Moto3: in Catalunya con i piloti italiani all’attacco

Moto3: in Catalunya con i piloti italiani all’attacco

Kent leader, ma i nostri pronti a dar battaglia

Commenta per primo!

Dal Mugello al Circuit de Barcelona-Catalunya, prosegue la stagione 2015 del Mondiale Moto3 con due principali tematiche d’interesse per il settimo appuntamento del calendario iridato: la caccia aperta al capoclassifica Danny Kent ed i propositi ambiziosi dei nostri portabandiera. Sul primo punto gli ultimi due round disputatisi tra Le Mans e Mugello hanno lasciato qualche speranza ai più diretti inseguitori di Danny Kent, in grado di limitare i danni in Francia (da 31° in griglia a 4° sul traguardo), ma pur sempre bravo a a consolidare il proprio vantaggio in campionato al Mugello grazie ad un 2° posto che, in un determinato frangente della contesa, sembrava un traguardo per certi versi utopistico. Favorito da un gran feeling trovato con la (missilistica) Honda NSF250RW preparata dal Leopard Racing, il pilota britannico conta a Montmelò di proseguire il proprio cammino verso la conquista del suo primo titolo iridato pur senza vantare favolosi traguardi su questo tracciato (miglior piazzamento un undicesimo posto nel 2011), ma assecondato da una moto ed una squadra che ha fin qui monopolizzato la scena. Vincitore (dominatore) tra Austin e Termas de Rio Hondo centrando la terza vittoria consecutiva a Jerez de la Frontera, Danny Kent si presenterà in Catalogna con un tesoretto di 46 punti da amministrare rispetto al suo più diretto inseguitore Enea Bastianini, tra le note positive di una stagione 2015 che parla sempre più italiano. Sul podio a Losail e Le Mans (in entrambi i casi secondo sul traguardo), il pilota riminese torna sul tracciato del suo primo podio in carriera ottenuto lo scorso anno sempre con il team Gresini, ma in sella ad una KTM. Passato a Honda migliorando progressivamente l’affiatamento con la NSF250RW tuttora indiscusso riferimento tecnico della categoria, Bastianini a Montmelò farà di tutto per centrare la prima affermazione in carriera nel Motomondiale, obiettivo già raggiunto due settimane or sono al Mugello da Miguel Oliveira. Lasciatosi alle spalle un inizio di campionato non facile, alla crescita esponenziale in termini di performance della KTM l’ex vice-Campione Europeo e del CEV 125cc ha man mano scalato la classifica fino alla vittoria del Mugello, un’affermazione fortemente voluta e costruita con una perfetta strategia di gara. In qualità di primo pilota portoghese a vincere un Gran Premio nel Motomondiale, Oliveira punta al “bis” rinfrancato dalla ritrovata vena velocistica della KTM, il tutto aspettando modifiche significative con un telaio rinnovato ed un nuovo step motoristico che dovrebbero debuttare, ad omologazione avvenuta, ad Assen o al più tardi dopo la pausa estiva. Oltre al successo di Oliveira, i progressi KTM hanno prodotto anche il ritorno nelle posizioni che contano di Romano Fenati, ora terzo nella generale a quota 67 punti grazie alla vittoria di Le Mans ed il terzo posto conseguito al Mugello. Scontato un inverno a dir poco problematico con l’infortunio alla clavicola e, di conseguenza, una preparazione fisica non propriamente ottimale, l’ascolano dello Sky Racing Team VR46 è cresciuto insieme alla propria squadra ed alla KTM guardando con fiducia ad un prosieguo di stagione con altri nostri portabandiera candidati ad un ruolo da protagonista. Accanto a Bastianini e Fenati, tra le realtà della “entry class” figura Francesco Bagnaia, sin da Losail nel gruppo di testa con la Mahindra MGP3O del team Aspar che sconta un (evidente) gap motoristico, ma che “Pecco” riesce a colmare col suo stile di guida soprattutto in percorrenza curva e con staccate da rimarcare. Confermando appieno il talento messo in mostra nel CEV (proprio a Montmelò vinse nel 2012, tuttora l’ultima affermazione tricolore nella categoria), il pilota torinese rientra nel gruppone di piloti a caccia del podio insieme agli iberici Efren Vazquez (Honda Leopard Racing) ed Isaac Vinales (Husqvarna LaGlisse) chiamati a spezzare un digiuno di successi della Spagna nella categoria che perdura dal GP di Sepang 2014. Saranno da monitorare con attenzione a Montmelò anche Brad Binder, Jakub Kornfeil (gran gara al Mugello) il nostro Niccolò Antonelli, ma soprattutto un Fabio Quartararo reduce da due cadute di fila che hanno messo in discussione quel che si diceva per tutto l’arco dell’inverno. Il Mondiale fa sempre storia a sé ed il 16enne nizzardo sta incontrando (comprensibili) difficoltà, pur con il potenziale per puntare al massimo risultato a Montmelò dove dominò la scena lo scorso anno nel CEV Moto3. Per il settimo appuntamento stagionale si attende inoltre una prova convincente da parte degli altri nostri portabandiera: da Andrea Locatelli (Honda Gresini) ad Andrea Migno (KTM Sky Racing Team VR46), passando per Alessandro Tonucci (sfortunatissimo nei primi sei round) e la coppia del San Carlo Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana formata da Matteo Ferrari e l’esordiente Stefano Manzi. Nella gara in programma alle 11:00 di domenica 14 giugno proseguirà inoltre il derby tutto “in rosa” tra Maria Herrera e Ana Carrasco, a confronto diretto negli ultimi due round. Moto3™ World Championship 2015 La Classifica di Campionato dopo il 6° round 01- Danny Kent – Leopard Racing – Honda NSF250RW – 124 02- Enea Bastianini – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – 78 03- Romano Fenati – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – 67 04- Miguel Oliveira – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 66 05- Efren Vazquez – Leopard Racing – Honda NSF250RW – 60 06- Isaac Vinales – Husqvarna Factory LaGlisse – Husqvarna FR 250 GP – 55 07- Fabio Quartararo – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 52 08- Francesco Bagnaia – MAPFRE Team Mahindra – Mahindra MGP3O – 50 09- Brad Binder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 50 10- Alexis Masbou – SaxoPrint RTG – Honda NSF250RW – 33 11- Niccolò Antonelli – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – 29 12- John McPhee – SaxoPrint RTG – Honda NSF250RW – 28 13- Jorge Navarro – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 21 14- Karel Hanika – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 18 15- Jakub Kornfeil – Drive M7 SIC – KTM RC 250 GP – 17 16- Andrea Locatelli – Gresini Racing Team Moto3 – Honda NSF250RW – 17 17- Hiroki Ono – Leopard Racing – Honda NSF250RW – 13 18- Andrea Migno – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – 12 19- Niklas Ajo – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – 12 20- Livio Loi – RW Racing GP – Honda NSF250RW – 12 21- Philipp Öttl – Schedl GP Racing – KTM RC 250 GP – 11 22- Juanfran Guevara – MAPFRE Team Mahindra – Mahindra MGP3O – 4 23- Jules Danilo – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – 4 24- Jorge Martin – MAPFRE Team Mahindra – Mahindra MGP3O – 3 25- Zulfahmi Khairuddin – Drive M7 SIC – KTM RC 250 GP – 2 26- Stefano Manzi – San Carlo Team Italia – Mahindra MGP3O – 1 27- Matteo Ferrari – San Carlo Team Italia – Mahindra MGP3O – 1 Il programma della classe Moto3™ al Circuit de Barcelona-Catalunya Venerdì 12 giugno 09.00 – 09.40: Moto3 Prove Libere 1 13.10 – 13.50: Moto3 Prove Libere 2 Sabato 13 giugno 09.00 – 09.40: Moto3 Prove Libere 3 12.35 – 13.15: Moto3 Qualifiche Domenica 14 giugno 08.40 – 09.00: Moto3 Warm Up 11.00: Moto3 Gara (22 giri) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy