Moto2 Austin Gara: la prima di Nico Terol, a terra Espargaro

Moto2 Austin Gara: la prima di Nico Terol, a terra Espargaro

Rimonta per Pasini e De Angelis, Corsi 16° dopo la scivolata

Commenta per primo!

Ha concluso una prima stagione d’apprendistato nella “middle class” in crescendo con il terzo posto conseguito in casa a Valencia, quest’anno Nico Terol grazie all’esperienza maturata in un impegnativo 2012 vuole rientrare nella corsa che vale il titolo mondiale. Un proposito ambizioso per l’ultimo Campione del Mondo nella storia della classe 125 GP, mattatore oggi al Circuit of the Americas di Austin dove ha fatto sua la prima vittoria in carriera tra le Moto2 in sella alla Suter MMX2 del team Aspar, la quattordicesima in carriera nel Motomondiale ponendo la parola fine ad un digiuno che perdurava addirittura dal settembre 2011, in trionfo al MotorLand Aragón di Alcañiz nella ottavo di litro.

Scattato dalla prima fila dello schieramento di partenza grazie al terzo crono conseguito nelle prove ufficiali, il nativo di Alcoy ha ben presto costruito e sapientemente amministrato un vantaggio di oltre 3″ sui suoi più diretti inseguitori, riuscendo oltretutto a sfruttare le disavventure altrui di Pol Espargaro, a terra dopo pochi giri al culmine di un weekend per certi versi disastroso, Takaaki Nakagami (fuori gioco per un problema tecnico) e l’incostanza di Scott Redding, quinto sul traguardo, ma pur sempre il nuovo capo-classifica di campionato con 31 punti all’attivo.

Il poleman britannico dovrà amministrare questo vantaggio tra due settimane a Jerez dagli attacchi di una vasta schiera di inseguitori capeggiata da Tito Rabat, secondo oggi in rimonta con la KALEX del Pons Racing “beffando” per 5 centesimo al photofinish Mika Kallio, entrambi insieme al vincitore Terol appaiati a quota 27 al secondo posto in classifica con Aegerter a -1, nuovamente quarto sul traguardo dopo un errore nel corso dell’ultimo passaggio. Per quanto concerne i nostri portabandiera, apprezzabile e convincente rimonta di Mattia Pasini e Alex De Angelis, a braccetto in 8° e 9° posizione, chiude 16° dopo una scivolata quando aveva il podio nel mirino l’altro alfiere del Forward Racing Simone Corsi, deciso a rifarsi a Jerez per la “prima” europea della stagione 2013.

Cronaca di Gara

Si parte con 20 minuti di ritardo complice la bandiera rossa esposta nel corso della gara della Moto3, ha problemi ad avviarsi nel giro di ricognizione l’ex Campione europeo e tedesco 125 GP Marcel Schrotter, qualificatosi 14° ieri con la KALEX del Stop And Go Racing Team. Allo spegnimento del semaforo anticipa clamorosamente la partenza Sandro Cortese, nessun imprevisto per Takaaki Nakagami che conquista l’hole-shot alla staccata della prima curva anche se in uscita Scott Redding si riporta davanti. Il poleman prova subito a scappar via e chiude il primo giro in testa, ma sempre alla curva 1 arriva fuori traiettoria consentendo ad un sorprendente Aegerter di portarsi in prima posizione. Prevedibilmente il giovane pilota britannico rimedia all’errore riconquistando nel corso del secondo giro il comando della contesa, ma alle sue spalle si intravedono una vasta schiera di potenziali protagonisti: Terol, Aegerter, Kallio, Espargaro ed il nostro Corsi, sesto a precedere Nakagami scivolato in settima piazza per un errore alla curva 12.

La corsa di accende ed al terzo giro si registra il primo colpo di scena della contesa: Pol Espargaro perde il controllo della propria Pons KALEX e finisce a terra dopo una paurosa imbarcata. Fuori gioco uno degli attesi protagonisti, cambia tutto là davanti con ora Terol leader davanti alle KALEX del Marc VDS Racing Team di Scott Redding e Mika Kallio, completa il poker di testa Dominique Aegerter che lascia a 1″4 il nostro Simone Corsi buon 6°. Il “poliziotto” sembra in grado di colmare questo svantaggio, ma al sesto giro una scivolata lo esclude dalla corsa per il podio insieme a Takaaki Nakagami, costretto al ritiro insieme a Takaaki Nakagami per un problema tecnico alla propria KALEX.

La gara non sembra riservare particolari emozioni, quantomeno nella corsa per la vittoria: Nico Terol con un passo insostenibile per gli altri porta in pochi giri a 3″ il vantaggio su Kallio e Aegerter a confronto per il secondo posto, perde terreno Redding, quarto in solitaria a precedere Rabat, West e Zarco con i nostri Pasini e De Angelis che avvicinano la top-10. Mentre Randy Krummenacher vola a terra, il suo compagno di squadra in Technomag carXpert Aegerter fa prove di volata con Kallio per un duello che consente al rimontante Rabat di rifarsi sotto in previsione del “rush finale”. Tito in un lampo riesce a sfilare Aegerter, ma una piccola sbavatura al penultimo giro permette a Kallio di respirare un pò. Inizia così l’ultima tornata del Circuit of the Americas con Kallio, Rabat e Aegerter in un fazzoletto, sbaglia proprio il pilota svizzero alla curva 14 rischiando di travolgere anche l’incolpevole pilota finlandese, suo malgrado “beffato” nella volata per la seconda posizione da Rabat per l’inezia di 5 centesimi. Vittoria dunque per Terol, Rabat 2° precedere Kallio, Aegerter e Redding, bella rimonta di Pasini e De Angelis che chiudono rispettivamente in 8° e 9° posizione con Corsi 16° dopo la scivolata.

Moto2 World Championship 2013
Circuit of the Americas Austin, Classifica Gara

01- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 19 giri in 42’02.689
02- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 3.125
03- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 3.175
04- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 4.873
05- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 5.597
06- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – + 9.295
07- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 – + 9.440
08- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 14.472
09- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 16.051
10- Toni Elias – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – + 19.696
11- Mike Di Meglio – JiR Moto2 – MotoBI – + 20.107
12- Marcel Schrotter – Desguaces La Torre SAG – KALEX Moto2 – + 23.287
13- Xavier Simeon – Desguaces La Torre Maptaq – KALEX Moto2 – + 23.547
14- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – + 23.815
15- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 33.488
16- Simone Corsi – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 35.424
17- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 35.532
18- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 42.451
19- Yuki Takahashi – IDEMITSU Honda Team Asia – Moriwaki MD600 – + 44.314
20- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 44.688
21- Kyle Smith – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – + 58.964
22- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 59.940
23- Steven Odendaal – Arguinano & Gines Racing – Speed Up SF13 – + 1’00.107
24- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 1’00.702
25- Doni Tata Pradita – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 1’08.996
26- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – + 1’24.281

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy