Moto3 Jerez Gara: Maverick Vinales torna alla vittoria

Moto3 Jerez Gara: Maverick Vinales torna alla vittoria

Bandiera rossa nel finale, Salom 2°, a terra Rins

In una gara conclusasi con cinque giri d’anticipo a seguito della brutta caduta con sfortunato protagonista il francese Alan Techer, Maverick Vinales torna alla vittoria nella classe Moto3. Scattato dalla prima fila dello schieramento di partenza, l’ex Campione europeo e spagnolo 125 GP ha comandato la contesa sin dal primo passaggio riuscendo a rispondere colpo-su-colpo agli attacchi dei connazionali Alex Rins e Luis Salom. Il primo, presentatosi a Jerez reduce dalla trionfo di Austin, ha salutato la compagnia al 9° giro per una scivolata alla curva 11, rimediando un pesante “zero” ai fini campionato in un weekend che lo stava vedendo quale assoluto protagonista. Con il poleman Rins fuori gioco, Vinales ha dovuto resistere al solo Luis Salom, nuovamente secondo e “tradito” dall’esposizione della bandiera rossa.

Torna così sul gradino più alto del podio Maverick Vinales, alla decima affermazione in carriera nel Motomondiale, la 6° tra le Moto3, la prima da pilota KTM schierato dal Team LaGlisse, ponendo la parola fine ad un lungo digiuno che perdurava addirittura da 9 gare con l’ultima affermazione nel luglio 2012 all’Autodromo Internazionale del Mugello. Vince così il buon “Mack”, nuovo capoclassifica di campionato, torna invece sul podio Jonas Folger, terzo con la KALEX-KTM del team Aspar e l’unico a tratti a reggere l’insostenibile passo sotto il muro dell’1’48” del trio iberico e di KTM in fuga.

Giù dal podio chiude invece in quarta posizione, eguagliando il suo miglior risultato conseguito a Valencia 2012, il sudafricano di scuola Red Bull Rookies Cup Brad Binder, protagonista di una gran gara con la Suter Honda MMX3 dell’Ambrogio Racing/World Wide Race, miglior “Hondista” sul traguardo tanto da precedere un Jakub Kornfeil 5° in rimonta (ed assente venerdì per degli esami scolastici in madrepatria), seguito da Niklas Ajo, Zulfahmi Khairuddin ed Efren Vazquez su Mahindra. Gli italiani? Romano Fenati in rimonta ha concluso 9° mostrando un pregevole “passo” nella seconda parte di gara (in linea per riacciuffare un 5°-6° posto finale), fuori dai punti Alessandro Tonucci (18°), Matteo Ferrari (21°), un acciaccato Lorenzo Baldassarri (stoico 22° nonostante la lussazione alla spalla sinistra) e Francesco Bagnaia (26° dopo una sosta ai box nel corso del secondo giro), costretto al ritiro invece Niccolò Antonelli, a terra giusto al giro di boa della contesa alla curva “Lorenzo” dopo una prima parte di gara da protagonista.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo parte benissimo Rins, leader alla staccata della “Expo 92” su Vinales, Salom, Folger, Binder, Miller ed il nostro Antonelli, sfila compatto il gruppo al rilevamento del primo settore senza alcun stravolgimento di classifica, ma senza Alex Marquez, a terra dopo un contatto con Jasper Iwema alla “curva Lorenzo” e costretto a ripartire dalla 35esima ed ultima posizione. Il “fratello d’arte” inizia la rimonta, niente da fare invece per il suo ex-compagno di squadra nei trascorsi del CEV Francesco Bagnaia, rientrato al box del Team Italia nel corso del secondo giro. Si torna subito nelle posizioni di testa con il poker formato da Vinales, Rins, Salom e Folger che abbozza il primo tentativo di fuga viaggiando costantemente sul passo dell’1’47”: questo porta i loro più diretti inseguitori accusare già un cospicuo svantaggio di 3″ a cominciare dal nostro Antonelli, 7° ed in piena bagarre con Ajo con Binder e Miller poco staccati. Mentre Jorge Navarro vola a terra dopo un contatto con Alan Techer alla “Dry Sac”, il quartetto in fuga porta addirittura a 5″ il margine su Binder, Miller, Ajo e Antonelli, ripresi dall’altro poker formato da Khairuddin, Kornfeil e le Mahindra di Oliveira e Vazquez in piena rimonta.

Quando siamo giunti al quinto giro Vinales prova a scappar via, ma Rins in questo momento sembra esser l’unico a tenere il passo del buon “Mack”. Qui probabilmente si deciderà la gara, ma al 9° giro si registra il primo colpo di scena: Alex Rins sbaglia-e-paga alla curva 11, vola a terra e sarà costretto a salutare anzitempo la compagnia. Fuori il poleman, Vinales insieme a Salom stacca Folger, 3° in solitaria, mentre inizia una serie infinita di cadute: Miguel Oliveira travolge Jack Miller alla “Expo 92”, Ana Carrasco fa lo stesso su Florian Alt alla “Michelin”, purtroppo è fuori anche Niccolò Antonelli, a terra alla “Lorenzo”. Si raggiungono così i 2/3 di gara con Vinales e Salom in fuga, ma viene esposta la bandiera rossa per la brutta caduta di Alan Techer: gara conclusa anzitempo, torna così alla vittoria Vinales con Salom e Folger sul podio, 9° Fenati primo ed unico italiano in zona punti.

Moto3 World Championship 2013
Circuito de Jerez, Classifica Gara

01- Maverick Vinales – Team Calvo – KTM RC 250 GP – 17 giri in 26’57.338
02- Luis Salom – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 0.263
03- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 4.475
04- Brad Binder – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – + 15.104
05- Jakub Kornfeil – Redox RW Racing GP – KALEX KTM – + 18.412
06- Niklas Ajo – Avant Tecno – KTM RC 250 GP – + 19.064
07- Zulfahmi Khairuddin – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 19.204
08- Efren Vazquez – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 19.680
09- Romano Fenati – San Carlo Team Italia – FTR Honda 145.6 + 22.763
10- Alexis Masbou – Ongetta Rivacold – FTR Honda M313 – + 23.138
11- John McPhee – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – + 23.189
12- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 23.796
13- Danny Webb – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – + 27.897
14- Jasper Iwema – RW Racing GP – KALEX KTM – + 29.586
15- Livio Loi – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – + 29.776
16- Miguel Oliveira – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 33.158
17- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – + 33.425
18- Alessandro Tonucci – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 33.660
19- Eric Granado – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 35.004
20- Philipp Öttl – Tec Interwetten Moto3 Racing – KALEX KTM – + 40.403
21- Matteo Ferrari – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – + 44.533
22- Lorenzo Baldassarri – GO&FUN Gresini Moto3 – FTR Honda M313 – + 44.657
23- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – + 50.055
24- Hyuga Watanabe – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 1’02.153
25- Kevin Hanus – Thomas Sabo GP Team – Honda NSF250R – + 1’22.197
26- Francesco Bagnaia – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – a 1 giro

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy