Moto2: conclusi i Test a Jerez con tempi da primato

Moto2: conclusi i Test a Jerez con tempi da primato

Luthi al top, convince Lowes, sorprende Morbidelli

Commenta per primo!

Con la meritata promozione di Pol Espargaro e Scott Redding in MotoGP, la Moto2 è destinata ad abbassarsi di livello nel 2014? La risposta, quantomeno in termini velocistici e di competitività, è negativa a seguito dei responsi della due-giorni di test a Jerez de la Frontera con ben sette piloti scesi sotto il muro dell’1’43”, alcuni dei quali addirittura in grado di infrangere il primato della pista per quanto concerne la formula 600cc 4 tempi. Senza la disponibilità dei propulsori Honda by Externpro (arriveranno, secondo consuetudine, soltanto il prossimo mese di marzo), una rappresentanza di 24 piloti della “middle class” hanno girato a pieno regime nei due giorni di attività in Andalusia a cominciare da Thomas Luthi, riconfermatosi in cima al monitor dei tempi con uno spaziale 1’42″046 conseguito ai comandi della Suter MMX2 del team Interwetten Paddock di Daniel Epp. Atteso alla quinta stagione consecutiva nella categoria, l’elvetico già Campione del Mondo 125cc ha migliorato l’1’42″662 siglato ieri, demolendo di oltre 1″ la pole 2013 di Tito Rabat in 1’43″251 frutto degli ultimi sviluppi Suter Racing Technology e delle nuove specifiche Dunlop. Se Luthi comanda il plotone della Moto2, non distante da questi livelli si è collocato lo stesso Tito Rabat, al primo test con il Marc VDS Racing Team (ma sempre su KALEX) in 1’42″285 lasciando a 4/10 il bi-Campione CEV Moto2 e “Rookie of the Year” del mondiale 2013 Jordi Torres, vincitore quest’anno al Sachsenring e sul podio tra Phillip Island e Valencia, 3° assoluto con la Suter Aspar lasciando a 3/10 il compagno di squadra (vincitore domenica scorsa a Cheste) Nico Terol. Diverse le Suter MMX2 al top anche grazie a Xavier Simeon, proprio nel finale autore del quinto crono al primo test da nuovo pilota Gresini Racing, preceduto da un sempre più convincente Takaaki Nakagami, passato dall’Italtrans Racing Team all’Honda Team Asia di Tadayuki Okada (con la “benedizione” HRC) e già quarto assoluto su KALEX. Tito Rabat Tra le buone-nuove di questi test merita un capitolo a parte il Campione del Mondo Supersport in carica Sam Lowes, settimo assoluto al primo test con la Speed Up SF14 con un apprezzabile 1’42″981, bel “biglietto da visita” per candidarsi ad un 2014 da protagonista nel Motomondiale. Il talentuoso pilota di Lincoln è il migliore dei “Rookie” della Moto2 a Jerez, ma tutto sommato non hanno sfigurato gli altri attesi “deb”: il Campione AMA Superbike in carica ed ex-vincitore della 200 miglia di Daytona Josh Herrin con la Suter MMX2 vestita dei colori Caterham ha girato in 1’44″3 ritrovandosi nel “gruppetto” dei piloti promossi dalla Moto3. Tra loro il più veloce è il Campione del Mondo in carica Maverick Vinales, con la Pons KALEX in 1’44″228, ma ha ridotto il gap il suo nuovo compagno di squadra (ed avversario quest’anno in Moto3) Luis Salom in 1’44″565 e Jonas Folger, con la KALEX 2013 dell’Argiñano & Gines Racing in 1’44″593. Sempre dalla “entry class”, dopo una prima presa di contatto al Mugello, ha proseguito l’apprendistato con la Suter Gresini l’ex Campione Red Bull MotoGP Rookies Cup Lorenzo Baldassarri (1’44″785), uno dei nostri tanti portabandiera in pista a Jerez ed in grado di ben impressionare. Franco Morbidelli, proprio in Andalusia laureatosi Campione europeo Superstock 600 lo scorso mese di ottobre, con la seconda KALEX Italtrans ha avvicinato il più esperto compagno di squadra Julian Simon viaggiando in 1’43″709. Più problematica la giornata di Alessandro Nocco (scivolato al diciannovesimo giro), mentre non sono disponibili i tempi di Simone Corsi e Mattia Pasini con le FTR 2014 del Forward Racing. Luis Salom Doverosa menzione finale per Loris Capirossi e Roberto Locatelli, “tester” d’eccezione della Moto2 a Jerez: di “Capirex” non sono stati rilasciati i tempi sul giro (sul 45″-46″), mentre il “Loca” con la KALEX Italtrans ha fermato i cronometri sull’1’46″981 dopo l’1’46″328 conseguito ieri. Moto2 World Championship 2014 Test Jerez de la Frontera, Classifica 2° giorno 01- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 – Suter MMX2 – 1’42.046 02- Tito Rabat – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 1’42.285 03- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 1’42.691 04- Takaaki Nakagami – IDEMITSU Honda Team Asia – KALEX Moto2 – 1’42.878 05- Xavier Simeon – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – 1’42.912 06- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 1’42.974 07- Sam Lowes – Team Speed Up – Speed Up SF14 – 1’42.981 08- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – 1’43.047 09- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 1’43.190 10- Louis Rossi – Maptaq SAG Zelos Team – KALEX Moto2 – 1’43.428 11- Johann Zarco – Caterham Moto Racing Team – Suter MMX2 – 1’43.451 12- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 1’43.636 13- Franco Morbidelli – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 1’43.709 14- Marcel Schrotter – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 1’43.880 15- Alejandro Marinelarena – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 1’44.053 16- Maverick Vinales – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 1’44.228 17- Josh Herrin – Caterham Moto Racing Team – Suter MMX2 – 1’44.391 18- Luis Salom – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 1’44.565 19- Jonas Folger – Argiñano & Gines Racing – KALEX Moto2 – 1’44.593 20- Axel Pons – Argiñano & Gines Racing – KALEX Moto2 – 1’44.696 21- Lorenzo Baldassarri – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – 1’44.785 22- Alessandro Nocco – Team Speed Up – Speed Up SF14 – 1’44.965 23- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF14 – 1’45.024 24- Azlan Shah Kamaruzaman – IDEMITSU Honda Team Asia – KALEX Moto2 – 1’45.461

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy