Moto2: Jordi Torres alla prima stagione completa nel mondiale

Moto2: Jordi Torres alla prima stagione completa nel mondiale

Da sostituto nell’ultimo biennio, oggi è titolare

Commenta per primo!

Nell’ultimo triennio è diventato il pilota più vittorioso del CEV Moto2: con la Suter del Team LaGlisse due titoli consecutivi (2011 e 2012), 8 vittorie, 6 pole position, 7 giri più veloci più due affermazioni nella prova unica del Campionato Europeo Supersport ad Albacete (2011 e 2012). Con questo biglietto da visita Jordi Torres quest’anno affronterà la sua prima stagione completa nel mondiale di categoria ai comandi di una Suter MMX2 del Team Aspar. Un’occasione conquistata dopo aver convinto nell’ultimo biennio da “sostituto in corsa” proprio con la compagine di Jorge Martinez, tanto da guadagnarsi la riconferma a tempo pieno per il 2013.

Sono davvero molto felice di correre nel mondiale Moto2“, afferma il pilota iberico. “Finalmente potrò concentrarmi esclusivamente su di un solo campionato, senza dover cambiar moto o squadra ogni fine settimana. Spero che questo mi possa permettere di migliorare il feeling con la moto e, di conseguenza, ottenere dei risultati positivi nell’arco del 2013. Correre nel mondiale con Aspar è come entrare dalla porta principale: correrò con un team che rappresenta l’elite del Motomondiale, per me è un onore esser scelto come pilota a tempo pieno per la serie iridata. Senza dubbio questa è l’opportunità più importante della mia vita“.

Per arrivare nel mondiale Jordi ha dovuto aspettare il momento e l’occasione giusta per metter in mostra il proprio potenziale. “Penso che 25 anni sia l’età giusta per correre nel mondiale. Molti piloti ci arrivano prima, da giovanissimi, ma l’importante è sempre arrivarci per gradi, con la giusta esperienza e soprattutto quando sei davvero veloce. Dal 2010 ho fatto dei grandi passi in avanti nel CEV e ho maturata una buona esperienza anche nel mondiale. Nel CEV il livello è molto alto, ma correre nel Motomondiale è sempre tutta un’altra cosa: farlo con la Suter, una moto che amo, è il massimo per me“.

Parlando dei recenti test di Almeria, Torres si è detto soddisfatto del bilanciamento trovato con la Suter MMX2 del team Aspar. “Siamo andati molto bene. Con la squadra ci siamo focalizzati sulla messa a punto in ottica gara, con gomme usate ho siglato un buon 1’36″3 e, nell’ultimo giro con una morbida, ho fatto un buon 1’35″9. Credo sia di buon auspicio per il 2013“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy