Moto2: pronostico incerto per il Dutch TT ad Assen

Moto2: pronostico incerto per il Dutch TT ad Assen

Redding leader, Espargaro e Rabat in rimonta

di Redazione Corsedimoto

No, proprio non ci si aspettava una simile stagione del mondiale Moto2. Continui stravolgimenti dei valori in campo, qualche risultato a sorpresa, attesi contendenti al titolo iridato dal rendimento altalenante. Sarà l’assenza di un “riferimento” come Marc Marquez (e, se vogliamo, anche del nostro Andrea Iannone), sarà il nuovo regolamento tecnico in materia di peso minimo “moto più pilota” di 215 kilogrammi, sta di fatto che ad 1/3 del campionato resta oggettivamente impossibile indicare un effettivo pretendente numero 1 al titolo di categoria, con il settimo appuntamento stagionale in programma questo fine settimana al TT Circuit Van Drenthe di Assen destinato, se non altro, a far una minima selezione tra i candidati alla vittoria finale. Se a seguito della sensazionale doppietta tra Le Mans (vittoriosa fortunosa, ma pur sempre la prima in carriera nella “middle class”) e Mugello (dominio senza discussioni) Scott Redding sembrava imbattibile per chiunque, al Circuit de Catalunya di Montmelò Pol Espargaro ed il proprio compagno di squadra Tito Rabat hanno riaperto i giochi, concretizzando un 1-2 particolarmente significativo per rilanciare le proprie quotazioni mondiali. Negli infiniti stravolgimenti di fronte della formula 600cc 4 tempi prototipo Redding si presenterà all’Università del Motociclismo con un “tesoretto” di 35 punti da amministrare nei confronti di Pol Espargaro, suo più diretto inseguitore e, quasi certamente, rivale anche nella MotoGP 2014: il britannico vanta l’interesse di Ducati e Honda (con una “Production Racer” e la promozione ad una RC213V ben assistita dal 2015), “Polyccio” più che una semplice lettera d’intenti con Yamaha. Scott Redding capoclassifica di campionato Tanto Redding quanto Espargaro cercheranno di non “distrarsi” da queste voci per la prossima stagione, anche perchè Tito Rabat, vincitore a Jerez, è pronto per riproporre in pista il consueto detto del “Tra i due litiganti…“. Questa la speranza del portacolori Pons Racing che, insieme al compagno di squadra Pol Espargaro, ha ritrovato la retta via della competitività a Barcellona grazie ad un positivo test “Post-GP” al Mugello dove sono stati risolti gran parte dei problemi riscontrati nella messa a punto della propria KALEX nei primi appuntamenti stagionali. Un candidato al titolo iridato in più, una speranza di rilancio anche per Mika Kallio, quarto a completare il poker di pilota KALEX al vertice e della doppia-coppia dei team Marc VDS e Pons. Con la Engineering tedesca, già iridata nel 2011 con Stefan Bradl, sugli scudi, Suter Racing ha previsto una serie di migliorie alla propria MMX2 per consentire ai propri piloti di riferimenti di tornare in piena corsa per la vittoria, traguardo raggiunto quest’anno dal solo Nico Terol (MAPFRE Aspar) ad Austin, attualmente sesto in classifica tra Dominique Aegerter (Technomag carXpert) e Johann Zarco (Iodaracing Project), senza scordarci di Thomas Luthi, tornato sul podio a Montmelò seppur non al meglio della forma fisica per l’ormai celebre incidente di inizio stagione a Valencia. Corsi e Pasini in cerca del primo podio stagionale Tanti protagonisti da seguire ad Assen dove non mancheranno di confermare il loro potenziali volti noti quali Takaaki Nakagami (ottavo nella generale con la KALEX dell’Italtrans Racing Team, futuro già scritto in MotoGP con una Honda “Production Racer”?) e Xavier Simeon (sul podio a Le Mans, gran specialista di Assen vantando podi e vittorie nelle classi Superstock 1000 e 600), si spera anche i nostri portacolori: con le Speed Up SF13 del Forward Racing Simone Corsi, Alex De Angelis e Mattia Pasini contano di dare una svolta in positivo ad una stagione fin qui avara di grandi soddisfazioni, se non per qualche exploit velocistico nella seconda parte di gara. Accanto ai piloti “titolari”, da segnalare ad Assen il ritorno in qualità di wild card di Gino Rea, al secondo gettone di presenza stagionale con la FTR Moto M212 del proprio “Gino Rea Race Team”, un altro pilota già in grado di vincere al TT Circuit Van Drenthe nei recenti trascorsi nell’Europeo Superstock 600. Un altro pilota da seguire con interesse sabato in gara con il via fissato all’inusuale orario delle 13:20 e con 24 tornate da percorrere. Moto2 World Championship 2013 La Classifica di Campionato 01- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 114 02- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 79 03- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 75 04- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 65 05- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – 61 06- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 58 07- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – 53 08- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 40 09- Xavier Simeon – Desguaces La Torres Maptaq – KALEX Moto2 – 35 10- Simone Corsi – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 30 11- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 30 12- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 Racing – Suter MMX2 – 28 13- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 26 14- Mattia Pasini – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 23 15- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 – 20 16- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 19 17- Toni Elias – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – 19 18- Marcel Schrotter – Desguaces La Torres SAG – KALEX Moto2 – 19 19- Mike Di Meglio – JiR Moto2 – MotoBI – 18 20- Randy Krummenacher – Technomag carXpert – Suter MMX2 – 16 21- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – 5 22- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 3 23- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 2 24- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 1 25- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy