Moto2: Gino Rea torna in pista ad Assen come wild card

Moto2: Gino Rea torna in pista ad Assen come wild card

Seconda wild card con il Gino Rea Race Team

di Redazione Corsedimoto

Dopo una prima comparsata a Le Mans, Gino Rea questo fine settimana al TT Circuit Van Drenthe di Assen affronterà la sua seconda wild card stagionale nella Moto2 iridata con una FTR Moto M212 iscritta dal proprio “Gino Rea Race Team”, formazione diretta dal papà David e finanziata da fondi propri e dal supporto di alcuni tifosi e/o sponsor personali. Rimasto senza una squadra a seguito del naufragio del progetto ESGP Moto2 lo scorso mese di gennaio, Gino Rea grazie alla disponibilità di IRTA e Dorna Sports si è garantito un posto nel mondiale da wild card nei principali eventi europei del calendario: Le Mans, ora Assen, ma anche Sachsenring, Brno, Silverstone, Misano, Aragon e Valencia. Dopo aver scelto di non prender parte agli eventi di Mugello e Barcellona (a corto di budget: d’altronde ciascuna wild card, stando a quanto da lui stesso dichiarato, costa 20.000 sterline), il giovane pilota britannico ha deciso di ripresentarsi al via ad Assen, tracciato dove vinse nell’Europeo Superstock 600 (all’epoca da portacolori del Ten Kate Junior Team), concluse 7° nel Mondiale Supersport 2010 e, lo scorso anno, terminò in 22esima posizione con una Suter Moto2 del team Gresini. Punti interrogativi... in cerca di sponsor Nella precedente apparizione da wild card di Le Mans l’ex campione europeo Superstock 600, con soltanto un test in sella alla sua attuale FTR Moto M212 e tre meccanici al seguito (papà David compreso), ben figurò in gara tanto da ritrovarsi in dodicesima posizione prima di un ritiro per un problema tecnico. Per sostenere Gino Rea in questa sua avventura in Moto2, basta cliccare su GinoReaClub.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy