Moto3: al MotorLand Aragon con Cortese in fuga

Moto3: al MotorLand Aragon con Cortese in fuga

Ultima chiamata per riaprire i giochi campionato

Commenta per primo!

L’ultimo round nel Vecchio Continente prima della tripla extra-europea di Motegi, Sepang e Phillip Island (e la finale di Valencia), ma anche e soprattutto l’ultima vera occasione per riaprire i giochi campionato. La Moto3 affronta questo fine settimana il tredicesimo appuntamento stagionale al MotorLand Aragon di Alcaniz con Sandro Cortese, magistrale vincitore a Misano, letteralmente in “fuga mondiale” grazie ai 46 punti di vantaggio nei confronti di Maverick Vinales, 56 a scapito di Luis Salom. Il pilota tedesco, vero e proprio “veterano” della entry class (dal 2005 presenza fissa tra 125cc e Moto3), con un strepitoso ruolino di marcia avvicina la conquista del primo titolo iridato per sé e per la KTM, inseguito a lungo nella prima avventura tra 125 e 250cc, ora ampiamente alla portata all’esordio del progetto M32 Moto3. Numeri alla mano, difficialmente quest’anno a Sandro Cortese sfuggirà l’obiettivo inseguito da tempo: in dodici gare tre vittorie (Estoril, Sachsenring, Misano), ma soprattutto altri 8 podi mancando l’appuntamento con la top-3 soltanto a Le Mans, scivolato riuscendo in ogni caso a limitare i danni con il sesto posto finale. Con queste credenziali e senza alcuna battuta d’arresto l’alfiere del Red Bull KTM Ajo Factory Team può guardare con fiducia al prosieguo della stagione tanto che, con largo anticipo, ha già programmato quel che sarà il proprio futuro: nel 2013 salirà in Moto2 con un vero e proprio “Team Cortese”, patrocinato da IntAct e con la disponibilità di una KALEX competitiva ben assistita da uno staff tecnico di prim’ordine. “Sandrissimo” guarda avanti, a sua volta Maverick Vinales resta convinto della possibilità di riaprire i giochi nonostante i 46 punti di svantaggio dalla vetta. Già sotto contratto con BQR per correre (dipenderà da lui) in Moto2 l’anno prossimo, l’ex campione europeo e spagnolo 125 GP paga carissimo la tripla-battuta d’arresto di questa stagione tra Le Mans (scivolato), Sachsenring (problemi per tutto il week-end) e Indianapolis (a terra a due curve dal traguardo) nonostante il maggior numero di vittorie (ben 5) rispetto ai rivali pur senza salire sul gradino più alto del podio dal Gran Premio d’Italia al Mugello del luglio scorso. A -46 da Cortese il talentuosissimo “Mack” ad Aragon è davvero all’ultima chiamata pur vantando trascorsi favorevoli sul tracciato di Alcaniz: 2° nel CEV 2010, 3° lo scorso anno nel mondiale laureandosi con 4 round d’anticipo “Rookie of the Year”. Insomma, numeri alla mano Vinales può risultare la “lepre” del weekend, anche se i tratti veloci (rettilineo da 1 kilometro in primis) dovrebbero favorire la superiorità motoristica dei piloti “Powered by KTM”. Cortese sì, ma anche Luis Salom, 3° in campionato e a -10 dal secondo posto di Vinales, autore quest’anno di una stagione esaltante con la KALEX-KTM del RW Racing GP: vincitore ad Indianapolis, sempre a podio nelle ultime tre gare dove ha raccolto più punti di chiunque altro. Con questo rendimento il maiorchino è diventato ben presto pedina importante del mercato piloti con due ottime offerte (KTM Factory e Aspar) al vaglio dopo il naufragio del progetto del Grand Prix Team Switzerland. Si guarda al 2013, ma doverosamente si pensa alla più stretta attualità con i nostri portabandiera attesi ad una gran prova anche al MotorLand Aragon dopo quanto di buono messo in mostra a Misano Adriatico. Il primo della lista è sempre Romano Fenati, sul podio a Misano e sempre più leader della graduatoria “Rookie of the Year” con la FTR Honda M312 del Team Italia FMI, questa volta senza più l’affanno di dover conoscere le pecualiarità del tracciato: lo scorso anno nel CEV 125 concluse al quarto posto sfiorando la vittoria (soltanto mezzo secondo dal vincitore Alex Marquez). Nella stessa gara terminò invece al sesto posto Niccolò Antonelli il quale, nei giorni scorsi, ha avuto modo di affinare la messa a punto della “zavorrata” FTR Honda del team Gresini in una probante sessione di test al Circuito di Alcarras. Grandi ambizioni per “Fenny” e “Nicco”, altrettanto per Alessandro Tonucci (in evidenza nelle prove di Misano) e, Ioda permettendo, anche per Luigi Morciano e Armando Pontone, nella speranza di non rivederli scattare dalla pit-lane domenica in gara. Chi invece punterà in alto nel week-end sono i vari piloti iberici della entry class: da Alex Rins (2° nel CEV 125 lo scorso anno ad Aragon) al proprio compagno di squadra al Monlau Competicion Miguel Oliveira (vincitore nel 2010), senza scordarci di Alex Marquez che vinse lo scorso anno nel CEV e quest’anno concluse al secondo posto battuto da una delle novità del week-end, quel Luca Amato chiamato dal team Aspar per affiancare Jonas Folger in sostituzione di un Hector Faubel che ha deluso le aspettative quest’anno. Nuova coppia tutta tedesca per la formazione di Jorge Martinez, tra le tante novità di una Moto3 che rivoluziona quasi ad ogni round il proprio schieramento di partenza: se Alberto Moncayo e Miroslav Popov trovano conferma in LaGlisse/Machado e Mahindra, in sostituzione dell’infortunato Alexis Masbou il team Caretta Technology ha convocato lo scozzese John McPhee portando in dote la propria KRP M3-01 Honda sviluppata dal Racing Steps Foundation nel CEV ed in diverse comparsate mondiali da wild card. Da segnalare infine la presenza di due wild card locali come Jorge Navarro (ex pilota Aspar, oggi al via del CEV Moto3 con il Team Larresport) e Juanfran Guevara, recente vincitore nel CEV ad Albacete con una FTR Honda M312 del Wild Wolf BST dell’ex pilota Juan Bautista Borja. Moto3 World Championship 2012 La Classifica di Campionato 01- Sandro Cortese – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 225 02- Maverick Vinales – Blusens Avintia – FTR Honda M312 – 179 03- Luis Salom – RW Racing GP – KALEX KTM – 169 04- Romano Fenati – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 120 05- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – 96 06- Alexis Masbou – Caretta Technology – Honda NSF250R – 81 07- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia SIC Ajo – KTM M32 – 81 08- Danny Kent – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 70 09- Miguel Oliveira – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – 66 10- Niccolò Antonelli – San Carlo Gresini Moto3 – FTR Honda M312 – 63 11- Louis Rossi – Racing Team Germany – FTR Honda M312 – 59 12- Efren Vazquez – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – 59 13- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 56 14- Jakub Kornfeil – Redox Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – 53 15- Hector Faubel – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 52 16- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 51 17- Alberto Moncayo – Andalucia JHK LaGlisse – FTR Honda M312 – 49 18- Alan Techer – Technomag CIP TSR – TSR3 Honda – 21 19- Niklas Ajo – TT Motion Events Racing – KTM M32 – 21 20- Alex Marquez – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – 15 21- Jack Miller – Caretta Technology – Honda NSF250R – 14 22- Alessandro Tonucci – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 14 23- Ivan Moreno – Andalucia JHK LaGlisse – FTR Honda M312 – 10 24- Jasper Iwema – MOTO FGR – MOTO FGR 3 Honda – 9 25- Luca Grunwald – Freudenberg Racing Team – Honda NSF250R – 8 26- Giulian Pedone – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – 7 27- Toni Finsterbusch – MZ Racing Team – Honda NSF250R – 7 28- Adrian Martin – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – 6 29- Brad Binder – RW Racing GP – KALEX KTM – 5 30- Marcel Schrotter – Mahindra Racing – Mahindra MGP-3O – 4 31- Kevin Hanus – Thomas Sabo GP Team – Honda NSF250 – 3 32- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – 2 33- Kevin Calia – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – 2 34- John McPhee – KRP Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – 1 35- Michael Ruben Rinaldi – Racing Team Gabrielli – Honda NSF250R – 1 36- Simone Grotzkyj Giorgi – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – 1 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy