Moto2: Alessandro Nocco a piedi, interviene in aiuto la FMI

Moto2: Alessandro Nocco a piedi, interviene in aiuto la FMI

Speed Up lascia a piedi Alessandro Nocco

Commenta per primo!

Tutto in pochi giorni, tutto alla vigilia dei primi test della stagione 2014 al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo. Alessandro Nocco, vice-Campione Europeo Superstock 600 e tra i migliori prospetti del motociclismo italiano, si ritrova attualmente “a piedi” dopo aver definito nell’ottobre 2013 un accordo triennale con il Team Speed Up per il Mondiale Moto2.

Dopo promettenti test invernali, il pilota salentino si è ritrovato senza la disponibilità di una Speed Up SF14 Moto2 per il mancato apporto di uno sponsor che non ha coperto il budget per la stagione 2014. Confermato l’impegno nel Mondiale Moto2 con il solo Sam Lowes (Campione del Mondo Supersport in carica), il Team Speed Up di Luca Boscoscuro non ha tuttavia salvaguardato la presenza in squadra di Nocco, fortemente voluto per dar vita ad un programma pluriennale nella serie iridata.

Naufragata ancor prima di iniziare l’avventura in Moto2, per consentire ad Alessandro Nocco di correre nella stagione 2014 si è attivata in prima persona la Federazione Motociclistica Italiana. L’idea è di affidare ad Alessandro una seconda Kawasaki Ninja ZX-6R del San Carlo Puccetti Racing per il Mondiale Supersport, qui sì dando continuità al programma “Talenti Azzurri” che ha visto lo scorso anno Nocco sfiorare la conquista del titolo continentale Superstock 600 con il San Carlo Team Italia.

Ragazzi purtroppo è successo che lo sponsor non ha coperto il budget!“, ha fatto sapere Alessandro Nocco. “Devo ringraziare di cuore il Team Puccetti, la Federazione Motociclista Italiana e San Carlo che stanno facendo di tutto per non farmi stare fermo quest’anno… e farmi correre nel Mondiale Supersort già dalla prima gara in Australia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy