Moto3 Aragon Gara: Alex Rins vince e accorcia le distanze

Moto3 Aragon Gara: Alex Rins vince e accorcia le distanze

Vinales secondo con Marquez 3°, Salom perde terreno

Commenta per primo!

Il “sogno mondiale” è possibile per Alex Rins. In trionfo due settimane or sono a Misano Adriatico, l’ultimo Campione nella storia del CEV 125 e “Rookie of the Year” lo scorso anno all’esordio nel Motomondiale si è aggiudicato la personale quinta affermazione in carriera nella serie iridata battendo nuovamente nell’avvincente volata finale Maverick Vinales. Scattato dalla pole dopo aver frantumato il record della pista nelle qualifiche ufficiali, il pupillo di Emilio Alzamora è scappato via insieme a Maverick Vinales al giro di boa della contesa. I due si sono seguiti, studiati, scrutati per gran parte della corsa, aspettando l’ultimo e decisivo giro in programma: Rins rompe gli indugi alla curva 1, sorpasso riuscito con “Mack” impossibilitato a rispondergli lasciando al 17enne pilota catalano l’ennesima soddisfazione di questo 2013 dopo Austin, Sachsenring, Indianapolis e Misano.

Ancora una gara da incorniciare per l’alfiere del Monlau Competición, serio candidato alla conquista del titolo: con questa affermazione si porta infatti a soli 9 punticini da Luis Salom, soltanto quarto sul traguardo, avvicinato anche dallo stesso Maverick Vinales, pur non riuscendo a vincere da ben 9 gare a questa parte a soli 12 punticini dalla vetta. Sarà un acceso confronto tutto spagnolo tra i migliori prodotti della “Cantera” del motociclismo iberico dotati delle missilistiche KTM RC 250 GP ufficiali (e la casa di Mattighofen vola verso la 21esima affermazione consecutiva nella formula 250cc 4 tempi) con Alex Marquez, nuovamente terzo, che può recitare il ruolo di “arbitro” di questa sfida, sempre più leader della graduatoria di “Rookie of the Year” con la seconda KTM schierata dal Team Estrella Galicia 0,0.

Se la Spagna monopolizza le prime quattro posizioni, in evidenza oggi al MotorLand Aragón di Alcañiz anche Miguel Oliveira, quinto assoluto con la Mahindra MGP3O realizzata da Suter Racing Technology in continua crescita sul piano prestazionale, lasciando in sesta piazza un sorprendente Philipp Öttl, sesto e mai così in alto in questa personale stagione d’esordio nel mondiale con la KALEX-KTM del team Paddock GP, autore in 1’59″681 il giro più veloce della corsa. E gli italiani? Romano Fenati ha concluso ottavo con la FTR Honda M313 del San Carlo Team Italia dando vita ad una delle sue solite rimonte con un passo-gara da rimarcare, prestazione premiata con un piazzamento nella top-10 e tutto sommato non distante da un acciaccato Jonas Folger, settimo a pochi giorni dalla frattura (e conseguente operazione) al malleolo sinistro. Nei primi 10 “Fenny”, in zona punti Niccolò Antonelli (14°), traguardo sfumato per una manciata di centesimi da Francesco Bagnaia buon 17°, più staccati Lorenzo Baldassarri (26°), Alessandro Tonucci (27° e falcidiato da problemi per tutto il fine settimana) mentre Matteo Ferrari è scivolato quando navigava in 20esima posizione. Per quanto concerne il “Derby” tutto in rosa, Ana Carrasco è transitata sul traguardo al 20° posto, all’esordio Maria Herrera è 28°, ma finita a terra al primo giro.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo il poleman Rins non ha problemi a conservare la pole sul proprio compagno di squadra Marquez, Vinales, Öttl, Folger e Salom che si sbarazza del proprio compagno di squadra Sissis e delle due Mahindra di Vazquez e Oliveira, sfila compatto il gruppone eccezion fatta per Maria Herrera, subito a terra, ma in grado di ripartire. Senza ulteriori stravolgimenti di classifica va in archivio il primo dei 20 giri previsti con Rins a far l’andatura, cambia passo Vinales che passa Marquez alla staccata della curva 1, dietro a loro resiste un sorprendente Philipp Öttl mentre Salom dietro è riuscito nell’intento di rilevare la quinta piazza a scapito di un acciaccato Folger. Restando in Germania Florian Alt, laureatosi proprio al MotorLand Aragón lo scorso anno Campione della Red Bull MotoGP Rookies Cup, incappa in una scivolata in compagnia di Alan Techer.

La corsa prosegue e già al secondo giro Maverick Vinales fa registrare il nuovo record della pista in 1’59″766, parte integrante di un poker di testa che lascia a 1″6 Oliveira ora davanti a Salom apparentemente in difficoltà. Peggio va a Jakub Kornfeil, incappato in una rovinosa scivolata alla curva 1, guadagnano di conseguenza una posizione i nostri Fenati e Antonelli rispettivamente in 12° e 13° piazza. Si torna alle posizioni di testa e, giusto ad 1/3 di gara, Vinales si colloca al comando, ma le KTM Monlau di Rins e Marquez restano in scia in bagarre tra loro per il comando delle operazioni. Mentre Toni Finsterbusch è protagonista di una caduta, il terzetto di testa formato da Vinales, Rins e Marquez scappa via lasciando a oltre 3″ un convincente Philipp Öttl, più staccato Salom quinto precede Oliveira e Folger, le uniche emozioni sono offerte dal “gruppone” in corsa per l’ottava piazza con un combattivo Fenati a confronto con Vazquez, Masbou, Sissis, Binder, Miller, Khairuddin e Antonelli.

A 9 giri dal termine cambia nulla là davanti, qualcosa dietro: Salom e Oliveira hanno ripreso Öttl, Matteo Ferrari è invece protagonista di una scivolata al tornantino della curva 9 salutando anzitempo la compagnia. Inizia così la fase decisiva della contesa con Alex Marquez che perde progressivamente terreno lasciando, come a Misano, il confronto per la vittoria a Maverick Vinales ed il proprio compagno di squadra Alex Rins, fuori dai giochi Zulfahmi Khairuddin, giunto al contatto con Efren Vazquez in uscita dalla curva 1 vedendosi disarcionare dalla sua KTM RC 250 GP ufficiale del Red Bull KTM Ajo Factory Team. Tre giri al termine, prosegue il duello tra Vinales e Rins, sbaglia-e-paga invece Philipp Öttl, arrivato lunghissimo nella staccata in fondo al rettilineo opposto ai box dovendo accontentarsi del sesto posto. Strada libera per Salom e Oliveira, ma tutte le attenzioni sono ora doverosamente riservate nella bagarre che vale la vittoria: all’ultimo giro “Mack” si presenta in testa, sferra subito l’attacco alla staccata della curva 1 Rins e riesce in un lampo a guadagnare qualche metro prezioso in vista della volata finale che premia il portacolori KTM Monlau, alla seconda vittoria consecutiva rilanciando sempre più le proprie chance iridate.

Moto3 World Championship 2013
MotorLand Aragón, Classifica Gara

01- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – 20 giri in 40’04.214
02- Maverick Vinales – Team Calvo – KTM RC 250 GP – + 0.426
03- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – + 12.377
04- Luis Salom – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 16.416
05- Miguel Oliveira – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 16.496
06- Philipp Öttl – Tec Interwetten Moto3 Racing – KALEX KTM – + 21.539
07- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 25.255
08- Romano Fenati – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – + 27.711
09- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 27.888
10- Efren Vazquez – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 28.977
11- Alexis Masbou – Ongetta Rivacold – FTR Honda M313 – + 29.601
12- Brad Binder – Ambrogio Racing – Mahindra MGP3O – + 29.748
13- Jack Miller – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – + 33.833
14- Niccolò Antonelli – GO&FUN Gresini Moto3 – FTR Honda M313 – + 33.850
15- Livio Loi – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – + 47.978
16- Eric Granado – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 48.137
17- Francesco Bagnaia – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – + 48.190
18- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – + 48.725
19- Bryan Schouten – Dutch Racing Team – FTR Honda M312 – + 48.731
20- Ana Carrasco – Team Calvo – KTM RC 250 R – + 48.792
21- Niklas Ajo – Avant Tecno – KTM RC 250 GP – + 48.796
22- Jasper Iwema – RW Racing GP – KALEX KTM – + 49.336
23- John McPhee – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – + 52.739
24- Hyuga Watanabe – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 52.850
25- Luca Amato – Ambrogio Racing – Mahindra MGP3O – + 52.911
26- Lorenzo Baldassarri – GO&FUN Gresini Moto3 – FTR Honda M313 – + 57.726
27- Alessandro Tonucci – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – + 57.813
28- Juanfran Guevara – CIP Moto3 – TSR3C Honda – + 1’38.348
29- Maria Herrera – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – + 1’54.722

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy