250cc Misano Gara: Barbera batte Pasini, Simoncelli fuori

250cc Misano Gara: Barbera batte Pasini, Simoncelli fuori

Bautista terzo accorcia le distanze su Aoyama

Commenta per primo!

Undicesimo giro: Marco Simoncelli scivola e dice addio ai sogni di riconferma iridata. Ultima tornata: Hector Barbera scavalca Mattia Pasini, chiude tutte le porte e conquista la seconda vittoria stagionale (terza in carriera nella quarto di litro) che lo porta proprio a ridosso di “Sic” in classifica nella lotta per la terza posizione. Già, l’errore del Campione in carica ha di fatto deciso l’evoluzione del campionato, con Alvaro Bautista e Hiroshi Aoyama sempre costanti, sempre a punti, rispettivamente in terza e quarta posizione sul traguardo e adesso separati da 13 punti.

La gioia odierna è però Hector Barbera, che sul tracciato dove lo scorso anno ne combinò una più di Bertoldo riesce a vincere proprio davanti a Mattia Pasini, con il quale giunse al contatto nel GP 2008. Non oggi, con entrambi meritevoli di una vittoria decisa per soli 40 millesimi di secondo a vantaggio del valenciano, già certo del futuro in MotoGP con una Ducati Desmosedici del team Aspar. A Mattia 20 punti preziosi che valgono di più pensando al solito inizio di weekend con i ben noti problemi economici-gestionali del Team Toth: pensare che è in forse per lui la prossima gara di Estoril è qualcosa di inaccettabile.

Il pilota di Riccione ha comunque tenuto alta la bandiera tricolore dopo la scivolata di Simoncelli, dato che Raffaele De Rosa non è andato oltre l’ottavo posto, Alex Baldolini il 13° e Roberto Locatelli è scivolato quando era ben piazzato con la seconda Gilera. Per il momento a Misano è 2 a 0 Spagna-Italia, aspettando la MotoGP.

Cronaca di Gara

Barbera prende la prima posizione, Pasini è subito dietro con Aoyama, Simoncelli, Faubel, Locatelli e Bautista a seguire. Sin dal primo giro gli italiani son scatenati, tanto che al termine del curvone Pasini e Simoncelli sono nell’ordine in prima e seconda posizione. “Sic” è però il più concreto, scavalca l’amico-rivale alla staccata della “Quercia” nel corso del secondo giro provando immediatamente la fuga. Dietro di loro resiste Barbera, si distingue in positivo Faubel, Aoyama è quinto con anche un errore che ha consentito a Bautista di riavvicinarsi. Lukas Pesek, intanto, è il primo degli esclusi per un problema tecnico.

Tradizionale fase di studio nel primo terzo di gara: Simoncelli, adesso Barbera e Pasini nell’ordine prendono la fuga, oltre 2″ su Bautista e Aoyama in lotta… mondiale. Una lunga bagarre ad inseguimento che non offre grandi emozioni: ci pensa così Pasini a rivitalizzare la contesa, ottenendo la prima posizione con una serie di sorpassi davvero interessanti su Barbera e Simoncelli.

All’undicesimo giro il colpo di scena che, forse, decide il mondiale. Marco Simoncelli, in uscita dal tornante del “Rio”, sbaglia e vola a terra. Manubrio spezzato, impossibile ripartire, mazzata per il Campione del Mondo adesso praticamente fuori gioco nella lotta per il campionato: uscirà da Misano con oltre 40 punti da recuperare. Festeggiano così involontariamente Bautista e Aoyama, combattenti per il quarto posto con Di Meglio poco staccato a conferma della crescita prestazionale dell’ultimo periodo.

Davanti è pura e semplice tattica: a 8 giri dal termine Pasini lascia palesemente il comando a Barbera, studiandolo per sferrare l’attacco nel momento più opportuno. Altre problematiche per Roberto Locatelli e Ratthapark Wilairot, scivolati a breve distanza sull’asse temperola concludendo anzitempo un weekend, fino a quel momento, estremamente positivo.

Parlavamo di tattica? Bene, a tre giri dal termine si fa sul serio, con Barbera che sfiora/tocca Pasini portandosi in vetta sul finire del lungo “Curvone”. Tutto da decidersi ad un ultimo, emozionante, frenetico giro: Barbera riesce a chiudere tutte le porte, anche per la volata finale che lo premia per il secondo trionfo stagionale davanti a Pasini per soli 6 millesimi. Sul podio Bautista che ha “beffato” Aoyama portandosi a 13 punti dalla vetta.

250cc World Championship 2009
Misano Adriatico, Classifica Gara

01- Hector Barbera – Pepe World Team – Aprilia RSA 250 – 26 giri 43’23.353
02- Mattia Pasini – Team Toth Aprilia – Aprilia RSA 250 – + 0.040
03- Alvaro Bautista – Mapfre Aspar Team – Aprilia RSA 250 – + 1.691
04- Hiroshi Aoyama – Scot Racing Team 250cc – Honda RS250RW – + 1.697
05- Mike Di Meglio – Mapfre Aspar Team – Aprilia RSA 250 – + 1.921
06- Jules Cluzel – Matteoni Racing – Aprilia RSW 250 LE – + 9.202
07- Alex Debon – Aeropuerto Castello Blusens – Aprilia RSA 250 – + 10.483
08- Raffaele De Rosa – Scot Racing Team 250cc – Honda RS250RW – + 11.360
09- Hector Faubel – Honda SAG – Honda RS250RW – + 18.953
10- Thomas Luthi – Emmi Caffe Latte – Aprilia RSA 250 – + 24.480
11- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Aprilia RSA 250 – + 24.680
12- Shoya Tomizawa – CIP Moto GP250 – Honda RS250RW – + 51.521
13- Alex Baldolini – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 250 LE – + 52.474
14- Valentin Debise – CIP Moto GP250 – Honda RS250RW – + 1’11.675
15- Balazs Nemeth – Balatonring Team – Aprilia RSW 250 LE – + 1’15.515
16- Axel Pons – Pepe World Team – Aprilia RSW 250 LE – + 1’15.666
17- Vladimir Leonov – Viessmann Kiefer Racing – Aprilia RSW 250 LE – a 1 giro
18- Imre Toth – Team Toth Aprilia – Aprilia RSA 250 – a 1 giro
19- Aitor Rodriguez – Matteoni Racing – Aprilia RSW 250 LE – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy