Moto3 Argentina Gara: Fenati riporta l’Italia alla vittoria

Moto3 Argentina Gara: Fenati riporta l’Italia alla vittoria

Successo con grinta e determinazione in Argentina

Commenta per primo!

Al culmine di una corsa capolavoro, Romano Fenati conquista la vittoria all’Autodromo Termas de Rio Hondo e, due anni dopo il successo di Jerez 2012, riporta l’Italia sul gradino più alto del podio nella “entry class” del Motomondiale. Protagonista sin dalle prime fasi di gara, il portacolori dello Sky Racing Team VR46 ha dato tutto per centrare questo risultato inventandosi, proprio all’ultimo tornantino a pochi metri dal traguardo, un deciso sorpasso per la leadership a scapito di Jack Miller. Una “spallata” nei confronti dell’australiano (tuttora “sotto investigazione” da parte della direzione gara) che ha aperto la strada verso una storica affermazione per tutto il motociclismo italiano, con l’ascolano che ha ulteriormente recuperato terreno in classifica nei confronti di Miller (finito poi 3°) in campionato.

La gioia di “Fenny”, festeggiato all’arrivo in parco chiuso da tutto lo Sky Racing Team VR46 (e da Valentino Rossi), in una giornata dove il tricolore torna a sventolare sul gradino più alto del podio in Moto3 a scapito di Alex Marquez, secondo con la Honda NSF250RW ufficiale HRC del Monlau Competicion, del già menzionato Jack Miller ed un sorprendente Livio Loi, nel giorno del suo 17° compleanno quarto assoluto con la KALEX-KTM del Marc VDS Racing Team confermando i progressi evidenziati sin dall’esordio a Jerez dello scorso anno.

Oltre a Fenati, legittima soddisfazione per Enea Bastianini, 10° con la KTM RC 250 GP dello Junior Team GO&FUN Gresini alla sua terza presenza nel Motomondiale, seguito da un ottimo Alessandro Tonucci che porta la Mahindra MGP3O del CIP Moto in tredicesima posizione. Gara da dimenticare per Francesco Bagnaia (Sky Racing Team VR46) e Niccolò Antonelli (Junior Team GO&FUN Gresini), fuori gioco nel corso dell’8° giro, KO anche gli alfieri del San Carlo Team Italia Matteo Ferrari e Andrea Locatelli, quest’ultimo travolto al via da Karel Hanika ed al centro medico per una sospetta lesione alla mano destra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy