Moto2: due telai per MZ, dopo Jerez squadra e piloti fiduciosi

Moto2: due telai per MZ, dopo Jerez squadra e piloti fiduciosi

Neukirchner con la FTR, West continua con la MZ Moto2

La realizzazione del telaio 2011 è in ritardo, ma la MZ non ha perso tempo. Per precisa volontà del titolare Martin Wimmer nei recenti test di Jerez la squadra tedesca, quest’anno impegnata nel mondiale Moto2 con il supporto di Pro Ride, ha affidato ai propri piloti due differenti telai: a Max Neukirchner una FTR (versione 2010, ovvero la M210), ad Anthony West una MZ RE Honda opportunamente aggiornata con una nuova forcella Ohlins ed una carenatura rivista rispetto alla moto in gara nel 2010. Il bilancio, a detta di Martin Wimmer, è positivo. Max Neukirchner, che ha scelto la Moto2 per rilanciarsi dopo un biennio difficile in Superbike (doppio infortunio nel 2009 con Alstare Suzuki, 2010 da dimenticare con Ten Kate Honda), ha trovato subito un buon feeling con la FTR spiccando il 16° tempo assoluto. A mezzo secondo dal tedesco c’è Anthony West, 27° in classifica, ma migliorando (e di molto) i riferimenti cronometrici della passata stagione. In casa MZ c’è la convinzione che la scelta di portare due differenti telai in pista consentirà alla squadra di sviluppare al meglio il prototipo 2011, con un nuovo telaio a traliccio di tubi che ha imposto il disegno di un nuovo attacco del forcellone e del canotto dello sterzo. Questo ha obbligato la MZ a far slittare il debutto della nuova moto per il ritorno in Europa quando sarà a disposizione di Anthony West, pilota sin dal “Day 1” del progetto nel novembre 2009, all’epoca su base Honda CBR 6000RR Supersport. Oltre all’impegno nella serie iridata quest’anno la MZ disputerà il CEV Moto2 con Arne Tode, già campione tedesco Supersport e lo scorso anno con Racing Team Germany nel mondiale, più Bernd Hiemer, ex-iridato Supermoto passato alle competizioni su pista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy