Moto2: news e curiosità alla vigilia di Misano Adriatico

Moto2: news e curiosità alla vigilia di Misano Adriatico

Diverse sostituzioni e novità alla vigilia di Misano

Commenta per primo!

Non mancano le novità per il dodicesimo appuntamento stagionale della Moto2 in programma questo fine settimana al “Misano World Circuit Marco Simoncelli”. Tra sostituzioni eccellenti, cambi di casacca e test pre-gara, ci sono tanti spunti interessanti per seguire l’edizione 2012 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini della “middle class”. Roberto Rolfo lascia il Technomag-CIP, al suo posto Tomoyoshi Koyama Giusto alla vigilia di Misano Adriatico Roberto Rolfo, ex-vice-campione del mondo 250 GP tornato quest’anno nel mondiale Moto2 dopo una parentesi in Superbike con la Kawasaki del Team Pedercini, ha annunciato il divorzio dal Technomag-CIP. “Ho deciso di interrompere la collaborazione con la squadra francese, che desidero ringraziare per avermi liberato dal contratto, in quanto il feeling con la moto non è mai arrivato e dopo più di metà campionato in posizioni che non mi competono ho preferito fermarmi“, ha spiegato il pilota torinese. “Oltre ai risultati mancava ormai anche il divertimento, cosa essenziale per poter fare bene questo sport. Sarò comunque a Misano in veste di spettatore e inizierò a lavorare per il futuro perché il mio obiettivo è quello di correre ancora, ma nel modo giusto per conseguire buoni risultati“. Al posto di Rolfo correrà Tomoyoshi Koyama, ex-protagonista del mondiale 125 GP (1 vittoria nel 2007 con la KTM ufficiale a Barcellona), attualmente impegnato nel CEV Moto2 con una GPD Tecstra del H43 Team Nobby e già pilota di Technomag CIP lo scorso anno tra CEV (3° in campionato) ed in due gare del mondiale in sostituzione dell’infortunato Kenan Sofuoglu proprio a Misano (20°) e Aragon (24°). Fuori gioco Max Neukirchner, Kiefer chiama Mike Di Meglio Incappato in un rovinoso high-side nel corso della seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Brno, Max Neukirchner ha rimediato la frattura del quinto metacarpo della mano sinistra. Un infortunio, a dispetto della prima diagnosi, più serio del previsto tanto che l’ex protagonista del Mondiale Superbike sarà costretto a saltare i prossimi due GP di Misano Adriatico e MotorLand Aragon nella speranza di ritrovare la piena mobilità della mano sinistra per la “tripla” extra-europea del mese di ottobre. Nel frattempo il Kiefer Racing, formazione Campione del Mondo in carica con Stefan Bradl, ha convocato come sostituto l’ex iridato 125 GP Mike Di Meglio, passato a stagione in corso da Speed Up ad MZ. “Ho già provato la KALEX in due sessioni di test invernali nel 2009 e 2011“, ha ricordato il pilota francese, “spero di trovarmi bene con la moto 2012 anche perchè correre con la squadra Campione del Mondo in carica rappresenta un’occasione unica.Anche Ricky Cardus KO, corre Steven Odendaal Caduto nel corso delle prove libere di Brno, Ricky Cardus (Arguiñano Racing Team) sarà costretto a saltare il GP di Misano a seguito della rottura del legamento peroneo-astragalico della caviglia destra e la lesione della clavicola destra rimediate in Repubblica Ceca. Atteso al rientro al MotorLand Aragon (secondo il rinomato Dottor Xavier Mir dell’Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona non dovrebbero esserci problemi), Cardus lascerà a Misano la propria AJR al sudafricano Steven Odendaal, già wild card in sei distinte occasioni lo scorso anno con una Suter del MS Racing (Jerez, Estoril, Le Mans, Assen, Sachsenring, Brno), attualmente impegnato nel CEV Moto2 con una Suter del Team LaGlisse, 7° in campionato con 44 punti all’attivo e due sesti posti conseguiti a Barcellona ed Aragon quali migliori risultati. Domenica scorsa ad Albacete Odendaal, già vice-campione sudafricano Supersport nel 2010 con una Suzuki, ha invece concluso undicesimo. Eric Granado non correrà a Misano All’esordio quest’anno nel mondiale Moto2 con la MotoBI/TSR del Team JiR, Eric Granado non correrà a Misano Adriatico complice la lesione ai legamenti della spalla sinistra rimediata a Silverstone, problema tuttora irrisolto come testimonia la forte infiammazione che pregiudica i movimenti dell’articolazione accusata nelle ultime gare. Il giovane pilota brasiliano in queste tre settimane era rientrato in madrepatria per una visita di controllo dal Dottor Marcelo Baboghluian (suo medico di fiducia) che gli ha saggiamente consigliato di restare a riposo per recuperare appieno dall’infortunio. “Nella caduta di Silverstone ho rimediato una lesione alla spalla sinistra che mi ha tormentato per tutte le gare a seguire“, ha spiegato Eric Granado. “Il dolore mi preclude la funzionalità del braccio, soprattutto in staccata e nei cambi di direzione. La risonanza magnetica ha confermato la lacerazione ed ho immediatamente iniziato la fisioterapia, ma ci vorranno almeno 15 o 20 giorni per recuperare la piena funzionalità del muscolo. Per questo ho concordato con il mio staff medico di non prendere parte al GP di Misano per provare ad essere in pista ad Aragon“. Test a tutto campo per la Bimota Tornata quest’anno nel mondiale a partire dal Gran Premio di Le Mans grazie alla partnership con il team SAG, la Bimota sta lavorando a pieno regime nello sviluppo della nuova HB4 2012 affidata da Indianapolis all’ex campione europeo e tedesco 125 GP Marcel Schrotter. In queste tre settimane di sosta il Reparto Corse/Ricerca e Sviluppo Bimota ha infatti organizzato delle prove in Galleria del Vento, finalizzate a migliorare l’impatto aerodinamico della HB4 Moto2. Con i riferimenti acquisiti martedì a Vallelunga Schrotter ha avuto modo di provare una HB4 2012 completamente rinnovata: telaio, profilo aerodinamico (cupolino, carenatura), airbox e forcellone in carbonio. Schrotter ha completato ben 84 giri dell’Autodromo “Piero Taruffi” promuovendo gli sviluppi introdotti da Bimota a disposizione già questo fine settimana a Misano. Test a pieno regime a Vallelunga Oltre alla Bimota con Marcel Schrotter, a Vallelunga hanno avuto modo di provare altri quattro piloti del mondiale Moto2: Marco Colandrea (con la FTR Moto M211 schierata sempre dal team SAG), Takaaki Nakagami (KALEX dell’Italtrans Racing Team) ed il Marc VDS Racing Team al gran completo con Scott Redding e Mika Kallio. Per entrambi c’è stata la possibilità di effettuare qualche giro con la KALEX 2013 (telaio meno rigido, seguendo la strada già percorsa dalla Suter con la nuova MMXII) promossa dal pilota finlandese, non altrettanto da Redding, rimasto addirittura “a secco” come testimonia il (simpatico) video in basso. Va detto che il Marc VDS Racing Team, formazione destinata a correre anche in Moto3 (e forse in MotoGP con una CRT) nel 2013, correrà a Misano con una livrea inedita frutto dell’accordo di sponsorizzazione con Go&Fun. Julian Simon e Mike Di Meglio provano la BQR-FTR CRT Nel corso della giornata di test del lunedì a Brno, due piloti della Moto2 come Mike Di Meglio e Julian Simon hanno avuto modo di provare per qualche giro le due BQR-FTR CRT del team Avintia Blusens. Il pilota transalpino è salito in sella alla moto di Yonny Hernandez, mentre “Julito”, già pilota BQR in Moto2, ha preso parte ai test con la CRT di Ivan Silva. Purtroppo per il pilota iberico le prove sono concluse anzitempo per una caduta, fortunatamente senza conseguenze. Il Grand Prix Team Switzerland lascia a fine stagione Il Grand Prix Team Switzerland, formazione di Marco Rodrigo dallo scorso anno presente nel mondiale Moto2 con una KALEX affidata a Randy Krummenacher, ha annunciato il disimpegno dalla serie iridata al termine della stagione 2012. Le motivazioni sono state chiarite dallo stesso titolare del GPTS: “Dopo il Gran Premio d’Italia del Mugello ho trovato le garanzie economiche per affrontare le prossime due stagioni del Motomondiale nelle classi Moto2 e Moto3. In quest’ultima categoria avevamo già trovato l’intesa con Luis Salom, con il contratto siglato nel corso del week-end di Indianapolis. Insieme eravamo determinati a dare l’assalto al titolo mondiale Moto3 2013 e, allo stesso tempo, proseguire l’impegno in Moto2 con un altro pilota. Definito il progetto, abbiamo presentato all’IRTA nei tempi giusti le domande d’iscrizione per le classi Moto2 e Moto3, ma purtroppo nel corso del week-end di Brno è stata comunicata l’impossibilità di iscriversi al mondiale Moto3. Una decisione che ho dovuto accettare, ma allo stesso tempo non c’è stata altra scelta se non quella di chiudere il Grand Prix Team Switzerland al termine della stagione 2012“. In sostanza l’IRTA aveva consentito al GPTS di proseguire l’avventura nel mondiale nella sola classe Moto2, rifiutando (sorprendentemente) la richiesta d’iscrizione in Moto3 con un pilota di vertice come Luis Salom. Con accordi già stipulati con pilota e sponsor per il doppio-programma Moto2-Moto2, Rodrigo ed il GPTS hanno così deciso di lasciare il Motomondiale, pur proseguendo con l’impegno di sempre nelle restanti prove del calendario 2012 con Randy Krummenacher. MZ in difficoltà economiche rinuncia ai programmi sportivi Brutte notizie (non proprio “dell’ultim’ora”) per la MZ. A causa dell’insolvenza di un fornitore con inevitabili ritardi nella produzione dello scooter Emmely EL2 Hybrid (questa la motivazione ufficiale), la gloriosa casa tedesca rilevata nel 2009 da Martin Wimmer si è ritrovata costretta a “congelare” i programmi sportivi nel Motomondiale, cercando di salvare il salvabile (56 dipendenti a rischio licenziamento) ed evitare l’amministrazione controllata. Per questa ragione MZ non proseguirà l’avventura nel mondiale tra Moto2 e Moto3: se nella “entry class” Toni Finsterbusch correrà a Misano con Racing Team Germany, resta incerto il futuro della squadra tra le 600cc prototipo. MZ quest’anno aveva già perso il proprio main sponsor Cresto Guide a seguito della dipartita di Alexander Lundh verso il mondiale Superbike, sostituito successivamente da Markus Reiterberger (al Sachsenring) e, nelle ultime tre gare, da Mike Di Meglio, ora ingaggiato dal Kiefer Racing. Il Pons Racing rinuncia al ricorso al TAS A tre mesi dal celebre incidente tra Marc Marquez e Pol Espargaro nel corso del penultimo giro del Gran Premio di Catalunya a Barcellona, si chiude definitivamente il “caso Marquez”. Il Pons Racing, formazione di Sito Pons iscritta al mondiale Moto2 sotto le insegne del “Pons 40 HP Tuenti”, ha deciso di non presentare il ricorso al TAS di Losanna, l’ultimo grado della giustizia sportiva. “Il team Pons 40 HP Tuenti, dopo aver ricevuto la notifica ufficiale da parte del CDI (International Disciplinary Court) della FIM, ha deciso di rispettare la decisione e non presenterà ricorso al TAS in merito alla condotta di gara del pilota Marc Marquez a Barcellona“, ha precisato la compagine iberica in un comunicato. “Il Pons 40 HP Tuenti, pur con la convinzione che si tratti di una sentenza ingiusta e che compromette il regolare svolgimento del campionato, ha scelto di non avvalersi di altri tribunali ed organi competenti al di fuori della Federazione Motociclistica Internazionale. La squadra esprime il profondo rammarico per la totale mancanza di rispetto da parte dei diretti responsabili, che dovrebbero garantire il rispetto del regolamento sportivo FIM“. Con il mancato ricorso al TAS è stato definitivamente ratificato l’ordine d’arrivo del GP di Barcellona con Marc Marquez 3° e, di conseguenza, capo-classifica di campionato con 48 punti di vantaggio nei confronti di Pol Espargaro. Jordi Torres vince nel CEV Richiamato quest’anno a stagione in corso dal team Aspar per sostituire Toni Elias, Jordi Torres ha disputato lo scorso fine settimana il penultimo appuntamento del CEV Moto2 ad Albacete conquistando la vittoria in sella alla Suter MMXII del Team LaGlisse. Campione in carica, il pilota valenciano avvicina la conquista del suo secondo titolo consecutivo forte di un vantaggio di 13 punti nei confronti di Roman Ramos (Ariane2 del Motorrad Competicion). Alla quarta affermazione stagionale dopo Navarra, Aragon e Barcellona su 6 gare disputate, Torres cercherà a Misano di migliorare il risultato di Brno nel mondiale, 13° collezionando i primi 3 punti 2012. Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy