Moto2 Valencia Gara: Nico Terol vince nella “sua” pista

Moto2 Valencia Gara: Nico Terol vince nella “sua” pista

Doppietta Suter Aspar con Corsi a 1/1000 dal podio

Commenta per primo!

Il Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo è la “sua” pista. Corre in casa, gli hanno persino intitolato una curva (la numero 4), si era aggiudicato nel 2011 il titolo mondiale in 125cc e, lo scorso anno, era salito per la prima volta sul podio in Moto2. Dodici mesi più tardi finalmente Nico Terol riesce a conquistare una vittoria sul tracciato di casa dominando la scena con la Suter MMX2 del team di Jorge “Aspar” Martinez, in trionfo transitando in solitaria sul traguardo a seguito dell’errore di Pol Espargaro, caduto al settimo giro nel tentativo di congedarsi dalla “middle class” con l’ennesima perla di una stagione da incorniciare.

Vittoria dunque, la terza stagionale e nella formula 600cc 4 tempi dopo le precedenti due affermati al Circuit of the Americas di Austin ed al Motorland Aragón di Alcañiz, grande festa per il team Aspar che concretizza una sensazionale doppietta grazie al bi-Campione CEV Moto2 e “Rookie of the Year” del mondiale 2013 Jordi Torres, secondo riuscendo a regolare Johann Zarco, giunto sul traguardo appaiato al nostro Simone Corsi, protagonista di una gran gara con la Speed Up SF13 del Forward Racing, ma “beffato” soltanto dal photofinish nella corsa per il terzo gradino di un podio tutto Suter Racing Technology.

Una top-3 per certi versi inedita dove sono mancati tre dei grandi protagonisti del campionato: aspettando di provare la Yamaha M1 MotoGP del Team Tech 3, Pol Espargaro dopo la scivolata ha concluso nelle retrovie in 19° posizione; soltanto un piazzamento nella top-5 per Tito Rabat che lascia così il riconoscimento di “vice-Campione” a Scott Redding, sofferente sul traguardo per la frattura al polso sinistro rimediata a Phillip Island che gli ha pregiudicato la chance di lottare per il titolo di categoria conquistando soltanto 1 punticino. Da segnalare la buona prestazione di Alex De Angelis, sesto alla sua ultima gara in Forward Racing seguito da Mattia Pasini (9°) mentre Franco Morbidelli 17° sfiora la zona punti.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo scatta benissimo Pol Espargaro, un vero e proprio fulmine: al termine del primo giro è già in fuga con 1″ di margine su Corsi, Terol, Aegerter, Torres, Luthi e Rabat, e Angelis è 9°, Pasini 15°, Morbidelli buon 20° mentre Hafizh Syahrin è protagonista di una scivolata senza conseguenze alla “Adrian Campos”. La corsa prosegue con il Campione del Mondo 2013 che ferma i cronometri sull’1’35″898, Terol passa Corsi per la seconda posizione alla “Doohan” e paga dazio di 1″4 sul traguardo. “Polyccio” prova a scappar via: 1’35″898, prevedibile risposta alla tornata seguente in 1’35″837, ritocca il giro più veloce della contesa il portacolori Pons Racing in 1’35″708. Il distacco tra i due resta sostanzialmente invariato, almeno fino al 7° giro quando si registra l’effettivo colpo di scena della corsa: all’ingresso della “Angel Nieto” Espargaro commette un errore, perde l’anteriore della propria Pons KALEX e si ritrova mestamente a terra. Pol ripartirà dalla 31esima posizione davanti soltanto a Ezequiel Iturrioz e Hafizh Syahrin, proprio come lui scivolati nelle prime fasi di gara.

Cambia tutto in classifica con ora Terol a condurre, ma braccato dal nostro Simone Corsi in gran spolvero, a 3″2 figurano Torres e Zarco, a seguire Kallio, Rabat, Aegerter, De Angelis, West e Pasini a completare la top-10. La gara non offre grandi emozioni, si scorge pertanto il cronometro: Torres, prendendosi rischi fuori dal comune, è in progressiva rimonta su Corsi per il secondo posto, viaggiando con tempi similari al leader e compagno di squadra Terol. Il riaggancio arriva a 9 giri dal termine, il sorpasso a -6 alla curva intitolata proprio a Nico Terol, in fuga con 4″5 da amministrare.

Il pilota capitolino perde progressivamente terreno tanto da ritrovarsi raggiunto da Zarco proprio nel corso dell’ultimo giro: mentre Nico Terol indisturbato celebra la terza vittoria stagionale e Jordi Torres completa l’1-2 del team Aspar, Corsi e Zarco transitano sul traguardo appaiati, ad ex-aequo con 5″994 di svantaggio dal vincitore, ma il verdetto del photofinish consegnerà il terzo gradino del podio al portacolori Iodaracing Project. Corsi scivola così al quarto posto, da segnalare infine la buona prova di Alex De Angelis (6°) e Mattia Pasini (9°), sfiora la zona punti al terzo gettone di presenza in Moto2 il Campione Europeo Superstock 600 Franco Morbidelli, 17° con la Suter MMX2 del team Gresini.

Moto2 World Championship 2013
Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, Classifica Gara

01- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 27 giri in 43’24.972
02- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – + 4.047
03- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – + 5.993
04- Simone Corsi – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 5.994
05- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 8.316
06- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 10.596
07- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 – Suter MMX2 – + 11.219
08- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 – + 12.334
09- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 13.383
10- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 14.609
11- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 14.805
12- Xavier Simeon – Maptaq SAG Zelos Team+18.168
13- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 18.792
14- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 23.555
15- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 27.479
16- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – + 35.021
17- Franco Morbidelli – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 35.314
18- Marcel Schrotter – Maptaq SAG Zelos Team – KALEX Moto2 – + 35.323
19- Gino Rea – Gino Rea Montaze Broz Racing Team – FTR Moto M212 – + 35.405
20- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 35.420
21- Randy Krummenacher – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 36.372
22- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 41.540
23- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 43.455
24- Lucas Mahias – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 50.510
25- Azlan Shah Kamaruzaman – IDEMITSU Honda Team Asia – Moriwaki MD600 – + 1’04.591
26- Steven Odendaal – Argiñano & Gines Racing – Speed Up SF13 – + 1’04.667
27- Doni Tata Pradita – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 1’05.070
28- Alberto Moncayo – Argiñano & Gines Racing – Speed Up SF13 – + 1’24.368
29- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 1’33.265
30- Ezequiel Iturrioz – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – a 1 giro

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy