Moto2: Tomizawa al top nel secondo giorno di Barcellona

Moto2: Tomizawa al top nel secondo giorno di Barcellona

Diverse sorprese ai vertici della classifica

Commenta per primo!

Una giornata caratterizzata da diverse cadute e da interessanti sorprese ai vertici della classifica. A Barcellona la Moto2 continua a stravolgere i valori in campo della “middle class” del Motomondiale, come dimostra il miglior tempo di Shoya Tomizawa con la Suter del team Technomag CIP Moto. Esordiente lo scorso anno nel mondiale con una Honda RS250RW dopo aver vinto il campionato giapponese 250cc, “Tomi” con le 4 tempi si è trovato subito a proprio agio dopo un solo “test” alle spalle (ad Ales, Francia) ed un inverno passo ad allenarsi con una Honda CBR 600RR. Il risultato è di vederlo subito in testa, precedendo Jules Cluzel con un’altra Suter, ma del team Forward Racing, ex-Hayate in MotoGP.

Le sorprese non sono, ovviamente, finite qui: al terzo posto c’è Yonny Hernandez, colombiano che si è messo in luce lo scorso anno nel CEV dove, con una Suzuki, ha conquistato diversi piazzamenti a podio. Riuscito a trovare l’accordo con il team BQR, Hernandez è subito tra i protagonisti davanti all’iridato 125cc in carica Julian Simon, caduto a inizio giornata con l’italianissima RSV Motor del team Aspar. “Julito” non è stato il primo e nemmeno l’ultimo a cadere nelle insidie di un tracciato dalle mutevoli condizioni climatiche: KO anche Claudio Corti (veloce all’esordio a Montmelò, 8° con la Suter-Forward), Fonsi Nieto (Moriwaki dell’Holiday Gym Racing), Thomas Luthi (Moriwaki Interwetten Racing).

Pesanti le conseguente per i crash di Roberto Rolfo e Alex Debon: il primo ha rimediato una lussazione alla spalla sinistra, il secondo una presunta frattura alla clavicola sinistra. Prove terminate anzitempo per entrambi che, fino a quel momento, stavano viaggiando con un buon ritmo. In cima alla classifica figurano così Yuki Takahashi con la Tech 3, Kenny Noyes con la Harris del team di Antonio Banderas, già detto di Rolfo e Corti si nota anche nella top team Alex Baldolini, con la Textra schierata dal team Caretta-Campetella.

Indietro Raffaele De Rosa, 17°, buon tredicesimo il qatarense Mashel Al Naimi che dimostra tutto sommato di avere doti velocistiche, intraviste in questi anni tra Endurance (è stato campione del mondo Superstock con il team della federazione nazionale, Qatar Endurance Racing Team) e campionato nazionale Superbike (dove si è allenato lo scorso weekend, secondo assoluto con una Suzuki).

Oltre alle squadre del mondiale già “pronte” con le proprie Moto2, in pista sempre attivi Gabor Talmacsi con la propria Honda CBR 600RR “Evoluzione” e la MZ con Anthony West, al momento una CBR “laboratorio” ex-Stiggy della Supersport con novità telaistiche e di motore (anche se la carenatura è la medesima). Per concludere sono diverse le squadre del CEV a Barcellona, tra cui figurano Carmelo Morales con la Suter del Laglisse e Ivan Moreno con una Moriwaki del team Andalucia.

Moto2 Test Barcellona 2010
Classifica 2° giorno (Dorna Sports)

01- Shoya Tomizawa – Technomag CIP – Suter MMX – 1’49.4
02- Jules Cluzel – Forward Racing – Suter MMX – 1’49.6
03- Yonny Hernández – Blusens STX – BQR Honda Moto2 – 1’49.6
04- Julian Simon – Mapfre Aspar Team – RSV Motor DR600 – 1’49.8
05- Yuki Takahashi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 1’49.8
06- Kenny Noyes – Jack&Jones by Antonio Banderas – Harris Promoracing – 1’49.9
07- Roberto Rolfo – Italtrans STR – Suter MMX – 1’50.0
08- Claudio Corti – Forward Racing – Suter MMX – 1’50.1
09- Alex Baldolini – Caretta Technology – Textra Moto2 – 1’50.3
10- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMX – 1’50.7
11- Mike di Meglio – Mapfre Aspar Team – RSV Motor DR600 – 1’51.0
12- Sergio Gadea – Pons Racing – Kalex Moto2 – 1’51.0
13- Mashel Al Naimi – Blusens STX – BQR Honda Moto2 – 1’51.2
14- Fonsi Nieto – G22 HolidayGym Racing – Moriwaki MD600 – 1’51.2
15- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – Suter MMX – 1’51.2
16- Axel Pons – Pons Racing – Kalex Moto2 – 1’51.4
17- Raffaele De Rosa – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 1’51.5
18- Thomas Luthi – Interwetten Moriwaki Racing – Moriwaki MD600 – 1’51.8
19- Robertino Pietri – Italtrans STR – Suter MMX – 1’51.9
20- Joan Olivé – Jack&Jones by Antonio Banderas – Harris Promoracing – 1’51.9
21- Stefan Bradl – Viessmann Kiefer Racing – Suter MMX – 1’52.0
22- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – RSV Motor DR600 – 1’52.8
23- Vladimir Leonov – Vector Kiefer Racing – Suter MMX – 1’52.9
24- Yannick Guerra – G22 HolidayGym Racing – Moriwaki MD600 – 1’53.6

Foto: Crash.net

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy