Moto2: il team Pons non ricorrerà al TAS per il “caso Marquez”

Moto2: il team Pons non ricorrerà al TAS per il “caso Marquez”

Si chiude definitivamente la vicenda post Barcellona

Commenta per primo!

A tre mesi dall’ormai celebre incidente tra Marc Marquez e Pol Espargaro nel corso del penultimo giro del Gran Premio di Catalunya a Barcellona, si chiude definitivamente il “caso Marquez”. Il Pons Racing, formazione di Sito Pons iscritta al mondiale Moto2 sotto le insegne del “Pons 40 HP Tuenti”, ha deciso di non presentare il ricorso al TAS di Losanna, l’ultimo grado della giustizia sportiva. L’incidente, avvenuto lo scorso 3 giugno, aveva causato una coda infinita di polemiche con inevitabili ripercussioni nella classifica di campionato. Marc Marquez, dapprima penalizzato di 1 minuto da parte della direzione gara, era stato riammesso d’ufficio dai commissari FIM nella classifica finale al 3° posto, conquistando 16 preziosi punti per il mondiale. Successivamente il team Pons 40 HP Tuenti aveva presentato ricorso presso il CDI (International Disciplinary Court) della Federazione Motociclistica Internazionale, respinto a seguito di un incontro in data 27 giugno ad Assen con la presenza delle parti chiamate in causa e dell’Avvocato František Schulmann, “mediatore” e rappresentante del CDI FIM. A Pol Espargaro e Pons Racing restava più soltanto il ricorso al TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) di Losanna, l’ultimo grado della giustizia sportiva, ma al di fuori della giurisdizione FIM. Con un comunicato, la formazione di Sito Pons ha motivato le ragioni che hanno spinto a non avvalersi del ricorso al TAS e di accettare la decisione presa dal CDI della FIM. “Il team Pons 40 HP Tuenti, dopo aver ricevuto la notifica ufficiale da parte del CDI della FIM, ha deciso di rispettare la decisione e non presenterà ricorso al TAS in merito alla condotta di gara del pilota Marc Marquez a Barcellona. Il Pons 40 HP Tuenti, pur con la convinzione che si tratti di una sentenza ingiusta e che compromette il regolare svolgimento del campionato, ha scelto di non avvalersi di altri tribunali ed organi competenti al di fuori della Federazione Motociclistica Internazionale. La squadra esprime il profondo rammarico per la totale mancanza di rispetto da parte dei diretti responsabili, che dovrebbero garantire il rispetto del regolamento sportivo FIM. Con questa decisione resta invariato l’ordine d’arrivo del Gran Premio di Barcellona disputatosi lo scorso 3 giugno, come di seguito riportato. La classifica finale del GP di Barcellona 01- Andrea Iannone – Speed Master Team – Speed Up Moto2 – 23 giri in 41’16.852 02- Thomas Luthi – Interwetten Paddock – Suter MMXII – + 0.083 03- Marc Marquez – Team CatalunyaCaixa Repsol – Suter MMXII – + 1.137 04- Tito Rabat – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – + 12.516 05- Simone Corsi – CAME Iodaracing Project – FTR Moto M212 – + 14.226 06- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 15.072 07- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMXII – + 16.255 08- Randy Krummenacher – GP Team Switzerland – KALEX Moto2 – + 16.354 09- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 16.606 10- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 16.793 11- Johann Zarco – JiR Moto2 – MotoBI – + 17.298 12- Bradley Smith – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 22.242 13- Claudio Corti – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 23.763 14- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Suter MMXII – + 24.069 15- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team – Suter MMXII – + 27.039 16- Jordi Torres – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 32.158 17- Max Neukirchner – Kiefer Racing – KALEX Moto2 – + 34.389 18- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMXII – + 35.387 19- Ricky Cardus – Arguinano Racing Team – AJR Moto2 – + 35.501 20- Angel Rodriguez – Desguaces La Torre SAG – Bimota HB4 Moto2 – + 35.623 21- Yuki Takahashi – NGM Mobile Forward Racing – Suter MMXII – + 35.803 22- Axel Pons – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – + 36.903 23- Anthony West – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 52.636 24- Alexander Lundh – Cresto Guide MZ Racing – FTR Moto M211 – + 1’16.309 25- Marco Colandrea – SAG Team – FTR Moto M211 – + 1’18.573 26- Elena Rosell – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 1’35.551 Chiuso definitivamente questo “caso”, Marc Marquez resta al comando della classifica di campionato a quota 213 punti, 48 di vantaggio rispetto a Pol Espargaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy