Moto3: a Estoril per il terzo round con Romano Fenati leader

Moto3: a Estoril per il terzo round con Romano Fenati leader

Spera di ripetere la vittoria di Jerez, ma occhio a Vinales

Commenta per primo!

Con “Fenomenati” per continuare a sognare. La Moto3 affronta al Circuito do Estoril il terzo appuntamento stagionale con un pilota italiano (finalmente) al comando della classifica di campionato, reduce dalla strepitosa vittoria di Jerez de la Frontera. Romano Fenati, Campione Europeo 125 GP in carica e “runner-up” del CIV 125, con i 45 raccolti nei primi due appuntamenti del calendario iridato si presenterà a Estoril da leader, portando in trionfo il Team Italia FMI a distanza di 25 anni dall’ultima vittoria (Misano Adriatico ad opera di Fausto Gresini), ponendo la parola fine ad un lungo digiuno di successi tricolori della “entry class” del Motomondiale (45 GP, l’ultimo hurrà a Barcellona nel 2009 con Andrea Iannone tra le 125cc). Il pilota ascolano con la FTR Honda M312 “federale” si pone come principale obiettivo per il week-end portoghese di “Continuare questo sogno”, dopo aver messo in mostra tutto il proprio potenziale, talento e maturità in Andalusia a 16 anni appena compiuti e, doveroso ricordarlo, all’esordio assoluto nella serie iridata. Non c’è che dire: Romano Fenati è il pilota del momento, non soltanto per il movimento motociclistico italiano. Da tempo non potevamo contare su di un “Baby Fenomeno”, capace (uno dei pochi) a non commetter errori a Jerez tanto da tagliare vittorioso il traguardo con 36 (!!) secondi di vantaggio sul suo più diretto inseguitore. Con queste premesse “Fenny” si propone tra i candidati alla vittoria anche ad Estoril dove, inevitabilmente, è attesa la riscossa dei suoi più diretti avversari a cominciare da Maverick Vinales, vincitore in Qatar con la FTR Honda del BQR (oggi “Blusens Avintia”), risalito sino alla sesta posizione finale nel primo GP di casa dopo una spaziale rimonta dalla 26esima piazza complice una piccola sbavatura/ingenuità nelle concitate fasi iniziali della contesa. “Mack”, pur sempre ex-campione europeo e spagnolo 125 GP con già 5 vittorie all’attivo nel Motomondiale (4 nella stagione d’esordio in 125 lo scorso anno), si mise in mostra 12 mesi or sono ad Estoril sfiorando un piazzamento nella top-3, attuale “obiettivo minimo” per il naturale favorito per la corsa al primo titolo mondiale Moto3. In casa è atteso anche il riscatto di Miguel Oliveira, tra i grandi protagonisti a Jerez prima di una caduta quando si trovava in testa con vantaggio ai comandi della Suter Honda preparata dal Monlau Competicion. Per “Miguelito” c’è l’opportunità di far bene al GP di Portogallo, affiancato in questi propositi ambiziosi da Luis Salom, 2° a Jerez con la KALEX-KTM del RW Racing GP, e da Sandro Cortese dal doppio-podio consecutivo nei primi due round con la KTM M32 ufficiale del Red Bull KTM Factory Team. Si propone dunque nella classe d’ingresso nel Motomondiale una nuova sfida tecnica tra i piloti equipaggiati del monocilindrico 250cc 4 tempi Honda (con ciclistiche FTR, Suter, ma non solo) e i 9 piloti “Powered by KTM” tra M32 ufficiale e le KALEX-KTM a disposizione dei team RW Racing GP ed Aspar, con la formazione di Jorge Martinez in difficoltà con Alberto Moncayo ed Hector Faubel dal rendimento sin qui al di sotto le aspettative. Come evidenziato lo scorso fine settimana, in Moto3 c’è spazio anche per “outsider” di lusso: dal campione CEV 125 GP in carica Alex Rins (Suter Honda del Monlau Competicion) in corsa per la vittoria con Fenati salvo incappare in una scivolata, passando per Alexis Masbou, 5° a Jerez con la prima Honda-Honda (NSF250R) del Caretta Technology nonostante un piede infortunato a Losail. Si spera ci sarà spazio ad Estoril anche per le incursioni al vertice degli altri piloti italiani della Moto3: Niccolò Antonelli all’esordio con FTR Honda ha conquistato un apprezzabile 8° posto da portacolori San Carlo Gresini a Jerez seguito da Alessandro Tonucci (11° con la seconda FTR Honda del Team Italia FMI), cercano invece i primi punti stagionali Luigi Morciano (Ioda TR002) e Simone Grotzkyj Giorgi (Oral M3), affiancati per l’occasione da Armando Pontone chiamato a sostituire Jonas Folger in Iodaracing Project. Tra le “novità” del week-end Joan Olive, ex-protagonista della 125 GP e attuale tester KTM Moto3, sostituirà lo squalificato Niklas Ajo al TT Motion Events Racing, mentre Alex Marquez affronterà il secondo GP da wild card con la terza Suter Honda del Monlau Competicion dopo un promettente 12° posto a Jerez. Non ci sarà invece al via Jack Miller, velocissimo sul bagnato in Andalusia, fuori gioco con la clavicola destra fratturata: peccato! Moto3 World Championship 2012 La Classifica dopo i primi 2 round 01- Romano Fenati – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 45 02- Maverick Vinales – Blusens Avintia – FTR Honda M312 – 35 03- Luis Salom – RW Racing GP – KALEX KTM – 33 04- Sandro Cortese – Red Bull KTM Ajo – KTM M32 – 32 05- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda Moto3 – 19 06- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia SIC Ajo – KTM M32 – 16 07- Alexis Masbou – Caretta Technology – Honda NSF250R – 11 08- Miguel Oliveira – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda Moto3 – 11 09- Alberto Moncayo – BANKIA Aspar Team – KALEX KTM – 11 10- Hector Faubel – BANKIA Aspar Team – KALEX KTM – 11 11- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo – KTM M32 – 9 12- Niccolò Antonelli – San Carlo Gresini Moto3 – FTR Honda M312 – 8 13- Danny Kent – Red Bull KTM Ajo – KTM M32 – 8 14- Louis Rossi – Racing Team Germany – FTR Honda M312 – 7 15- Alan Techer – Technomag CIP TSR – Honda NSF250R – 7 16- Alessandro Tonucci – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – 5 17- Alex Marquez – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda Moto3 – 4 18- Ivan Moreno – Andalucia JHK LaGlisse – FTR Honda M312 – 3 19- Niklas Ajo – TT Motion Events Racing – KTM M32 – 3 20- Giulian Pedone – Ambrogio NEXT Racing – Oral M3 – 1 21- Jakub Kornfeil – Redox Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy