Moto2: primo ‘match point’ mondiale per Rabat in Australia

Moto2: primo ‘match point’ mondiale per Rabat in Australia

Rabat verso il titolo questo weekend a Phillip Island

Commenta per primo!

Trascorsi soltanto 7 giorni dal trionfo mondiale di Marc Marquez in MotoGP al Twin Ring Motegi, domenica 19 ottobre al Phillip Island Grand Prix Circuit un altro pilota iberico, a sua volta appartenente al ‘Rufea Racing Team‘, potrebbe festeggiare con due round d’anticipo la conquista del titolo iridato. Forte di un (rassicurante?) vantaggio di 38 punti a scapito del proprio compagno di squadra e più diretto inseguitore nella generale Mika Kallio, Tito Rabat con una vittoria ed un concomitante quarto posto del rivale potrebbe laurearsi Campione del Mondo Moto2, il quinto della storia della categoria dopo i precedenti successi di Toni Elias (2010), Stefan Bradl (2011), Marc Marquez (2012) e Pol Espargaro (2013). Sulla carta le combinazioni vincenti non sono propriamente favorevoli al pilota catalano, ma l’andamento delle ultime cinque gare dovrebbe consentire all’alfiere del Marc VDS Racing Team di nutrire legittimi propositi ambiziosi per il fine settimana e, ove possibile, celebrare anzitempo un riconoscimento ampiamente meritato per quanto profuso nell’arco della stagione. Se il primo ‘match point’ di Rabat rappresenta (doverosamente) la principale tematica d’interesse del weekend, il pronostico per Phillip Island resta incerto, a maggior ragione considerati i precedenti della formula mono-motore Honda 600cc in Australia, ancor più dopo un Gran Premio a Motegi che, dopo 42 gare, ha riportato sul gradino più alto del podio Thomas Luthi. Destinato a correre con Technomag-carXpert (ma sotto le insegne “Derendinger-Interwetten”) l’anno prossimo, l’iridato 125cc 2005 ha colto un successo per certi versi insperato riuscendo a resistere alla ‘remuntada’ di Maverick Vinales, con la Pons KALEX tra le splendide realtà del 2014 tanto da guadagnarsi, con una stagione d’anticipo, il passaggio alla MotoGP da pilota ufficiale Suzuki. Lecito pertanto attendersi Vinales e Luthi (2° lo scorso anno, vincitore nel 2005 classe 125cc) tra i protagonisti del weekend sul tracciato di Victoria, a confronto con la coppia in lizza per il titolo iridato Tito Rabat e Mika Kallio, entrambi dai trascorsi non particolarmente esaltanti a Phillip Island (soltanto due podi per il finlandese tra 125cc e 250cc). Nel novero dei potenziali candidati alla top-3 ambiscono ad un risultato di spessore Dominique Aegerter (dal rendimento altalenante nell’ultimo periodo), Johann Zarco (Caterham Suter) e, perchè no, Jordi Torres, sul podio nel 2013, tuttora a caccia di un posto nel Motomondiale 2015 (tratta/parla con Avintia MotoGP e Tech 3 Moto2). Tra le note positive del campionato, Franco Morbidelli su un tracciato a lui inedito con la KALEX Italtrans andrà a caccia di una nuova prestazione d’autore dopo una serie di risultati utili consecutivi che gli hanno permesso di arpionare l’ottavo posto nella generale, con Simone Corsi infortunato decisamente il migliore dei nostri della ‘middle class’. Oltre al Campione Europeo Superstock 600 2013, Phillip Island rappresenta una buona occasione di scalare la classifica per Mattia Pasini (Forward Racing) e Lorenzo Baldassarri (Gresini Racing), entrambi dal futuro tutto da scrivere in proiezione 2015. Mancherà all’appello invece Riccardo Russo il quale, non senza polemiche tra le parti chiamate in causa, ha concluso a Motegi il sodalizio con il Tasca Racing. Al suo posto la compagine italiana ha deciso di affidare la Suter MMX2 a Max Croker, originariamente iscritto in qualità di wild card (così come Aiden Wagner, al via addirittura con una KALEX Marc VDS), ma costretto a rinunciare per mancanza di fondi, trovando tuttavia grazie all’IRTA questo posto in corso d’opera per coronare il sogno di correre il proprio Gran Premio di casa. Moto2™ World Championship 2014 La Classifica di Campionato 01- Tito Rabat – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 294 02- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 256 03- Maverick Vinales – Paginas Amarillas HP 40 – KALEX Moto2 – 224 04- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – 143 05- Thomas Luthi – Interwetten Sitag – Suter MMX2 – 141 06- Johann Zarco – AirAsia Caterham – Caterham Suter MMX2 – 117 07- Simone Corsi – NGM Forward Racing – KALEX Moto2 – 100 08- Franco Morbidelli – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 72 09- Luis Salom – Paginas Amarillas HP 40 – KALEX Moto2 – 67 10- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – 66 11- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF14 – 65 12- Marcel Schrotter – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 57 13- Jonas Folger – AGR Team – KALEX Moto2 – 52 14- Sam Lowes – Team Speed Up – Speed Up SF14 – 49 15- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 46 16- Xavier Simeon – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – 45 17- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 45 18- Hafizh Syahrin – Petronas Raceline Malaysia – KALEX Moto2 – 42 19- Alex De Angelis – Tasca Racing Moto2 – Suter MMX2 – 37 20- Ricky Cardus – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 37 21- Mattia Pasini – NGM Forward Racing – KALEX Moto2 – 32 22- Axel Pons – AGR Team – KALEX Moto2 – 28 23- Takaaki Nakagami – IDEMITSU Honda Team Asia – KALEX Moto2 – 27 24- Randy Krummenacher – Octo Iodaracing Team – Suter MMX2 – 24 25- Louis Rossi – SAG Team – KALEX Moto2 – 13 26- Lorenzo Baldassarri – Gresini Moto2 – Suter MMX2 – 12 27- Gino Rea – AGT Rea Racing – Suter MMX2 – 7 28- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 2 Il Programma del Mondiale Moto2™ a Phillip Island (orari italiani) Venerdì 17 ottobre 02.55 – 03.40: Prove Libere 1 07.05 – 07.50: Prove Libere 2 Sabato 18 ottobre 02.55 – 03.40: Prove Libere 3 07.05 – 07.50: Qualifiche Domenica 19 ottobre 02.10 – 02.30: Warm Up 05.20: Gara (25 giri) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy