Moto2 Valencia Gara: emozionante vittoria di Michele Pirro

Moto2 Valencia Gara: emozionante vittoria di Michele Pirro

Successo per il team Gresini, Iannone 3° nel mondiale

Commenta per primo!

Una vittoria da assoluto dominatore tra la commozione generale. Michele Pirro, già pluri-campione italiano e grande protagonista del mondiale Supersport (un successo lo scorso anno a Imola su Honda Ten Kate), centra la prima personale affermazione in carriera nella classe Moto2 del Motomondiale all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia. Più forte delle mutevoli condizioni climatiche, attento a non commetter errori in un asfalto ripetutamente “bagnato” dalla pioggia, il nativo di San Giovanni Rotondo regala al team Gresini una vittoria speciale, la prima di questa stagione, con il simbolo “Race your life” di Marco Simoncelli ben in mostra sulle carene della Moriwaki MD600 numero 51.

Secondo italiano a vincere quest’anno nel Motomondiale tra tutte e tre le classi, il portacolori delle Fiamme Oro è andato in fuga nella seconda metà della contesa, staccando un folto e combattivo gruppo di inseguitori composto da un ritrovato Mika Kallio (ex-ufficiale Ducati in MotoGP, di KTM in 250 e 125), dal sorprendente Dominique Aegerter (primo podio mondiale), Yonny Hernandez e Xavier Simeon a completare la top-5.

Con il Campione del Mondo 2011 Stefan Bradl fuori gioco al quarto giro per una rovinosa caduta presto imitato da Yuki Takahashi (pauroso volo quando era in testa, sospetta commozione celebrale), Valencia ha offerto una corsa decisiva anche per la top-3 di campionato: di un soffio Andrea Iannone (11°) è riuscito a spuntarla su Alex De Angelis, salutando così la categoria. A proposito di piloti italiani, Claudio Corti guadagna un punticino (15°), niente da fare per il rientrante Alex Baldolini (19°) così come per Raffaele De Rosa, Simone Corsi e Mattia Pasini, a terra quando si ritrovavano in piena corsa per la top-10. Di certo il movimento motociclistico tricolore non può lamentarsi oggi, lanciando nell’olimpo Michele Pirro con le lacrime di Fausto Gresini che testimoniano l’emozione e l’intensità di questa giornata vissuta nel ricordo di SuperSic.

Cronaca di Gara

“Dry Race” secondo la direzione gara, ma a pochi minuti dal giro di ricognizione comincia a piovere. Quante incognite per l’ultima prova del mondiale Moto2 2011 con Stefan Bradl quarto in griglia e già Campione del Mondo, Marc Marquez a seguire i propri colleghi dai box, scatta dalla pole invece per la prima volta Michele Pirro con la Moriwaki MD600 del Gresini Racing affiancato in prima fila dal compagno di squadra Yuki Takahashi e dall’altro ex-MotoGP Mika Kallio. Alle 12:16 in punto accensione, spegnimento del semaforo, via! Bello spunto di Takahashi che prende il comando alla prima curva su Aegerter, Kallio, Pirro, Simeon, Smith, De Angelis e Bradl, con il gruppo compatto si va verso la curva 4 bagnata dalla pioggia: un prodigioso Aegerter guadagna la leadership, sorprende Simeon terzo assoluto con la Tech 3 vestita dei colori di RTL Sport Belgium.

Nessun pilota abbandona la contesa, si chiude il primo giro con Takahashi che sfila in pieno rettilineo Aegerter per il primato, seguono a stretto contatto Simeon, Kallio, Pirro, ma non Smith che si ritrova a terra all’altezza della seconda curva. Moriwaki del team Gresini in evidenza in questi primi passaggi, Takahashi continua a condurre spiccando il giro più veloce, Pirro si porta in terza posizione lanciandosi all’inseguimento di Aegerter con il sorpasso che non tarderà ad arrivare; parlando degli altri nostri portacolori, Alex De Angelis è 9°, Corsi 15°, Iannone 19° rischia di perdere la terza piazza in campionato proprio a vantaggio del pilota sammarinese. Al quarto giro Scott Redding è vittima di una scivolata alla prima curva, lascia la quinta piazza a Yonny Hernandez nettamente il più veloce in pista tanto da ragganciare il gruppetto di testa. Amara chiusura di questa trionfale stagione per Stefan Bradl, KO con una brutta caduta al 5° passaggio quando navigava in settima piazza: meno male che Marc Marquez è impossibilitato a salire in sella…

Da lì a poco succede l’inverosimile a Valencia: la gara è stata dichiarata asciutta, ma prevedibilmente inizia a diluviare con il leader della corsa Yuki Takahashi vittima di un brutto volo alla terza curva. Sbatte la testa, per fortuna niente di grave tanto che la direzione gara decide di far proseguire le ostilità con Michele Pirro nuovo leader davanti a Mika Kallio, in rimonta Yonny Hernandez già in terza posizione e seguito da Dominique Aegerter e Xavier Simeon. Quintetto di testa combattivo, soprattutto lo scatenato colombiano del team BQR che passa un pilota dopo l’altro ponendosi in seconda posizione in qualità di primo inseguitore del fuggitivo Pirro. E’ difficile fare la differenza con queste mutevoli condizioni climatiche, l’unico a riuscirci è proprio il nostro portabandiera che guadagna ben 2″ sul poker composto ora nell’ordine da Kallio, Aegerter, Hernandez e Simeon. Intanto, ahinoi, Mattia Pasini è protagonista di un brutto ruzzolone alla prima curva proprio quando stava dando vita ad una bella rimonta dall’ottava posizione.

Con Pirro in fuga, la corsa propone in seconda posizione Hernandez a precedere Aegerter, Kallio, Simeon, in rimonta West è sesto davanti a Cluzel, Noyes ed i nostri De Angelis e Iannone a confronto anche per la terza posizione di campionato, il tutto quando siamo giunti al giro di boa della contesa. Mentre Cluzel proprio su De Angelis abbozza un attacco kamikaze (manco a farlo apposta sarà il suo successore al Forward Racing..), Alex risponde dando vita ad una sequenza di tornate interessanti sull’1’40” lasciandosi alle spalle West e Noyes per la sesta posizione utile per scopi di classifica.

C’è in palio il terzo posto di campionato, ne è consapevole Andrea Iannone che a sei tornate dal termine raggiunge questo combattivo gruppo di inseguitori rischiando il contatto con un aggressivo Anthony West, ma pur sempre ritrovandosi a stretto contatto con il diretto rivale Alex De Angelis. Missione compiuta per l’abruzzese che chiude 11°, ma anche e soprattutto per Michele Pirro, al primo centro in carriera nel Motomondiale per la commozione di Fausto Gresini in lacrime dal muretto box.

Moto2 World Championship 2011
Valencia, Classifica Gara

01- Michele Pirro – Gresini Racing Moto2 – Moriwaki MD600 – 27 giri in 46’22.205
02- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – Suter MMXI – + 6.150
03- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMXI – + 6.363
04- Anthony West – MZ Racing Team – FTR Moto M210 – + 8.843
05- Kenny Noyes – Avintia STX – FTR Moto M211 – + 9.229
06- Yonny Hernandez – Blusens STX – FTR Moto M211 – + 9.926
07- Mike Di Meglio – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 10.115
08- Xavier Simeon – RTL Sport Team – Tech 3 Mistral 610 – + 10.385
09- Max Neukirchner – MZ Racing Team – FTR Moto M210 – + 13.018
10- Julian Simon – Mapfre Aspar Team – Suter MMXI – + 13.685
11- Andrea Iannone – Speed Master Team – Suter MMXI – + 14.686
12- Alex De Angelis – JiR Moto2 – MotoBI – + 15.200
13- Jules Cluzel – NGM Forward Racing – Suter MMXI – + 18.428
14- Pol Espargaro – HP Tuenti Speed Up – Speed Up S-11 – + 19.177
15- Claudio Corti – Italtrans Racing Team – Suter MMXI – + 20.356
16- Randy Krummenacher – GP Team Switzerland – KALEX Moto2 – + 26.031
17- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 – Suter MMXI – + 27.160
18- Jordi Torres – Mapfre Aspar Team – Suter MMXI – + 33.813
19- Alex Baldolini – Desguaces La Torre G22 – Moriwaki MD600 – + 46.003
20- Kenan Sofuoglu – Technomag CIP – Suter MMXI – + 49.635
21- Aleix Espargaro – Pons HP 40 – Pons KALEX – + 1’12.187
22- Santiago Hernandez – SAG Team – FTR Moto M211 – + 1’14.567
23- Bradley Smith – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 1’15.394
24- Robertino Pietri – Italtrans Racing Team – Suter MMXI – + 1’16.767
25- Elena Rosell – Mapfre Aspar Team – Suter MMXI – + 1’19.893
26- Joan Olive – Aeroport de Castello – FTR Moto M211 – + 1’22.339
27- Mashel Al Naimi – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – a 1 giro
28- Oscar Climent – Team Climent – MIR Racing – a 1 giro
29- Nasser Al Malki – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – a 1 giro
30- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – Suter MMXI – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy