Moto2: American Honda con Roger Hayden all’attacco

Moto2: American Honda con Roger Hayden all’attacco

Obiettivo minimo la top ten per il GP di Indianapolis

di Redazione Corsedimoto

Dal 2008 American Honda nel motociclismo su pista non si impegnava ufficialmente, complice il ritiro dall’AMA Superbike. C’è voluta la Moto2 per rivedere il “rosso” in pista, con il progetto che vedrà coinvolti questo fine settimana a Indianapolis Kevin Schwantz, l’Erion Racing e Roger Hayden in qualità di pilota in sella alla Moriwaki MD600. L’obiettivo, minimo, dichiarato è di stare nei primi 10, anche se i test di settimana scorsa proprio all’Indianapolis Motor Speedway hanno dato fiducia a tutto lo staff American Honda a cominciare dal pilota. “L’ultimo test è andato bene“, ha spiegato Roger Hayden. “Abbiamo conosciuto il tracciato che ricorda molto dove abbiamo provato per la prima volta a Chuckwalla. E’ difficile fare delle comparative con i tempi, qui le Moto2 non hanno mai corso, pertanto dobbiamo aspettare il weekend di gara per capire a che punto siamo. Io con la moto mi son trovato bene e credo che possiamo essere là davanti vicini al nostro obiettivo Oltre ad Hayden ci sarà da seguire con attenzione dal muretto box Kevin Schwantz, alla prima vera esperienza da team manager sposando la causa di American Honda per un progetto che potrebbe “ampliarsi” in prospettiva 2011. “Roger con la squadra ha lavorato benissimo, ci ha aiutati a individuare i nostri punti di forza e quelli su cui dobbiamo lavorare. Secondo me possiamo esser in grado di far bene in gara, arriveremo sicuramente in buona forma e convinti del nostro potenziale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy