Moto2: la Blusens BQR Honda? 90.000 “chiavi in mano”…

Moto2: la Blusens BQR Honda? 90.000 “chiavi in mano”…

Questo il prezzo comprensivo di motore Honda CBR

Commenta per primo!

Venerdì nella pausa tra le prove libere e le qualifiche delle tre classi del Motomondiale sul tracciato di Assen diversi piloti (e che piloti!) hanno avuto l’occasione di provare, seppur per pochi giri, la Blusens BQR Honda Moto2, il primo esemplare che ha scritto il proprio nome nella storia della categoria vincendo la gara inaugurale a Jerez rientrando nella classe Extreme. Sulla BQR-Honda si sono alternati piloti come Alex Criville, Jurgen Van Den Goobergh, Dirk Heidolf, Steve Parrish ed il nostro Max Temporali, tutti molto entusiasti di questo test nonchè della moto, tanto da cambiar repentinamente il giudizio ed i “sospetti iniziali” sul valore della nuova middle class del Motomondiale.

Il team Blusens BQR, oltre che far provare la Moto2, ha mostrato la propria “creatura” anche al presidente FMI Vito Ippolito, nonchè ha divulgato ad alcune squadre e addetti ai lavori una brochure informativa sul modello. L’obiettivo? Cercare potenziali clienti per il 2010, ma anche per questa stagione del CEV Moto2.

Il team BQR di Raul Romero realizzerà infatti una “serie limitata” di una decina di esemplari da destinare ad alcuni clienti sportivi. Il prezzo? In linea con i principi della categoria, 90.000 euro compresivo di un motore Honda CBR 600RR “standard” per i test, aspettando il propulsore preparato dalla HRC che sarà lo stesso per tutti dal prossimo anno. Con 90.000 euro, per la cronaca, è già difficile al momento trovare una Honda o Aprilia “kit” di seconda/terza mano…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy