Moto2: si va in Malesia, Elias vicinissimo al titolo mondiale

Moto2: si va in Malesia, Elias vicinissimo al titolo mondiale

In Malesia si può decidere il campionato mondiale 2011

Commenta per primo!

La Moto2 arriva in Malesia e si prepara la grande festa per Toni Elias. Con sette vittorie, nessuna battuta d’arresto ed un ruolino di marcia impressionante l’ex pilota della MotoGP a Sepang può festeggiare, con tre gare d’anticipo, la conquista del titolo mondiale. Possibilità tutt’altro remote per il pilota di Manresa, che dalla sua vanta 81 punti su Julian Simon, l’unico pilota potenzialmente ancora in corsa per il campionato e, dalla seconda parte di stagione, l’avversario più ostico da battere. A Elias basterà uscire dal Gran Premio di Malesia con 75 punti di margine sul proprio connazionale, regalando a Moriwaki e al team Gresini la gioia del primo titolo in Moto2, 9 anni dopo l’affermazione proprio a Sepang di Daijiro Kato in 250cc. Toni Elias e Julian Simon partiranno indubbiamente con i favori del pronostico per una Moto2 che ha poco da dire per le logiche di campionato, anche se per gli altri protagonisti della categoria resta in ballo il terzo posto in classifica attualmente detenuto da Andrea Iannone, soltanto 13° a Motegi, ma con una Speed Up che dovrebbe ben figurare nei lunghissimi rettilinei di Sepang. L’abruzzese, cercato da praticamente tutto il paddock della Moto2, punta alla quarta vittoria stagionale che potrebbe tornar utile nel confronto diretto in classifica con Thomas Luthi (resterà con lo stesso team nel 2011, probabilmente passando da Moriwaki a Suter) e Simone Corsi, più staccato con la MotoBI del JiR. Come si è potuto notare nelle ultime gare non mancheranno incursioni in vetta di Scott Redding, ormai una realtà del campionato, dal certo futuro con il rinnovo biennale con il Marc VDS Racing Team. Prosegue l’avventura in JiR Alex De Angelis trovando l’accordo gara dopo gara, ma con tanta voglia di salire sul podio dopo esser stato “beffato” a Motegi da Karel Abraham, il quale ha così legittimato il passaggio in MotoGP nel 2011 con Ducati Da seguire con interesse i piloti italiani dal rendimento in crescita nelle ultime gare: Claudio Corti ha centrato la seconda fila (5° tempo) a Motegi, salvo poi chiudere al 14° posto davanti a Raffaele De Rosa protagonista lo scorso anno in 250cc a Sepang. Da verificare il potenziale di Roberto Rolfo con la Suter del team Italtrans S.T.R., Alex Baldolini cercherà nuovamente di centrare la zona punti con la sua I.C.P. del team Caretta, Ferruccio Lamborghini andrà alla scoperta di Sepang alla seconda esperienza (la terza nella categoria) con la Moriwaki del team Matteoni. Sarà inoltre necessario per alcune squadre ottenere risultati di prestigio in Malesia dopo la pubblicazione della prima bozza provvisoria dei team ammessi alla stagione 2011: fanno discutere le esclusioni (momentanee) dei team Matteoni, Caretta, Italtrans e WTR, specie se sono già state iscritte squadre che hanno una posizione in classifica ben peggiore. Da qui a Estoril la Dorna divulgherà l’entry list 2011 definitiva, con la speranza di ritrovarli nello schieramento di partenza per una categoria molto “appetibile”. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy