Moto2: come sarà lo schieramento di partenza nel 2010

Moto2: come sarà lo schieramento di partenza nel 2010

Anteprima di come sarà il campionato del prossimo anno

Commenta per primo!

Barcellona sarà il “gran weekend” della Moto2. Come comunicato dalla Dorna in occasione del Gran Premio d’Italia al Mugello, al Montmelò sarà diramata ufficiosamente la prima entry list provvisoria del campionato 2010, selezionando secondo una gerarchia ben precisa le squadre che hanno acquisito il diritto a correre nella nuova “middle class” del Motomondiale. A poche ore dall’annuncio, proviamo a fare un pò il punto della situazione, realizzando chi ha già il posto assicurato e chi dovrà entrare nelle 17-18 squadre elette per la Moto2 del 2010 a seconda dalla propria “provenienza”. Dalla MotoGP Spinti dalla Dorna (con un efficace e sostanzioso contributo economico), tutte o quasi le squadre “satellite” della MotoGP hanno dato la loro adesione alla Moto2. Gresini, LCR, Tech 3, Scot, Pramac, all’appello manca solo il team Onde 2000 (Grupo Francisco Hernando) che non ha inoltrato la richiesta d’iscrizione. Queste squadre saranno accettate… a prescindere, ma d’altronde le gerarchie sono ben chiare da tempo: per la Moto2 saranno privilegiati i team provenienti dalla top class, poi si farà selezione tra squadre attualmente presenti in 250/125 e new entry di varia provenienza, a seconda dell’interessamento verso la categoria, “forza” del progetto, investimenti fatti e valori prettamente “di colore”, ovvero programma con piloti di una nazione dove la Dorna vuole ampliare la propria presenza mediatica. Tutti dalla 250 Tutte, ma proprio tutte, le squadre attualmente iscritte alla 250cc hanno spedito la propria richiesta per entrare nella Moto2 del prossimo anno. Tra queste vi è anche il team ufficiale Gilera, che potrebbe essere l’unico ad esser accettato per il 2010 per dare anche una parvenza di “duello” tra le attuali 250 2 tempi e le Moto2 600 4 tempi. Inutile dire che, vista la situazione, al Gruppo Piaggio si potrebbe anche decidere in un drastico cambiamento del programma, o allo stesso tempo invitare gli attuali team clienti a sposare nuovamente la causa del due tempi con “prezzi di saldo” delle proprie RSA, il cui leasing di stagionale è arrivato a cifre esorbitanti (1.5 milioni di euro, spicciolo più, spicciolo meno). Di certo Blusens punterà sulla propria BQR Honda Moto2, il team Scot ha già un accordo di massima con Moriwaki, stesso dicasi per il team SAG (che fa correre Wilairot e Faubel), mentre Jorge Martinez ha già dichiarato che sta valutando la situazione ed è pronto ad investire sulla Moto2, con già una trattativa in fase avanzata con una engineering iberica. Promoracing Moto2Dal CEV (campionato spagnolo) Bisogna dire che in Dorna sono stati molto chiari. Quando è stato deciso di ammettere le Moto2 nel CEV Extreme prima nelle prove libere, successivamente in gara, è stato scritto esplicitamente che questo non “comporterà l’immediata ammissione al mondiale 2010“. Una beffa, verrebbe da dire, ma non è proprio così: un occhio di riguardo sarà fatto per chi dal primo giorno ha puntato sulla Moto2. E’ il caso, ovviamente, di Blusens BQR, ma anche del team LaGlisse, che sta sviluppando la YM2 anche con propulsore Honda dopo che, finora, si è lavorato su base Yamaha R6. Da decidere il programma di Promoracing, legato a Yamaha Spain, e di altre squadre/factory come AJR ArbizuGP, Inmotec, FTR o Cosentino Engineering. Gli “insospettabili” Tra chi ha domandato l’iscrizione alla Dorna ci sono anche squadre non strettamente legate al Motomondiale di questa stagione. E’ “ufficiale” la richiesta da parte del Team KR di Kenny Roberts, che dopo tre stagioni farebbe così il ritorno nel circus iridato con una Moto2 sviluppata in proprio. L’iscrizione sarebbe già stata accettata, anche per via del progetto che il pluri-campione del mondo porta con sè: una squadra “All American”, con Stevie Bonsey primo pilota già confermato. Progetto che, naturalmente, ingolosisce molto l’organizzazione… Oltre a Roberts, tra gli “insospettabili” ci sarebbe anche il Gil Motorsports, squadra ex-ufficiale Kawasaki nel mondiale Supersport che, negli ultimi tempi, è stata accostata alla gestione delle ZX-RR MotoGP prima della creazione (non senza qualche polemica in materia) della “Hayate”. Sempre dal circus Supersport arriverebbero anche altre due squadre, legate ad Honda, con un eccellente numero di trofei in bacheca: svelato l’identikit, è facile individuare il nome. Moriwaki MD600 Moto2 Per finire, in questa categoria rientrerebbe anche un nuovo progetto di Alberto Puig, con sponsorizzazione Repsol, un pò come accaduto fino allo scorso anno tra 250 e 125 prima con Honda, poi con KTM. Si segnalano richieste di iscrizione anche da parte di 1/2 squadre giapponesi, naturalmente vicinissime alla Moriwaki che una Moto2 l’ha già pronta da un pezzo. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy