Moto2: Sergio Gadea sostituirà Luthi nelle prime due gare

Moto2: Sergio Gadea sostituirà Luthi nelle prime due gare

Torna nel mondiale con la Suter del team Interwetten

Il team Interwetten Paddock di Daniel Epp ha deciso: sarà l’iberico Sergio Gadea a sostituire l’infortunato Thomas Luthi nei primi due round del mondiale Moto2 2013 a Losail ed Austin in sella alla Suter MMX2 della compagine tedesca. Luthi si era infortunato lo scorso 14 febbraio a seguito di una brutta caduta causata da un contatto con Ratthapark Wilairot nella conclusiva giornata di test collettivi all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia. Nell’impatto l’ex iridato 125 GP ha rimediato fratture multiple al braccio ed al gomito destro, tanto da doversi sottoporsi in queste settimane ad addirittura due interventi chirurgici: il primo di cinque ore, il secondo nei giorni scorsi per accelerare il programma di recupero con l’obiettivo di tornare in pista per il primo round europeo della stagione a Jerez de la Frontera. Con Thomas Luthi fuori gioco, sondato il terreno tra i vari piloti disponibili, Daniel Epp ha deciso di puntare su Sergio Gadea, ex-protagonista del mondiale 125 GP (tre vittorie nel triennio 2007-2009 con la Aprilia RSA del team Aspar), già con trascorsi nella Moto2: nel 2010 con la Pons KALEX (2° assoluto al Mugello), nel 2011 tra Aragon e Motegi con la Moriwaki del G22 Racing Team. Proprio sul tracciato giapponese il pilota valenciano aveva rimediato la frattura delle vertebre lombari L2 e L4 ed un danneggiamento della milza, riuscendo a tornare in sella soltanto nel maggio 2012 a Monza nel Mondiale Superbike, convocato dal team ufficiale Kawasaki in sostituzione dello sfortunatissimo Joan Lascorz. Nel 2011 aveva corso due gare con la Moriwaki G22 Gadea esordirà in sella alla Suter MMX2 nei Test IRTA del 18-21 marzo prossimi a Jerez, ed è confermata la sua presenza in gara a Losail e Austin. “Tornare nel mondiale Moto2 con un team così professionale è una grandiosa opportunità per me“, spiega Sergio Gadea. “Anche se da tempo che non prendo parte ad una gara, mi sono allenato duramente in questi mesi per farmi trovar pronto per ogni evenienza. La Suter MMX2 è la moto Campione del Mondo in carica e con Tom (Luthi) ha ottenuto dei grandi risultati. In questo sport non esistono miracoli e certamente non sarà facile ritornare subito alle posizioni di vertice, ma spero di ritrovare al più presto il ritmo gara già nei prossimi test a Jerez“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy