mans lo scorso anno quale miglior risultato conseguito in carriera nella serie iridata. KTM sempre più da record Dati per sincerare ancora una volta la supremazia tecnica di KTM nella Moto3. Grazie al successo di Luis Salom (il terzo consecutivo personale) conseguito ad Assen, la casa di Mattighofen da “motorista” ha raggiunto la 15esima vittoria di fila nel mondiale Moto3, con l’ultima affermazione di un pilota non-KTM che risale al luglio 2012 al Mugello a firma Maverick Vinales, all’epoca in sella ad una FTR Honda del team Blusens Avintia BQR. KTM domina la scena nel mondiale Moto3 pertanto da Indianapolis 2012, conquistando complessivamente 15 vittorie, 12 per la “KTM-KTM”, 3 per le KALEX-KTM. Da Motegi 2012 inoltre la KTM RC 250 GP con Danny Kent, Sandro Cortese, Luis Salom, Maverick Vinales e Alex Rins è l’unica moto a vincere nella “entry class”. In questo primo scorcio di campionato inoltre la KTM ha monopolizzato il podio con Salom, Vinales e Rins, eccezion fatta per il terzo posto conseguito da Jonas Folger a Jerez (ma pur sempre con una KALEX-KTM). Complessivamente la KTM in Moto3 ha conquistato 14 vittorie, 17 da “motorista”. Già migliorato pertanto il palmares di successi conseguiti nei precedenti programmi nel Motomondiale tra 125cc (9 vittorie dal 2004 al 2007) e 250cc (9 successi nel triennio 2006-2008). Primati per Miguel Oliveira e Mahindra Grazie alla pole conseguita al TT Circuit Van Drenthe di Assen, Miguel Oliveira e la Mahindra hanno siglato dei nuovi primati “personali” nella entry class. Per l’ex vice-Campione europeo e spagnolo 125cc non è stata soltanto la prima pole in carriera, ma anche la prima in assoluto per un pilota portoghese nella storia del Motomondiale dal 1949 ad oggi. Un apprezzabile risultato per Miguel Ângelo Falcão de Oliveira (questo il suo nome completo), tuttora l’ultimo pilota “motorizzato Honda” a salire sul podio nel mondiale (2° a Phillip Island lo scorso anno con una Suter Honda MMX3 del Monlau Competición). Questo il prossimo obiettivo per il talentuoso pilota iberico e per la Mahindra che ad Assen ha celebrato la prima pole del progetto MGP3O Moto3 sviluppato insieme a Suter Racing Technology, la seconda nel Motomondiale dopo l’exploit di Danny Webb a Valencia 2011 nella classe 125cc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy