Moto2: a Estoril lotta per il secondo posto, ma non solo

Moto2: a Estoril lotta per il secondo posto, ma non solo

Si decide il futuro con l’entry list della stagione 2011

Commenta per primo!

Con Toni Elias già Campione del Mondo e dal passaggio assicurato in MotoGP (con LCR Honda), a Estoril il tema principale della Moto2 non sarà il confronto tra Julian Simon e Andrea Iannone per la seconda posizione di campionato, bensì l’ufficialità da parte di Dorna e IRTA delle squadre ammesse al campionato 2011. Quattordici i team già certi dell’iscrizione (Gresini, Interwetten, Forward, Jack & Jones, Aspar, Marc VDS, MZ, BQR, Speed Up, SAG, Technomag CIP, Pons e Kiefer), restano 4-5 posti ancora da assegnare per una griglia da minimo 36 moto. A rischio il futuro di diverse squadre “storiche” del Motomondiale, ma anche i progetti di piloti e sponsor, che potranno esser definiti soltanto dopo Estoril quando “esploderà” il mercato. Soltanto Julian Simon e Scott Redding hanno trovato conferma rispettivamente in Aspar e Marc VDS: tutto ancora in gioco per le altre squadre, che potranno contendersi piloti arrivati anche da MotoGP (Aleix Espargaro e Mika Kallio), 125cc (sicura la promozione di Marc Marquez e Pol Espargaro), World Supersport (Kenan Sofuoglu) e British Superbike (Ryuichi Kiyonari). Insomma, saranno 10 giorni di “fuoco” per la categoria, senza scordarci che restano due gare da disputarsi in questo primo anno della nuova “middle class” del Motomondiale A Estoril come sempre sarà difficile fare pronostici alla vigilia: Julian Simon e Andrea Iannone partono con ben altre ambizioni rispetto agli altri piloti, anche se Elias vuole concludere l’avventura in Moto2 con altre due vittorie, Scott Redding punta a continuare a stupire, Alex De Angelis è in un momento di forma straordinario come testimonia il successo di Phillip Island. Questo il lotto dei piloti al “top” in quest’ultima parte di stagione, anche se è lecito attendersi molto da un pò tutti i nostri portacolori: Simone Corsi ha recuperato dopo la botta in Australia, Claudio Corti è in crescita, Raffaele De Rosa vuole dare una svolta prima di cambiar squadra (torna con il team dei fratelli Nieto?), Roberto Rolfo e Alex Baldolini sono ancora alla ricerca di una sistemazione per il 2011 ed in più ci sarà il ritorno di Ferruccio Lamborghini. A proposito di novità, tanti i cambiamenti rispetto a Phillip Island. Ricky Cardus torna con la seconda Bimota del team SAG, il Racing Team Germany appieda Kazuki Watanabe per Carmelo Morales, laureatosi domenica campione europeo Supersport e già protagonista del CEV Moto2 e del mondiale a Barcellona (6° in griglia, 7° in gara prima del brutale incidente all’ultimo giro tamponando Kenny Noyes). Il più atteso sarà senza dubbio Kenan Sofuoglu, bi-Campione del Mondo Supersport, chiamato dal team Technomag CIP per affiancare Dominique Aegerter prendendo il posto (anche se la squadra francese non vuole parlare di “sostituzione”) del compianto Shoya Tomizawa. Ha provato la Suter MMX ad Albacete, punta a stupire dopo esser stato il pilota più vittorioso di sempre della Supersport: l’esperienza non manca, nemmeno la voglia di vincere in vista della stagione 2011 dove potrebbe risultare tra i seri candidati al titolo. Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy