Moto3: ad Assen confronto aperto per la vittoria del Dutch TT

Moto3: ad Assen confronto aperto per la vittoria del Dutch TT

Salom, Vinales, Rins, ma non solo per la vittoria

di Redazione Corsedimoto

Sei gare sin qui andate in archivio, 18 potenziali piazzamenti a podio, 17 monopolizzati da soli tre piloti. In rigoroso ordine di classifica, Luis Salom, Maverick Vinales e Alex Rins, sono loro tre i grandi protagonisti della seconda edizione del mondiale Moto3, veri e propri “mattatori” di questo primo scorcio di campionato dove si sono spartiti pole, vittorie e leadership della classifica generale. Prodotti della “Cantera” del CEV, alfieri di tre delle squadre più importanti (Ajo, LaGlisse, Monlau) della “entry class” e rigorosamente in sella alla missilistica KTM RC 250 R ufficiale, il trio iberico si confronterà nuovamente in pista questo sabato al TT Circuit Van Drenthe di Assen, la cosiddetta “Università del Motociclismo” per un’83esima edizione del Dutch TT destinata ad offrire preziosi responsi in previsione del prosieguo del campionato. Se dopo Le Mans Maverick Vinales, superati i problemi fisici a causa dell’infortunio rimediato nei test pre-campionato a Jerez, sembrava prossimo a concretizzare una prima “fuga mondiale”, tra Mugello e Montmelò Luis Salom ha prontamente risposto con una doppia-vittoria indispensabile per riproporsi quale leader del campionato con 5 lunghezze di vantaggio nei confronti di “Mack”, 26 a scapito di Rins, penalizzato dallo “zero” subito a Jerez. Vice-Campione del Mondo in carica (medesimo risultato conseguito nel recente passato tra CEV 125 e Red Bull MotoGP Rookies Cup, stagione 2008), il maiorchino promosso a pilota ufficiale del Red Bull KTM Ajo Factory Team e punta di diamante del progetto KTM Moto3 finora ha sbagliato poco, per non dir nulla: sei podi in sei gare comprensivi di tre vittorie (Losail, Mugello, Barcellona), occupandosi oltretutto dello sviluppo della nuova RC 250 R, pietra miliare della formula 250cc 4 tempi. Cinque punti da recuperare per Maverick Vinales (25) Dal 2009 presenza fissa del Motomondiale, il “Mexicano” sta facendo valere il proprio indiscutibile talento ed un’esperienza che gli ha permesso di metter in pratica una strategia vincente nelle ultime due gare: attesa per 2/3 della distanza di gara in completa gestione di moto e pneumatici, attacco vincente nel “rush finale” scavando un solco incolmabile per i suoi diretti avversari scongiurando eventuali risposte in “volata”. Così si vincono le gare, così si posson vincere i mondiali, obiettivo dichiarato di Salom, KTM e dell’Ajo Motorsport, ma anche di un Maverick Vinales deciso a riscattarsi dopo due gare, per sua stessa ammissione, al di sotto le aspettative e dove “non si è piaciuto”. Soltanto (si fa per dire..) terzo in Catalunya, l’ex Campione europeo e spagnolo 125 GP ad Assen punta a ripresentarsi sul gradino più alto del podio su un tracciato dove vanta trascorsi a dir poco favorevoli: vittoria all’esordio nel 2011 tra le 125cc in una gara conclusasi anzitempo per la pioggia, “bis” lo scorso anno in sella ad una FTR Honda davanti alle KTM ufficiali di Sandro Cortese e Danny Kent. Sulla carta il 18enne pilota iberico può risultare il pilota da battere nel weekend, ma dovrà vedersela oltre che con Salom (ad Assen vincitore nella Red Bull Rookies Cup 2008, 2° nel 2011 conquistando il suo primo podio nel Motomondiale) anche con uno scatenato Alex Rins, secondo a Montmelò con la KTM schierata dal Monlau Competición di Emilio Alzamora, in rimonta dopo lo “zero” di Jerez e reduce da un probante e positivo test ad Almeria dove ha avuto modo di provare il nuovo telaio (sempre a traliccio) della propria RC 250 R. Alex Rins terzo in campionato Saranno dunque loro i grandi protagonisti del weekend di Assen, nella speranza di ritrovare in pista Jonas Folger, finora l’unico in grado di spezzare l’egemonia spagnola nella entry class (3° a Jerez, poleman al Mugello) con la KALEX-KTM del team Aspar, ma costretto alla resa in Catalogna per l’infortunio al polso destro rimediato in allenamento con la moto da cross. Già certo della promozione in Moto2 per il 2014 sempre con la compagine di Jorge Martinez, il tedesco è stato avvicinato al quarto posto nella generale dal Campione CEV Moto3 in carica e pretendente #1 alla conquista del riconoscimento di “Rookie of the Year” Alex Marquez (KTM Monlau Competición) e da un sensazionale Miguel Oliveira, in evidenza con la nuova Mahindra MGP3O realizzata da Suter Racing Technology e schierata ufficialmente dal colosso indiano, Moto3 destinata il prossimo anno ad equipaggiare diversi “top team” attualmente legati ad altre case costruttrici. Se la Mahindra sembra esser l’unica potenzialmente in grado di intromettersi nell’ormai consolidato “KTM Trophy”, le squadre Honda fanno di necessità virtù con qualche sporadico exploit: Isaac Vinales con la FTR Honda dell’italianissimo CBC Corse ha staccato il miglior tempo nel venerdì di prove a Barcellona, Jack Miller (FTR Honda del sodalizio Caretta Technology/Racing Team Germany) si conferma tra le note positive della stagione, velocissimo soprattutto in prova, ma tuttora alla ricerca di un apprezzabile risultato in gara. Fenati e Bagnaia, i piloti del Team Italia Un obiettivo da raggiungere anche per i nostri sei portabandiera della Moto3, di talento e potenziale, al lavoro con le rispettive squadre per colmare il gap accusato nei confronti delle KTM (e Mahindra) di testa. Romano Fenati a Barcellona è stato il migliore degli azzurri con la FTR Honda del San Carlo Team Italia, quindicesimo a precedere Alessandro Tonucci (16°) ed il proprio compagno di squadra Francesco Bagnaia (da 32esimo in griglia con soli 2 giri effettuati nelle qualifiche a 17esimo sul traguardo), più distanziati Matteo Ferrari e Lorenzo Baldassarri, a terra invece per la quinta volta in sei gare Niccolò Antonelli, chiamato al riscatto ad Assen dove lo scorso anno si qualificò addirittura in prima fila (3°). Moto3 World Championship 2013 La Classifica di Campionato 01- Luis Salom – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 127 02- Maverick Vinales – Team Calvo – KTM RC 250 GP – 122 03- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – 101 04- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 63 05- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – KTM RC 250 GP – 48 06- Miguel Oliveira – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – 43 07- Zulfahmi Khairuddin – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 40 08- Brad Binder – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – 38 09- Alexis Masbou – Ongetta Rivacold – FTR Honda M313 – 35 10- Jack Miller – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – 29 11- Jakub Kornfeil – Redox RW Racing GP – KALEX KTM – 27 12- Efren Vazquez – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – 27 13- Niklas Ajo – Avant Tecno – KTM RC 250 GP – 26 14- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – 25 15- Romano Fenati – San Carlo Team Italia – FTR Honda M313 – 18 16- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M313 – 17 17- Danny Webb – Ambrogio Racing – Suter Honda MMX3 – 15 18- John McPhee – Caretta Technology RTG – FTR Honda M313 – 10 19- Niccolò Antonelli – GO&FUN Gresini Moto3 – FTR Honda M313 – 9 20- Eric Granado – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – 7 21- Jasper Iwema – RW Racing GP – KALEX KTM – 6 22- Alan Techer – CIP Moto3 – TSR3C Honda – 3 23- Alessandro Tonucci – La Fonte Tascaracing – FTR Honda M313 – 2 24- Livio Loi – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – 1 25- Philipp Öttl – Tec Interwetten Moto3 Racing – KALEX KTM – 1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy