Moto2: la motociclista Elena Rosell pronta all’esordio

Moto2: la motociclista Elena Rosell pronta all’esordio

Sostituirà Julian Simon ad Assen con la Suter Aspar

Commenta per primo!

Lo scorso fine settimana è stato indimenticabile per il motociclismo in rosa: Elena Myers 3° nell’AMA SuperSport a Birmingham, lo storico successo di Sarah Heide nell’IDM Supersport (campionato tedesco), Ana Carrasco sesta nel CEV 125, ma anche l’ingaggio da parte del pluri-titolato team Aspar di Elena Rosell per la tappa del mondiale Moto2 ad Assen in sostituzione dell’infortunato Julian Simon. Otto anni dopo Katja Poensgen, una motociclista torna a correre nella “middle class”, mentre da sette anni una rappresentante del gentil sesso non riesce a qualificarsi in gara: l’ultima Marketa Janakova nel 2004 tra le 125cc, fuori invece dal 107 % Ornella Ongaro (Le Mans 2009) e Andrea Touskova (Brno 2010). Elena Rosell, 25 anni di Valencia, si presenterà con uno dei team più blasonati di tutto il circus iridato, con un’ottima moto ed una buona esperienza con le quattro tempi. Dopo aver esordito nella Fórmula Campeones Bancaja (monomarca promosso proprio da Jorge “Aspar” Martinez), dal 2005 milita con le moto 4 tempi derivate dalla serie vantando un 4° posto in campionato nella Kawasaki Ninja Cup 2008 guadagnandosi, da un biennio, il supporto ufficiale Kawasaki Espana nel CEV Stock Extreme, dove corre con una Ninja ZX-10R del team Palmeto Racing: undicesima in campionato, nona lo scorso fine settimana a Barcellona. “Correre nel Motomondiale è sempre stato il mio primo sogno“, rivela Elena Rosell, “l’altro è di vincere! Non ho mai guidato prima una Moto2, ho tutto da imparare, ma posso assicurare che darò il massimo per ottenere un buon risultato ad Assen. Ho lavorato tantissimo per raggiungere questo traguardo: fino allo scorso anno non avevo una squadra ed una moto, adesso sono nel mondiale, a maggior ragione con Aspar!“. Rosell, che continuerà a correre nel CEV Stock Extreme dove porta in pista uno sponsor importante (Coca Cola, brand Powerade), non si pone obiettivi per il week-end. “Penso solo a godermi questo momento, perchè mai mi sarei aspettata di correre nel mondiale Moto2. Quando ho risposto al telefono e Aspar mi ha chiesto di correre, non ci potevo credere, è stato incredibile e ho vissuto delle giornate fantastiche anche se sono un pò nervosa per questo debutto“. Infine Elena risponde ai luoghi comuni sulle ragazze in moto. “Non ci sono differenze: il cronometro vale per tutti“. Punto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy