Moto2: si torna in pista ad Indianapolis, tutti contro Marquez

Moto2: si torna in pista ad Indianapolis, tutti contro Marquez

Espargaro, Iannone e Luthi all’assalto del primato

Commenta per primo!

Moto2, dov’eravamo rimasti? Il mese scorso all’Autodromo Internazionale del Mugello con un Marc Marquez in difficoltà (soltanto 5° sul traguardo), ma soprattutto con un Andrea Iannone in trionfo. In questa sosta nella “middle class” del Motomondiale è successo di tutto: cambi di casacca, piloti “provinati” per la MotoGP, test in ottica 2013 con una gran voglia di tornare quanto prima in pista all’Indianapolis Motor Speedway per iniziare la fase decisiva nella corsa al titolo mondiale 2012. Otto gare (Indy compresa) da disputarsi, 200 punti in palio e quattro piloti in lizza per l’obiettivo finale racchiusi in 40 lunghezze. Chi si presenterà ad Indy con i favori del pronostico e al comando della classifica è ovviamente il vice-campione del mondo in carica Marc Marquez, già certo della promozione in MotoGP per il 2013 con un biennale in tasca con HRC, vincitore di 4 (Losail, Estoril, Assen, Sachsenring) delle 9 gare sin qui disputate, deciso a rafforzare il proprio margine in graduatoria tanto da scender in pista all’Autodromo do Algarve di Portimao nelle scorse settimane per verificare il potenziale di diverse novità Suter (telaio, forcellone) sviluppate in ottica 2013, ma senza dubbio indispensabili per risolvere i problemi di trazione incontrati al Mugello. Dalla sua Marquez ad Indianapolis lo scorso anno dominò la scena (pole e vittoria in gara), ma dovrà dare il massimo per difendere i 34 punti di margine nei confronti della coppia Andrea Iannone e Pol Espargaro, ad ex-aequo al secondo posto in campionato appaiati a quota 129. Iannone, vincitore al Mugello, concluse 4° ad Indy nel 2010 proprio su Speed Up, deciso a riconfermarsi sul gradino più alto del podio con lo stimolo in più di aver provato la Ducati Desmosedici GP12 ufficiale al Mugello nelle scorse settimane. Non ha avuto questa chance Espagaro, ma sul mitico catino dell’Indiana è uno dei piloti ad aver ottenuto i migliori risultati: in trionfo nel 2009 in 125 GP, 2° lo scorso anno conquistando il primo podio in Moto2. Non ha di questi trascorsi favorevoli Thomas Luthi, 4° a 40 punti da Marquez in graduatoria, ma a sua volta reduce da una produttiva due giorni di test a Portimao con la “nuova” Suter MMXII. Come Iannone ha invece provato la Ducati MotoGP al Mugello Scott Redding, tra i candidati per rientrare nei programmi dello “Junior Team” di Borgo Panigale (con Marc VDS) nel 2013, quinto nel mondiale e proprio ad Indy 3° nel 2010 celebrando la prima top-3 nella middle class del Motomondiale. Saranno loro i piloti da seguire con interesse nel fine settimana, non da meno Alex De Angelis, sul podio ad Indianapolis in MotoGP nel 2009 (2° con Honda Gresini), velocissimo con la FTR M212 del team Forward Racing e deciso a recuperare terreno in campionato. Proposito condiviso da Simone Corsi, in prima fila (2°) nel 2011 sempre con Iodaracing Project, così come per i nostri Roberto Rolfo (Suter Technomag CIP) e Claudio Corti, autore di una sensazionale rimonta al Mugello con la KALEX dell’Italtrans Racing Team. Nel lotto dei 32 piloti iscritti, non mancano novità di rilievo nello schieramento di partenza del decimo appuntamento stagionale: Toni Elias lascia il team Aspar (sarà riserva di Hector Barbera in MotoGP, ma a Misano dovrebbe tornare in Moto2), al suo posto torna il campione CEV Moto2 in carica Jordi Torres. In casa MZ conferma per Mike Di Meglio dopo un promettente week-end al Mugello, contratto firmato per le restanti 8 prove del calendario iridato invece per Marcel Schrotter con il team SAG: sarà lui a correre con la Bimota HB4 2012 ufficiale già condotta nel primo scorcio di campionato da Rodriguez, Cudlin e Roccoli. Senza wild card (Tommy Aquino ed il FOGI Racing, per problemi di budget, hanno comunicato il forfait alla vigilia dell’evento), la gara della Moto2 ad Indianapolis è in programma per domenica 19 agosto a partire dalle 18:20 italiane con 26 tornare dell’IMS da completare per 25 punti preziosi per la classifica di campionato. Moto2 World Championship 2012 La Classifica dopo i primi 9 round 01- Marc Marquez – Team CatalunyaCaixa Repsol – Suter MMXII – 163 02- Pol Espargaro – Pons HP 40 Tuenti – KALEX Moto2 – 129 03- Andrea Iannone – Speed Master Team – Speed Up S12 – 129 04- Thomas Luthi – Interwetten Paddock – Suter MMXII – 123 05- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 96 06- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 77 07- Bradley Smith – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 69 08- Claudio Corti – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 59 09- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMXII – 52 10- Tito Rabat – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – 51 11- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – FTR Moto M212 – 48 12- Johann Zarco – JiR Moto2 – MotoBI – 47 13- Simone Corsi – CAME Iodaracing Project – FTR Moto M212 – 40 14- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 36 15- Toni Elias – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMXII – 34 16- Randy Krummenacher – GP Team Switzerland – KALEX Moto2 – 24 17- Xavier Simeon – Tech 3 Racing – Tech 3 MIstral 610 – 17 18- Julian Simon – Blusens Avintia – Suter MMXII – 17 19- Mike Di Meglio – Speed Master Team – Speed Up S12 – 10 20- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up S12 – 9 21- Max Neukirchner – Kiefer Racing – KALEX Moto2 – 8 22- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMXII – 8 23- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMXII – 8 24- Ricky Cardus – Arguinano Racing Team – AJR Moto2 – 5 25- Gino Rea – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMXII – 1 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy