Moto2: Toni Elias “A Sepang per onorare la stagione 2010”

Moto2: Toni Elias “A Sepang per onorare la stagione 2010”

Dopo il titolo vuole continuare a vincere in Moto2

Commenta per primo!

Quella di Sepang è stata una liberazione per Toni Elias. La conquista del titolo era più che altro una “formalità”, ma in ogni caso il pilota del team Gresini era tenuto a ben figurare, cercando di chiudere in anticipo i giochi: missione compiuta. Archiviata la pratica-campionato, il pilota di Manresa si presenterà questo fine settimana a Phillip Island con l’intento di continuare questa stagione da sogno provando, se possibile, a vincere ancora.

A Sepang non è stato un fine settimana facile“, ricorda Toni Elias. “Tutti mi dicevano che sarei diventato Campione del Mondo ed in me, che sono anche un pò superstizioso, saliva la tensione. Era normale ma avrei preferito non sentire tutte queste voci.

Finalmente abbiamo centrato l´obiettivo ed è stata una vera liberazione. Il mio sogno è diventato realtà e la domenica è stata interminabile, tante interviste ed il mio infinito desiderio di condividere con tutti il mio titolo iridato. Volevo essere il Campione del Mondo di tutti.

Ho festeggiato con la mia squadra e la mia famiglia ed ho vissuto momenti straordinari. Ho pianto ed ho stretto nel mio cuore le persone che purtroppo non sono più con noi e tutte quelle che ieri ed oggi mi sono state vicine.

Adesso vado in Australia più sereno cercando di onorare nel migliore dei modi questo titolo su una pista che mi piace molto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy